Memorie dal futuro

Informazioni su X-Files - Memorie dal futuro

Il giudizio degli utenti

9,05 stelle

9,1/10

Sinossi dell'episodio "Memorie dal futuro"

Il primo episodio di X-Files 11 si apre con l'Uomo che Fuma. Il quale, dopo 25 anni, ci svela il suo vero nome e ci racconta la propria storia. 

E anche la nostra storia recente, dal suo punto di vista e con il suo intervento diretto.

Scully, dopo aver avuto una visione, viene ricoverata in ospedale. Priva di conoscenza, sembra in gravi condizioni.

Mentre aspettano notizie, Mulder e Skinner parlano con la dottoressa che la sta curando e Skinner - osservando l'attività cerebrale di Scully - individua un messaggio: "Trovalo". E pensa si riferisca a William.

Mulder - per una volta scettico - vuole restare vicino a Scully. La quale, grazie alle visioni del futuro, sa che Mulder non sopravvivrà al virus Spartan, se non verrà curato tramite le cellule staminali di William.

Il ragazzo, dato in adozione molti anni prima, sarebbe quindi la chiave per la salvezza di Mulder.

Mentre Monica Reyes continua ad assistere l'Uomo che Fuma nel suo piano (con l'intento, aveva raccontato, di sabotarlo), Scully prega Mulder di trovare William.

Lungo la strada, Mulder viene inseguito da un uomo. Il fratellastro di Mulder, Jeffrey Spender, viene investito e minacciato da qualcuno alla ricerca di informazioni su William.

Spender visita Scully in ospedale e la donna gli chiede di rivelargli dove si trovi, anche se gli aveva fatto promettere di non farlo mai. Spender svela il nome dei genitori adottivi di William, Van De Kamp, e Scully dice a Spender che suo padre, l'Uomo che Fuma, è ancora vivo.

Dopo aver deciso autonomamente di lasciare l'ospedale, Scully torna in ufficio e aggiorna Mulder. Continua ad avere visioni e a stare male per questo. Guidando verso la sua destinazione, però, la donna rimane vittima di un incidente stradale.

Gli agenti Miller e Einstein la estraggono dall'auto e la riportano in ospedale.

Nel frattempo, Mulder è sulle tracce dell'Uomo che Fuma, o almeno così pensa. In realtà, giunto a destinazione, trova altre persone: due uomini e una donna che affermano di far parte di un gruppo che combatte la cospirazione aliena e il virus Spartan. Ma anche loro, in qualche modo, fanno parte di una cospirazione: dopo aver lasciato il Consorzio, si sono uniti per salvare l'umanità. Ma vogliono farlo colonizzando lo spazio: trovando un posto alternativo per i sopravvissuti. Un programma spaziale segreto con cui gli eletti - solo le persone immuni a Spartan - verranno trasportati altrove.

A Mulder viene offerta l'immunità e l'opportunità di andare con loro, ma Mulder - disgustato - rifiuta e si allontana.

L'Uomo che Fuma stringe un accordo con Skinner, dopo averlo avvicinato nella sua auto: Skinner sembra non avere altra scelta che accettare l'immunità dal virus rintracciando William per l'Uomo che Fuma.

Avvisato dell'incidente di Scully, Mulder si precipita in ospedale, arrivando appena in tempo per salvare la vita a Scully - attaccata dall'uomo che aveva seguito Mulder in auto. L'uomo che lavora al programma spaziale segreto.

Scully dice a Mulder che è William a inviarle le visioni. E che sarà lui a trovarli. Devono solo aspettare e fare il loro lavoro: la verità è ancora negli X-Files.

Mulder e Skinner arrivano alle mani, perché Mulder gli ha sentito addosso odore di fumo. 

Prima di congedarlo, l'Uomo che Fuma aveva rivelato a Skinner di essere il padre biologico di William. E di aver usato la scienza aliena per creare il primo bambino super-umano.

Gli episodi de X-Files - Stagione 11

Approfondimenti

Il cast dell'episodio

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.