Di chi è quel sangue?

Informazioni su The Passage - Di chi è quel sangue?

Il giudizio degli utenti

7,61 stelle

7,6/10

Prossimo passaggio

Sinossi dell'episodio "Di chi è quel sangue?"

Nel tentativo di proteggere Amy, Brand convince Sykes e Lear a lasciarli uscire per fare esercizio. 

Brad ottiene il permesso di costruire una casa sull'albero ad Amy, che possono utilizzare come punto d'osservazione. Intanto Fanning aumenta la stretta attorno alle cavie del Progetto NOAH. 

Fanningdice a Carter che presto dovrà prendere una decisione, ma questi inizia a soccombere al virus. 

Lear lotta per contrastare gli effetti, ma si vedono dei flashback emotivi che mostrano ciò che ha portato Carter verso la sua condanna a morte. Nel 2017, a Houston, lui ha incontrato Rachel Wilson, un agente immobiliare che si è offerto di aiutarlo nel cambiare casa. 

I due iniziano una relazione che è proseguita velocemente e dopo tre mesi sono andati a vivere insieme. Rachel ha dovuto però confessare a Carter di essere sposata e che il suo marito, ricco e benestante, l'ha maltrattata. 

Nel frattempo, Richards mente a Sykes, dicendole di aver evitato l'esecuzione di Babcock su ordine del DOD. 

Gli infetti acquisiscono potere sul personale della struttura, portando Richards e Brad a lavorare insieme in modo da poter abbattere Paulson, un soldato diventato cecchino.

Babcock inizia ad apparire ad Amy, cercando di ottenere la sua fiducia.

Nel frattempo, la giornalista Sierra Thompson, che sta indagando sulla scomparsa dei detenuti nel braccio della morte, consiglia a Lila e Lacey di restare bassi per un giorno, ma le cose vanno male.

Gli episodi de The Passage - Stagione 1

Approfondimenti

Il cast dell'episodio

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.