Codice Etico

CODICE ETICO di FOX NETWORKS GROUP ITALY S.R.L.

INDICE

INTRODUZIONE

CAPO I  - DISPOSIZIONI GENERALI 

  1. Ambito di applicazione e destinatari

CAPO II- PRINCIPI ETICI 

  1. Legalità
  2. Imparzialità e prevenzione del conflitto d’interessi
  3. Trasparenza, correttezza e affidabilità
  4. Riservatezza
  5. Valorizzazione delle risorse umane
  6. Tutela della Proprietà Intellettuale
  7. Tutela della concorrenza
  8. Prevenzione del riciclaggio e di altri fenomeni malavitosi
  9. Tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro e salvaguardia dell’ambiente

CAPO III - RAPPORTI CON I TERZI 

  1. Rapporti con la Pubblica Amministrazione e con le Autorità Amministrative Indipendenti
  2. Rapporti con fornitori, clienti, partner e soggetti terzi in genere
  3. Rapporti con Istituzioni e altre Organizzazioni

 CAPO IV - DISPOSIZIONI FINALI 

  1. Ruolo dell’Organismo di Vigilanza
  2. Efficacia del Codice Etico e conseguenze sanzionatorie
  3. Approvazione e modifica del Codice Etico

 

 INTRODUZIONE

Fox Networks Group Italy S.r.l. (di seguito alternativamente “Fox” o la “Società”), leader nel settore della produzione e diffusione di programmi televisivi, il cui capitale sociale è interamente detenuto da Fox Networks Group (UK) Limited, è altresì società del gruppo 21st Century Fox (di seguito, “21st Century Fox ” o il “Gruppo”), la cui politica si fonda su principi comportamentali ispirati ai più alti livelli di etica aziendale.

In particolare, i principi cui 21st Century Fox  si ispira – riconducibili ai valori di integrità, onestà, lealtà e correttezza – sono alla base della Politica Anticorruzione Globale che, recependo anche i dettami del 2010 UK Bribery Act, definisce con chiarezza l’insieme dei valori che il Gruppo riconosce, accetta e condivide, con l’intento che detti valori siano condivisi e rispettati da tutti gli amministratori, i dipendenti e collaboratori delle società del Gruppo, al fine di tutelare l’immagine e la reputazione di esse e di 21st Century Fox .  

La Società è, inoltre, consapevole che l’adozione di un codice etico, ove vengano sanciti i valori aziendali, sia di primaria importanza, oltre che per la prevenzione dei reati previsti dal D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 sulla responsabilità amministrativa degli entri (di seguito, il “Decreto”) cui Fox si è conformata, e del 2010 UK Bribery Act, anche per il corretto svolgimento delle attività sociali. Il presente documento (di seguito, alternativamente il “Codice Etico” o il “Codice”), adottato dal Consiglio di Amministrazione, richiamandosi inter alia ai medesimi principi della Politica Anticorruzione Globale, enuncia i principi ai quali Fox si conforma e dei quali pretende la più rigorosa osservanza.    

Le disposizioni contenute nel presente Codice hanno pertanto l’obiettivo di indicare alcuni irrinunciabili valori e principi di condotta a presidio della reputazione e dell’immagine della Società, cui si deve adeguare tutto il personale e, nei casi in cui ciò sia possibile, anche i collaboratori, fornitori e partner commerciali esterni e chiunque intrattenga a vario titolo rapporti di affari con Fox. In tale prospettiva, il Codice Etico intende ribadire i princìpi-guida già in larga parte vigenti all’interno del Gruppo, rafforzando con ciò il clima di fiducia e di positiva collaborazione con tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati al comune sviluppo e alla diffusione dei valori della Società.

Per altro verso, va sottolineato che l’ordinamento giuridico nazionale riconosce rilevanza giuridica e finalità scriminanti all’adozione di principi etici, a seguito dell’entrata in vigore del Decreto, che – come noto - ha introdotto una forma di responsabilità di tipo penalistico in capo alle società chiamate a rispondere (a titolo “proprio”) qualora vengano consumati reati “nel loro interesse o vantaggio”. Tale responsabilità si configura anche in relazione a reati commessi all'estero, purché per gli stessi non proceda lo Stato del luogo in cui è stato commesso il reato.

L’adozione ed il rispetto del Codice possono assumere una valenza scriminante e di protezione della Società che, in tal caso, può garantirsi da possibili imputazioni a titolo di responsabilità amministrativa.

Il presente Codice è, pertanto, complementare al Modello Organizzativo adottato ai sensi del Decreto e alle procedure interne esistenti volte, direttamente o indirettamente, a ridurre il rischio del compimento di reati di cui al D.Lgs. 231/2001, nonché ai principi comportamentali contenuti negli Standard of Business Conduct del Gruppo.

Il Codice Etico – in conclusione – unitamente al Modello Organizzativo e alle disposizioni organizzative aziendali, offre – se adeguatamente compreso, attuato ed aggiornato – un idoneo presidio a tutela del buon andamento della Società. Fox si impegna a tal fine a promuovere la sua diffusione, rendendolo anche disponibile al personale sulla rete aziendale nello shared drive alla cartella Modello 231, nonché la conoscenza dei relativi contenuti.

 

 

CAPO I

-DISPOSIZIONI GENERALI -

 

  1. Ambito di applicazione e destinatari

Sono vincolati al rispetto del presente Codice Etico tutti coloro i quali, all’interno di Fox, ricoprono funzioni di rappresentanza, amministrazione o direzione, o che ne esercitano, anche di fatto, la gestione e il controllo, tutti i dipendenti senza eccezione alcuna, nonché coloro che cooperano e collaborano con essa - a qualsiasi titolo - nel perseguimento dei suoi obiettivi e/o intrattengano con essa rapporti d’affari (di seguito  i “Destinatari”).

I Destinatari sono informati dell’adozione del presente Codice, nonché posti nella condizione di poterne conoscere i contenuti. Il personale dipendente è altresì chiamato a contribuire attivamente alla sua scrupolosa osservanza.

 

 

CAPO II

- PRINCIPI ETICI –

 

La Società accetta e condivide i seguenti principi etici (di seguito, i “Principi”):

    • legalità;
    • imparzialità e prevenzione del conflitto d’interessi;
    • trasparenza, correttezza e affidabilità;
    • riservatezza;
    • valorizzazione delle risorse umane;
    • tutela della proprietà intellettuale;
    • concorrenza;
    • prevenzione del riciclaggio e di altri fenomeni malavitosi;
    • tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro e salvaguardia dell’ambiente.

I Destinatari nelle attività lavorative svolte per la Società, in base ai rispettivi ruoli e attribuzioni, si conformano ai Principi.

 

  1. Legalità

I comportamenti dei Destinatari, nelle attività lavorative e professionali svolte in favore di Fox, sono improntati al più rigoroso rispetto delle normative nazionali, comunitarie e internazionali applicabili.

Il personale, in ogni occasione connessa all’esecuzione della prestazione lavorativa, rispetta le leggi in vigore nei diversi paesi in cui è residente o domiciliato o in cui svolga abitualmente od occasionalmente la prestazione professionale, astenendosi dal costringere o istigare altri, colleghi o terzi, a violare le leggi in vigore nei paesi in cui la Società opera o nei quali essa ha interessi anche indiretti.

Chiunque all’interno della Società dovesse subire una costrizione o istigazione a violare le leggi vigenti applicabili, nello svolgimento delle rispettive attività lavorative, dovrà riferire immediatamente al proprio superiore gerarchico, o, se ciò non fosse possibile, per mancanza di questo o perché da questo istigato o costretto, all’Organismo di Vigilanza istituito ai sensi del Decreto.

 

 

  1. Imparzialità e prevenzione del conflitto d’interessi

Nella gestione delle diverse attività sociali e nell’assunzione delle relative decisioni (tra le quali, a titolo esemplificativo, la scelta dei clienti, i rapporti con il Socio, la gestione del personale, l’organizzazione del lavoro, la selezione e gestione dei fornitori, i rapporti con le istituzioni, etc.), i Destinatari operano con imparzialità nel migliore interesse aziendale, assumendo le decisioni con rigore professionale e trasparenza secondo criteri oggettivi, evitando il coinvolgimento in situazioni che possano anche solo apparire in conflitto di interessi.

Nella conduzione di qualsiasi attività devono sempre evitarsi situazioni ove i soggetti coinvolti nelle transazioni siano, o possano essere, in conflitto di interessi.

Per conflitto di interessi si intende il caso in cui si persegua un interesse personale o di terzi, diverso da quello di Fox, o si compiano attività che possano, comunque, interferire con l’indipendenza e l’obiettività di giudizio e, dunque, con la capacità di assumere decisioni per conto della Società, ovvero ci si avvantaggi per scopi personali di opportunità d’affari della stessa.

Chiunque si trovi ad operare in conflitto di interesse, anche solo potenziale, ovvero abbia dubbi sull’esistenza di un simile conflitto, è tenuto a dichiararlo, in coscienza e in tutta lealtà, al proprio responsabile o referente aziendale, adeguandosi alle decisioni da quest’ultimo assunte di cui informerà anche l’Organismo di Vigilanza.

 

  1. Trasparenza, correttezza e affidabilità

Le azioni, le operazioni, le transazioni e le negoziazioni e, più in generale, i comportamenti dei Destinatari posti in essere a vantaggio o nell’interesse della Società o che ne coinvolgano il nome e la reputazione, si ispirano alla massima correttezza gestionale, trasparenza e completezza delle informazioni, alla legittimità –formale e sostanziale – chiarezza e veridicità dei riscontri contabili, secondo le normative vigenti.

I Destinatari, nella gestione di tutte le attività sociali, sono pertanto chiamati a fornire informazioni trasparenti, veritiere, complete e accurate.

Tutte le azioni e le operazioni compiute dai Destinatari nell’ambito della propria attività lavorativa o professionale in favore di Fox, devono essere debitamente autorizzate e adeguatamente documentate, al fine di consentire, in ogni momento, la verifica del relativo processo decisionale e autorizzativo.

Tutte le operazioni e transazioni devono avere una registrazione contabile adeguata, in modo da rendere possibile la verifica del processo di decisione, autorizzazione e di svolgimento, nonché delle caratteristiche e motivazioni di tali operazioni, individuando altresì i soggetti che le hanno autorizzate, effettuate, registrate e verificate.

E’ fatto divieto di adottare comportamenti o dar luogo ad omissioni che possano condurre alla registrazione di operazioni fittizie o alla registrazione fuorviante di operazioni e transazioni.

La trasparenza contabile si fonda sulla verità, accuratezza e completezza dell’informazione di base per le relative registrazioni contabili, con particolare riguardo alla fatturazione attiva e passiva. Tutto il personale coinvolto in detta attività è pertanto tenuto al rispetto dei ”principi contabili” emanati dalle competenti Commissioni dei Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e Ragionieri, nonché dei principi contabili internazionali. E’ altresì chiamato a fornire la massima collaborazione affinché i fatti di gestione siano rappresentati correttamente e tempestivamente nella contabilità aziendale.

 

  1. Riservatezza

Per Fox la riservatezza costituisce regola imprescindibile di ogni condotta. Di conseguenza, la Società assicura la riservatezza delle informazioni in suo possesso, e si astiene dall’utilizzare dati riservati, salvo il caso di espressa e consapevole autorizzazione e, comunque, sempre nella più rigorosa osservanza della legislazione vigente anche in materia di tutela dei dati personali.

Tra i dati raccolti nelle banche dati aziendali possono infatti esservi informazioni personali protette dalla normativa a tutela dei dati personali, dati che non possono essere pertanto trasmessi all’esterno e la cui inopportuna divulgazione potrebbe cagionare danni agli interessi aziendali. È, pertanto, obbligo di ogni dipendente assicurare alle informazioni gestite in ragione della propria funzione lavorativa, la riservatezza richiesta dalle circostanze, sia all’interno che all’esterno della Società. Parimenti, è impegno di Fox proteggere le informazioni relative ai propri dipendenti o a terzi, in adempimento a quanto previsto dalla legge sulla Privacy.

La comunicazione a terzi delle informazioni deve avvenire esclusivamente da parte dei soggetti aziendali autorizzati e, nella comunicazione a terzi di informazioni riservate consentita solo per ragioni professionali, dovrà essere espressamente dichiarato il carattere riservato dell’informazione e richiesta l’osservanza dell’obbligo di riservatezza al terzo.

La riservatezza è garantita, inoltre, attraverso adeguate misure di protezione dei dati aziendali custoditi su supporto informatico. 

I Destinatari devono astenersi dall’utilizzare informazioni riservate e non di dominio pubblico, delle quali siano venuti a conoscenza in ragione della attività lavorativa e/o professionale prestata in favore di Fox, per scopi personali e, comunque, non connessi con l’esercizio dell’attività lavorativa loro affidata e/o svolta nell’interesse della Società. Nessun dipendente può trarre vantaggi di alcun genere, diretti o indiretti, personali o patrimoniali, dall’utilizzo di informazioni riservate, né comunicare dette informazioni ad altri o raccomandare o indurre altri all’utilizzo delle stesse.

Le comunicazioni verso l’esterno, concernenti dati ed informazioni aziendali, devono essere soddisfatte, ove possibile, dalle funzioni aziendali competenti e, in ogni caso, a seguito di autorizzazione.

 

  1. Valorizzazione delle risorse umane

Fox ritiene le risorse umane un fattore determinante per la propria crescita. Sono pertanto valorizzate le capacità individuali, il merito e le competenze di ciascuno. La Società vieta le condotte discriminatorie basate sulla razza, sesso, età, religione, condizione fisica, stato civile, orientamenti sessuali, cittadinanza, origine etnica, le forme di sfruttamento, le molestie e le offese personali.

In particolare, Fox richiede che, nelle relazioni di lavoro interne ed esterne, non si verifichino, a titolo d’esempio:

  • situazioni di lavoro intimidatorie, ostili e/o di isolamento nei confronti di singoli o gruppi di lavoratori;
  •  ingiustificate interferenze nelle attività lavorative altrui;
  •  l'ostacolo a prospettive di lavoro individuali altrui per meri motivi di competitività personale.

Nella selezione e gestione del personale, la Società adotta criteri di pari opportunità, di merito e di valorizzazione delle capacità, competenze e potenzialità dei singoli individui, impegnandosi a che l’autorità sia esercitata con equità e correttezza, evitando ogni forma di abuso, ed assicurando la crescita professionale anche attraverso programmi di formazione.

La Società non porrà in essere né tollererà alcuna forma di ritorsione nei confronti dei dipendenti che abbiano lamentato o segnalato discriminazioni o molestie.

 

  1. Tutela della Proprietà Intellettuale

Fox si attiene scrupolosamente alla normativa vigente a tutela della proprietà intellettuale nei paesi in cui opera. Di conseguenza, la Società promuove e richiede ai Destinatari un uso corretto di tutte le opere dell'ingegno utilizzate nell’ambito delle attività di business, a tutela dei diritti patrimoniali e morali dell’autore e/o del legittimo titolare, nonché della propria immagine e reputazione.

E’ pertanto fatto assoluto divieto di sfruttare economicamente, con qualsiasi mezzo o procedimento, opere intellettuali altrui senza averne diritto e/o in violazione degli accordi contrattuali e degli impegni assunti con il legittimo titolare.

 

  1. Concorrenza

Fox, consapevole che un sano e corretto sistema di concorrenza, contribuisca ad un continuo miglioramento e sviluppo, osserva le norme vigenti in materia di concorrenza e si astiene dal porre in essere comportamenti che possano integrare forme di concorrenza sleale.

 

  1. Prevenzione del riciclaggio e di altri fenomeni malavitosi

La Società richiede la massima trasparenza nelle operazioni commerciali e nei rapporti con i terzi, nel pieno rispetto delle normative, nazionali e internazionali, in tema di lotta al fenomeno del riciclaggio. La Società, quindi, si impegna a verificare l’affidabilità e onorabilità dei propri partner in affari. Tutte le transazioni finanziarie devono trovare adeguata giustificazione nei rapporti contrattuali e devono essere effettuate mediante mezzi di pagamento che ne garantiscano la tracciabilità.

Non sono consentiti rapporti, anche sotto forma di finanziamenti, con organizzazioni, associazioni o movimenti nazionali o esteri che perseguano, direttamente o indirettamente, finalità vietate dalla legge, contrarie all’etica o all’ordine pubblico ovvero che violino i diritti fondamentali della persona.

Nella scelta della linea editoriale, nella gestione degli spazi pubblicitari, nell’eventuale produzione di programmi e nella gestione dei siti internet, il personale coinvolto non può utilizzare contenuti contrari alle previsioni di legge applicabili.

 

  1. Tutela della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro e salvaguardia dell’ambiente

Fox persegue l’obiettivo di tutelare la sicurezza e la salute dei propri dipendenti e di tutti coloro che accedano ai suoi ambienti di lavoro, curando la diffusione e il consolidamento della cultura della sicurezza sul luogo del lavoro, della consapevolezza dei rischi, e promuovendo a tal fine comportamenti responsabili da parte di tutto il personale.

Tutti i destinatari del presente Codice, nell’ambito delle proprie mansioni, partecipano al sistema di prevenzione dei rischi e di tutela della salute e della sicurezza propria, dei colleghi e dei terzi, anche attraverso adeguati programmi informativi e formativi.

La Società, in quest’ottica, si impegna a garantire il rispetto della normativa antinfortunistica vigente richiedendo ai propri dipendenti comportamenti attenti, rispettosi delle norme e procedure aziendali, al fine di contribuire attivamente alla salute e integrità di tutti.  

Inoltre, Fox, consapevole dell’esigenza di rispettare e salvaguardare l’ambiente, attua una politica volta a minimizzare gli impatti ambientali, favorendo la diffusione di un corretto approccio alle tematiche ambientali.

 

- CAPO III –

- RAPPORTI CON I TERZI -

 

  1. Rapporti con la Pubblica Amministrazione e con le Autorità Amministrative Indipendenti

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione è espressamente vietato porre in essere, direttamente o tramite terzi, o istigare altri a porre in essere pratiche corruttive di ogni genere in ottemperanza alle procedure interne. Le relazioni con la Pubblica Amministrazione e con le Autorità Amministrative Indipendenti (da intendersi, a titolo esemplificativo, Ministeri, Istituzioni, Enti locali, Enti pubblici, anche economici, Enti e/o società pubbliche locali, nazionali o internazionali, Organi di controllo, Autorità Giudiziaria, Forze dell’Ordine, i concessionari di servizi pubblici e/o incaricati di pubbliche funzioni, Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Autorità Garante per la protezione dei dati personali, etc.), si ispirano alla più rigorosa osservanza delle disposizioni di legge applicabili, ai principi di trasparenza, onestà, correttezza, e non possono in alcun modo compromettere l’integrità e la reputazione della Società e del Gruppo.

L’assunzione di impegni e la gestione dei rapporti, di qualsiasi genere, con la Pubblica Amministrazione, con le Autorità Amministrative Indipendenti, pubblici ufficiali o soggetti incaricati di pubblico servizio, sono riservate esclusivamente alle funzioni e ai soggetti aziendali a ciò preposti ed al personale autorizzato e, comunque, nei limiti di poteri conferiti a ciascuno sulla base di procure e/o deleghe.

Nei rapporti con i rappresentanti della Pubblica Amministrazione e delle Autorità Amministrative Indipendenti non è consentito ai Destinatari influenzare in alcun modo le decisioni di detti soggetti in maniera impropria e/o illecita. Atti di cortesia commerciale, quali omaggi, elargizioni in natura, favori, forme di ospitalità o qualsiasi altra forma di beneficio, sono consentiti soltanto se non eccedono le normali pratiche commerciali e/o di cortesia e se, in ogni caso, non siano tali da compromettere l’imparzialità e l’indipendenza del giudizio del rappresentante della Pubblica Amministrazione o della Autorità Amministrative Indipendenti chiamato ad assumere decisioni che vedano il coinvolgimento della Società.

Eventuali atti di cortesia commerciale, eccedenti il modico valore, sono consentiti esclusivamente se tali da non compromettere l’integrità e la reputazione delle parti e da non poter essere interpretati da un osservatore imparziale come volti ad ottenere vantaggi e favori impropri per Fox. In ogni caso, tali atti dovranno essere:

  • autorizzati dal responsabile della funzione coinvolta;
  • documentati in modo adeguato, al fine di consentire le opportune verifiche;
  • comunicati preventivamente all’Organismo di Vigilanza a cura del responsabile della funzione.

In occasioni di verifiche e di ispezioni da parte di Organi di controllo il personale mantiene un atteggiamento di massima disponibilità, trasparenza, correttezza e collaborazione nei confronti dei funzionari che procedono all’ispezione.

I soggetti che si rapportano con la Pubblica Amministrazione e con le Autorità Amministrative Indipendenti devono assicurare una adeguata tracciabilità dei processi decisionali ed autorizzativi.

Non è consentito indurre, tramite violenza o minaccia, con offerta o promessa di denaro o di altra utilità, a non rendere dichiarazioni o a rendere dichiarazioni mendaci, la persona chiamata a rendere all’Autorità Giudiziaria dichiarazioni utilizzabili in un procedimento penale, quando questa ha la facoltà di non rispondere.

 

  1. Rapporti con fornitori, clienti, partner e soggetti terzi in genere

La Società gestisce i rapporti con i fornitori, clienti, partner in affari e soggetti terzi in genere con lealtà, correttezza e professionalità, incoraggiando collaborazioni continuative e rapporti di fiducia solidi e duraturi. La scelta dei fornitori e la determinazione delle condizioni d’acquisto di beni e servizi sono rimesse alle funzioni e soggetti aziendali competenti, che agiscono sulla base di criteri obiettivi e imparziali, fondati sulla valutazione della serietà, affidabilità, qualità, efficienza ed economicità, evitando qualsiasi fenomeno corruttivo che possa assicurare o agevolare il business per la Società.

Fox gestisce i rapporti con fornitori, clienti, partner in affari e terzi in genere, con accordi formalizzati per iscritto; la Società non ammette alcuna forma di pagamento o concessione di vantaggi nei confronti di detti soggetti che non sia strettamente derivante da un’obbligazione contrattuale, come tale disciplinata da un accordo negoziale.

Nei rapporti con i fornitori, clienti, partner in affari e con soggetti terzi in genere non è consentito offrire o ricevere omaggi, elargizioni in natura, favori, forme di ospitalità o qualsiasi altra forma di beneficio eccedente le normali pratiche commerciali e/o di cortesia e che in ogni caso possa interpretarsi quale modalità di ricompensa o di influenza per ottenere un vantaggio per la Società e/o per riconoscere un vantaggio a un terzo.

 

  1. Rapporti con Istituzioni e altre Organizzazioni

I rapporti con le Istituzioni sono improntati al massimo rigore, trasparenza e correttezza nel rispetto dei ruoli istituzionali. Analoghe regole comportamentali caratterizzano le relazioni politiche e sindacali che Fox intrattiene.

Non sono ammessi contributi, diretti o indiretti e sotto qualsiasi forma a partiti, movimenti, comitati, associazioni o altri organismi di natura politica o sindacale, né a loro rappresentanti o candidati, né ad organizzazioni con le quali potrebbero sussistere conflitti di interessi, tranne eventuali contributi dovuti in base a normative specifiche ovvero concessi nel rigoroso rispetto delle leggi.

La Società potrà cooperare, anche finanziariamente, con le organizzazioni citate esclusivamente in relazione a specifici progetti ed in base ai seguenti criteri:

  • finalità riconducibile all’attività aziendale;
  • destinazione chiara e documentabile delle risorse finanziarie;
  • espressa autorizzazione da parte del Consiglio di Amministrazione;
  • inofrmativa preventiva all’Organismo di Vigilanza.

Fox sostiene iniziative promosse da organismi o associazioni di comprovata reputazione e per fini meritevoli (a titolo di esempio, fini sociali, morali, di solidarietà, scientifici, culturali, connessi all’arte e allo spettacolo, all’ambiente e allo sport) che possano contribuire alla crescita e sviluppo della Società.  Le attività di sponsorizzazione riguardano esclusivamente eventi che offrano garanzie di qualità e serietà, sempre supportate da adeguata documentazione.

 

 

- CAPO IV –

- DISPOSIZIONI FINALI -

 

14. Ruolo dell’Organismo di Vigilanza

Il controllo circa l’osservanza del presente Codice Etico è rimesso all’Organismo di Vigilanza istituito ai sensi del D.Lgs. 231/2001. Di conseguenza il personale può rivolgere a detto Organismo eventuali dubbi in merito alla sua interpretazione e applicazione o segnalare - attraverso i canali aziendali di comunicazione dedicata - presunte violazioni di cui sia venuto a conoscenza nell’ambito della propria attività lavorativa.

In caso di segnalazione l’Organismo di Vigilanza garantisce la necessaria riservatezza nell’ambito delle proprie indagini per tutelare il segnalante, che abbia informato in buona fede di fatti aziendali in presunta violazione del presente Codice, da possibili forme di ritorsione, pressione o intimidazione. 

L’Organismo di Vigilanza, a fronte di segnalazioni di presunte violazioni, verifica, controlla e valuta il fatto segnalato, comunicando alle funzoni aziendali competenti i risultati delle proprie verifiche per l’assunizone dei provvedimenti di competenza.

 

  1. Efficacia del Codice Etico e conseguenze sanzionatorie

L’osservanza del presente Codice Etico, formalizzata negli accordi contrattuali attraverso l’inserimento di una clausola specifica,  forma parte essenziale delle obbligazioni contrattuali dei dipendenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 2104 cod. civ.

Le violazioni del presente Codice da parte del personale di Fox costituiscono inadempimento delle obbligazioni del rapporto di lavoro e/o illecito disciplinare, in conformità alle procedure previste dall’art. 7 dello Statuto dei Lavoratori, con ogni conseguenza di legge con riguardo all’irrogazione di sanzioni disciplinari da parte di Fox, fino alla sanzione della risoluzione del rapporto di lavoro con conseguente risarcimento dei danni derivati.

Il rispetto dei principi del Codice Etico costituisce parte essenziale delle obbligazioni contrattuali assunte da tutti coloro che intrattengono rapporti di affari con la Società. L’eventuale violazione delle disposizioni ivi contenute costituirà causa di inadempimento contrattuale, con ogni conseguenza di legge.

 

  1. Approvazione e modifica del Codice Etico

Il Codice Etico è approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società e può essere modificato esclusivamente da detto organo sociale.