FOX

Bob Iger, CEO di Disney, e quella chiamata di Tom Holland: ecco come Spider-Man è tornato nel MCU

di - | aggiornato

Il CEO di The Walt Disney Company conferma l'intervento di Tom Holland nella trattativa con Sony Pictures per garantire almeno un altro film di Spider-Man ambientato nel MCU. La svolta dopo il D23 Expo 2019.

7 condivisioni 1 commento

Condividi

Il peggio per il momento è passato, Spider-Man è di nuovo parte del Marvel Cinematic Universe dopo settimane a dir poco turbolente. The Walt Disney Company e Sony Pictures hanno ufficialmente trovato un accordo sul futuro della versione cinematografica di Spidey nonostante precedenti dichiarazioni per nulla rassicuranti da ambo le parti. E se c'è stato un inaspettato cambio di rotta è anche merito di Tom Holland.

A confermare le recenti voci sul determinante intervento del più giovane interprete del tessiragnatele nella trattativa tra le due major ci ha pensato Robert Iger, CEO di The Walt Disney Company. Ospite al Jimmy Kimmel Live per la promozione del suo libro 'The Ride of a Lifetime', Iger ha condiviso alcuni dettagli sul tanto sperato ritorno di Spider-Man nell'universo cinematografico Marvel, in particolare la telefonata di Holland dopo l'ultimo D23 Expo:

Sì, confermo che Tom Holland ha preso parte alla discussione.

Tom ha partecipato all'evento D23 di quest'anno perché presta la voce ad uno dei protagonisti di Onward, un nuovo film Pixar, e già in quell'occasione i fan hanno dimostrato di volerlo vedere nuovamente nei panni dello Spider-Man realizzato dal nostro team di produzione Marvel. Dopo l'evento Tom ha chiesto un mio contatto ad alcuni miei collaboratori, e sì, abbiamo parlato e lui... piangeva al telefono... no dai scherzo, ma ha dimostrato di tenerci tanto al personaggio, e noi teniamo molto a lui. È un grande Spider-Man.

Primo piano di Spider-Man in una scena di Captain America: Civil WarHDMarvel Studios
Tom Holland è Spider-Man dal 2016, esordio in Captain America: Civil War

Probabilmente non verremo mai a sapere le esatte parole pronunciate da Holland per convincere Iger a contattare i dirigenti di Sony Pictures, ma è innegabile che il contributo del giovane attore di Londra sia stato decisivo.

Dopo la telefonata con Holland ho parlato con i nostri team dei Disney Studios e poi ho deciso di contattare il CEO di Sony. Insieme abbiamo pensato a come raggiungere un accordo, per Tom e per tutti i fan di Spider-Man. E ce l'abbiamo fatta.

Bob Iger sulla copertina del libro The ride of a lifetimeRandom House

La pace raggiunta tra Disney e Sony, seppur temporanea, garantisce almeno un terzo film (2021) con Spider-Man assoluto protagonista (probabilmente il capitolo conclusivo della saga firmata Jon Watts) e la partecipazione del tessiragnatele ad un altro cinecomic del MCU. Secondo alcune voci di corridoio Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, starebbe già lavorando all'addio di Spidey ma le ultime voci di corridoio sembrerebbero scacciare ogni paura. The Walt Disney Company potrebbe infatti acquisire tutti i diritti cinematografici di Spider-Man versando nella cassa di Sony Pictures una cifra compresa tra i 4 e i 5 miliardi di dollari e garantire così la permanenza dell'amato eroe nel Marvel Cinematic Universe.

Quale il destino di Spider-Man nel MCU? Addio dopo il 2021 o permanenza nella famiglia che lo ha accolto nel 2016 con Captain America: Civil War?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.