FOX

Huawei presenta Mate 30 e Mate 30 Pro: tanta potenza ma senza app Google

di - | aggiornato

Arriva in un momento non particolarmente favorevole la presentazione degli smartphone della serie Mate 30 di Huawei. Schede tecniche da primi della classe ma potrebbe pesare l'assenza delle app di Google.

8 condivisioni 0 commenti

Condividi

Come da programma Huawei ha presentato a Monaco di Baviera il nuovo Mate 30 e le sue varianti. Gli smartphone, come se ormai fosse una sorta di tradizione, sono stati svelati anzitempo dai numerosi leak che hanno preceduto l'evento, ma le sorprese (nel bene e nel male) di certo non mancano.

L'annuncio ufficiale di Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro arriva in un momento particolarmente difficile per il colosso cinese a causa del ban ordinato dal governo statunitense. Le conseguenze della presa di posizione netta dell'amministrazione Trump si fanno sentire, sui nuovi flagship di Huawei infatti mancheranno i servizi Google (nonostante Android 10 sia il sistema operativo).

La conferma da Richard Yu, CEO di Hauwei (via The Verge):

Non possiamo utilizzare i servizi Google per smartphone, al loro posto i Mobile Services di Huawei (HMS). Una situazione figlia del ban degli Stati Uniti e per questo siamo costretti ad utilizzare l'HMS Core e l'AppGallery di Huawei sugli smartphone della serie Mate 30.

Il futuro sotto questo punto di vista resta incerto, ma gli smartphone presentati in Germania hanno tutte le carte in regola per lanciarsi alla conquista del mercato (escluso quello statunitense).

Immagine promozionale di Huawei Mate 30 ProHDHuawei

Huawei Mate 30 Pro e Mate 30

La star indiscussa del pomeriggio tedesco è senza dubbio la versione Pro del Mate 30. Lo smartphone ha un display FullHD+ AMOLED da 6.53 pollici con entrambi i bordi curvi di 88 gradi per garantire un'esperienza immersiva. Restando sulla parte frontale, manca la tradizionale capsula auricolare, ad occuparsi dell'uscita del suono è infatti l'Acoustic Display (lo stesso di P30 Pro). Ben visibile invece la tacca sulla parte superiore del pannello, necessaria per ospitare i sensori per il sistema di sblocco 3D e per l'utilizzo touchless (con gesture) del dispositivo.

L'inedita curvatura dei bordi introduce un'altra novità di Mate 30 Pro. Huawei ha deciso di sacrificare i pulsanti fisici per la regolazione del volume in favore di un'area sensibile chiamata 'side-touch' su entrambi i lati che permette di richiamare il bilanciere del volume con un doppio tap. Una scelta certamente coraggiosa e avveniristica, ma che 'obbligherà' futuri acquirenti a fare un po' di pratica.

Il fratello 'minore', il Mate 30, ha un display piatto FullHD+ AMOLED da 6.62 pollici. Anche in questo caso è presente la tacca sul display ma è meno ingombrante perché non deve concedere spazio ai sensori per il riconoscimento del volto. Il sistema biometrico in questo caso è infatti il lettore di impronte digitali posizionato sotto al display.

Esteticamente i due smartphone hanno molti punti in comune, come il design della fotocamera posteriore. Questa è infatti rotonda e posizionata al centro, una precisa scelta stilistica che secondo Huawei è in grado di richiamare l'obiettivo di una vera fotocamera. Huawei Mate 30 Pro ha una quadrupla fotocamera posteriore con Super Wide Angle Movie Camera da 40MP, sensore Wide Angle da 40MP, teleobiettivo da 8MP e sensore di profondità 3D; quella di Mate 30 è invece tripla, con sensore principale da 40MP, sensore ultra-wide da 16MP e teleobiettivo da 8MP.

Sotto la scocca di Mate 30 Pro il processore Kirin 990 octa-core da 2,86GHz (con modem 5G integrato nella versione, appunto, 5G), GPU Mali-G76, 8GB di RAM, 256GB di memoria interna espandibile tramite microSD e batteria da 4500mAh con SuperCharge da 40W e SuperWirelessCharge da 27W. Il Mate 30 condivide le stesse caratteristiche eccezion fatta per la memoria interna, che arriva fino a 128GB, e la batteria da 4200mAh.

Entrambi i dispositivi arrivano sul mercato con Android 10 personalizzato con l'interfaccia EMUI 10 e Huawei Mobile Services. Come accennato sopra, i servizi Google non saranno integrati ma potranno comunque essere scaricati in un secondo momento.

Prezzi e disponibilità

Al momento solo Huawei Mate 30 Pro è destinato al mercato italiano. Il lancio è previsto entro la fine dell'anno nelle colorazioni Black, Forest Green, Orange, Emerald Green, Space Silver e Cosmic Purple, il costo sarà 1099 euro per la versione con 8GB di RAM e 265GB di storage e 1199 euro per la versione 5G (8GB-256GB).

In Germania Huawei ha mostrato anche una versione dello smartphone realizzata in collaborazione con Porsche. Design ricercato e interfaccia esclusiva per il Porsche Design Huawei Mate 30 RS con 12GB di RAM e 512GB di memoria intera. Il prezzo? Ben 2095 euro.

Cosa ne pensate dei nuovi flagship di Huawei? L'assenza dei servizi Google peserà sulle vendite dei dispositivi?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.