FOX

James Cameron: 'Il record di Avengers: Endgame al box-office mi dà speranza per i sequel di Avatar'

di - | aggiornato

La scacchiera si muove, James Cameron è pronto al contrattacco!

James Cameron con un microfono in mano Getty Images

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Con 2,796.2 miliardi di dollari, Avengers: Endgame è il film che ha incassato di più nella storia del cinema. Come ben saprete, il lungometraggio dei fratelli Russo ha scalzato questo primato ad Avatar di James Cameron, dopo ben 10 di dominio in cima alla classifica del box-office mondiale. 

Adesso, James Cameron è pronto a una nuova sfida e a realizzare il progetto di lunga data dei 4 sequel di Avatar. Questi, al momento, hanno date di uscita nei cinema americani fissate al 2021, 2023, 2025 e 2027.

In una recente intervista al sito americano Deadline, Cameron ha rivelato di essere sollevato dal non avere più il primo posto nella classifica dei record al box-office mondiale e che lo straordinario incasso del film dei Vendicatori gli dà speranza per il futuro.

Mi dà molta speranza. Avengers: Endgame è la dimostrazione che la gente continuerà ad andare nei cinema. La cosa che mi ha spaventato di più nel realizzare Avatar 2 e Avatar 3 è che il mercato sarebbe potuto cambiare così tanto che, semplicemente, non era più possibile entusiasmare le persone per convincerle a sedersi in una stanza al buio con degli sconosciuti a guardare qualcosa.

Il volto blu di Neytiri nel primo film di AvatarHD20th Century Fox
Una immagine da Avatar (2009)

La saga di Avatar sarà in grado di ripetere il successo di Avengers: Endgame?

Su questo Cameron ha dichiarato:

Chissà. Ci stiamo provando. Forse ci riusciremo, forse no. Ma il punto è che è ancora possibile. Sono contento di vedere che lo è, al contrario di uno scenario nel quale, con la possibilità a portata di mano che tutti hanno di crearsi delle esperienze solitarie grazie ai servizi streaming e piattaforme simili, ciò sarebbe potuto non esistere più.

Avengers: Endgame, come capitolo conclusivo di una saga cinematografica durata 22 film, è riuscito a coinvolgere i fan. Ma Avatar 2 riuscirà a richiamare in sala il pubblico del primo film di 10 anni fa e i giovani spettatori di oggi?

Uno dei motivi del successo di Avatar nel 2009 è stata l'esplosione del fenomeno legato alla proiezione 3D. Cameron stesso progettò delle telecamere apposite per girare direttamente in 3D, evitando così la conversione in post-produzione. Ciò permetteva di riprendere la tridimensionalità delle scene sul set e quindi di regalare allo spettatore un'esperienza realmente immersiva. La stessa tecnica, per esempio, è stata utilizzata da Peter Jackson per la realizzazione della trilogia de Lo Hobbit.

In conclusione, si può sostenere che il successo di Avatar è dovuto anche all'esperienza unica che lo spettatore viveva al cinema, mentre quella di Avengers: Endgame è da imputare a un percorso interconnesso costruito nell'arco di 11 anni da Marvel Studios. Quale nuova esperienza regalerà Cameron al suo pubblico? Quale nuova storia porterà gli spettatori su Pandora?

La prossima mossa tocca a James Cameron.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.