FOX

Le cronache di Narnia: i libri di C.S. Lewis e l'ordine in cui leggerli

di - | aggiornato

La saga di C.S. Lewis, Le cronache di Narnia, è un classico senza tempo: sapete già secondo quale ordine dovremmo leggerla?

Lucy Pevensie ed il signor Tumnus nel primo capitolo della saga cinematografica Walden Media

11 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le cronache di Narnia è una saga letteraria fantasy importante per molti bambini ormai cresciuti, e lo sappiamo bene: grazie ai romanzi, e successivamente ai film che ne sono stati tratti, tanti giovani si sono avvicinati al genere fantastico tramite un mondo composto da armadi magici, creature mistiche e terribili scontri tra il bene ed il male.

C. S. Lewis si è del resto rivelato un vero e proprio genio nel creare e modellare un intero universo a suo piacimento, il tutto ambientato nell'immaginaria Terra di Narnia. La saga era originariamente stata pubblicata in tre volumi, tra il 1950 e il 1956, contenenti i sette distinti romanzi

Come i più appassionati di voi sapranno, il primo ordine di pubblicazione non corrispondeva all'ordine cronologico delle vicende narrate: questo perché i romanzi si dividono tra la storia dei fratelli Peter, Susan, Edmund e Lucy Pevensie, oltre che di altri personaggi correlati, ed i vari prequel nati per approfondire le origini della Terra di Narnia con i suoi reconditi segreti. 

I due diversi ordini di lettura

Le case editrici che si sono occupate di divulgare la saga al grande pubblico non sono sempre state d'accordo su quale fosse il miglior ordine da seguire per la pubblicazione dei libri, e nel corso degli anni hanno cambiato idea, decidendo in un secondo momento di pubblicarli con l'ordine temporale della storia effettiva. Per questo motivo, nel caso in cui vi stiate addentrando nella scoperta di questa magnifica saga per la prima volta, questo articolo potrebbe esservi d'aiuto!

È molto difficile scegliere quale sia l'ordine migliore per la lettura de Le cronache di Narnia: secondo alcuni infatti è molto meglio quello della storia stessa, che segue le vicende in ordine cronologico, ma altri credono sia più sensato il primo ordine di pubblicazione, dove ogni libro che ha per protagonista i fratelli Pevensie viene poi approfondito solo dopo da un prequel sulle origini di Narnia, in vista del capitolo conclusivo.

I sette romanzi nell'ordine della pubblicazione originale sono:

  1. Il leone, la strega e l'armadio (1950)
  2. Il principe Caspian (1951)
  3. Il viaggio del veliero (1952)
  4. La sedia d'argento (1953)
  5. Il cavallo e il ragazzo (1954)
  6. Il nipote del mago (1955)
  7. L'ultima battaglia (1956)
La saga de Le cronache di NarniaMondadori
La raccolta di romanzi della saga de Le cronache di Narnia

Di seguito, invece, vi riportiamo invece l'ordine cronologico interno della trama, di cui si sono serviti gli editori per le più recenti pubblicazioni, compresa la casa editrice Mondadori che si è occupata dell'edizione italiana.

  1. Il nipote del mago
  2. Il leone, la strega e l'armadio
  3. Il cavallo e il ragazzo
  4. Il principe Caspian
  5. Il viaggio del veliero
  6. La sedia d'argento
  7. L'ultima battaglia

Il nipote del mago

Pubblicato nel 1955 come quinto dei sette libri della saga, Il nipote del mago è in realtà il primo nell'ordine cronologico delle vicende. Questo prequel, estremamente importante, spiega le origini di alcune pietre miliari della Terra di Narnia, come l'Armadio guardaroba ed il Lampione davanti alla caverna del signor Tumnus. 

La trama vede protagonisti Digory e la sua amica Polly, due bambini che abitano a Londra alla fine del diciannovesimo secolo. Grazie a degli anelli magici donati dallo zio Andrew, vengono trasportati in un misterioso bosco e fanno la conoscenza del leone Aslan: i due finiscono per assistere alla creazione di Narnia e di tutte le sue creature dotate di parola. Nel tentativo di proteggere dal male il nuovo mondo appena nato, inoltre, ricorrono ad un Albero magico che nel finale a sorpresa si rivela estremamente importante per il proseguimento della saga...

Se siete curiosi di conoscere l'origine di Narnia, vi consiglio caldamente di leggerlo!

Il leone, la strega e l'armadio

La storia più famosa che tutti, anche i meno appassionati della saga, conoscono alla perfezione. 

Durante la seconda guerra mondiale, i quattro fratelli Pevensie di nome Peter, Susan, Edmund e Lucy, si trasferiscono in una residenza della campagna inglese per ripararsi dal pericolo di bombardamenti. La casa appartiene all'anziano professor Kirke e dei quattro ragazzi si occupa la sua governante, una donna estremamente severa. Il fatidico giorno, giocando a nascondino, la sorella più piccola, Lucy, si nasconde in un grande armadio di legno per poi accorgersi di lì a poco che si tratta di un passaggio verso un altro mondo: un vero e proprio portale magico. La bambina si ritrova circondata dalla neve nei pressi di uno strano quanto imponente lampione, dove di lì a poco incontra un fauno con un ombrello ed una sciarpa rossa: il signor Tumnus. È lui a spiegarle che quello strano mondo si chiama Narnia ed è popolato da animali parlanti ed altre creature magiche: le racconta inoltre della Strega Bianca, una dittatrice malvagia che li ha costretti ad un inverno senza fine. È così che le avventure dei fratelli Pevensie hanno inizio.

Il famoso adattamento cinematografico risale al 2005, intitolato Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio, il quale ha avuto un grande successo di pubblico.

Edmund e la Strega Bianca in una scena del filmHDWalden Media
Edmund e la Strega Bianca in una scena del primo film della saga

Il cavallo e il ragazzo

Si tratta di un romanzo particolare ed interessante, ma anche molto poco conosciuto: è infatti ambientato durante il regno dei re di Narnia Peter, Susan, Edmund e Lucy Pevensie, ma in una diversa contea più a sud di Narnia, chiamata Calormen. 

Il protagonista del romanzo è Shasta, un ragazzo che vive con suo padre, il pescatore Arshish. Giunto un aristocratico di nome Auradin nella loro casa, il quale chiede ospitalità per la notte, Shasta è costretto a fuggire dopo aver origliato una trattativa tra i due uomini per acquistalo come schiavo: ad avvisarlo della crudeltà di Auradin e ad aiutarlo a scappare è il cavallo da guerra dell'aristocratico, di nome Bri, originario di Narnia e quindi un animale parlante. Gli propone di andarsene insieme verso Nord, alla volta di Narnia, dove entrambi potranno vivere liberi. Il ragazzo ovviamente accetta dando così il via ad una lunga fuga verso una vita migliore.

Il principe Caspian

Ricordate Caspian, il principe interpretato dal bellissimo Ben Barnes nel secondo film della saga Le cronache di Narnia - Il principe Caspian?

Nel romanzo, i quattro fratelli Pevensie vengono richiamati a Narnia: dalla fine del loro regno sono passati ben 1300 anni, durante i quali molte cose sono cambiate. Il mondo magico è lentamente decaduto ed un popolo di guerrieri, i Telmarini, ne hanno approfittato per invadere il paese. Il nuovo re si è impadronito del trono usurpandolo ed uccidendo il legittimo regnante, ma risparmiando la vita del figlio ed erede di nome Caspian, affidato alle cure di Cornelius. Il ragazzo viene cresciuto ed educato secondo le storie dell'antica Narnia del regno dei Pevensie, e ne rimane tanto affascinato da richiamare, una volta cresciuto, i quattro fratelli grazie all'antico corno di Susan, chiedendo così il loro aiuto nella resistenza ai Telmarini.

Il principe Caspian nel secondo filmWalden Media
Il principe Caspian nel secondo film della saga di Narnia

Il viaggio del veliero

Dal romanzo è stato tratto anche il terzo ed ultimo adattamento cinematografico della recente saga, risalente al 2010 ed intitolato Le cronache di Narnia - Il viaggio del veliero.

Lucy ed Edmund, i più giovani dei fratelli Pevensie, vengono mandati in vacanza dall'insopportabile cugino Eustachio Clarence Scrubb. Nel corso della storia, i tre ragazzi sono contemporaneamente attirati dal dipinto di un veliero che si rivela un portale per Narnia: la nave dipinta nel quadro è infatti il Veliero dell'Alba, dove vengono trasportati per vivere una spettacolare avventura marittima insieme ad un giovane Re Caspian.

I quattro protagonisti de Il viaggio del velieroHDWalden Media
Edmund, Lucy, Eustachio, Caspian ed Aslan in una scena de Il viaggio del veliero

La sedia d'argento

La sedia d'argento è stato pubblicato nel 1953: si tratterebbe del quarto romanzo in ordine di uscita e del sesto seguendo l'ordine di lettura della storia. Rappresenta un eccezione ed una novità per i lettori, poiché è infatti l'unico libro - se non consideriamo i prequel - ambientato contemporaneamente ai Pevensie ma dove nessuno dei quattro fratelli compare. Al loro posto i protagonisti sono il cugino Eustachio, già presente in Il viaggio del veliero, e Jill Pole, un nuovo personaggio. 

Eustachio e Jill Pole sono due compagni di scuola che frequentano un ambiente piuttosto mal organizzato, pieno di ragazzini bulli e prepotenti: Jill Pole in particolare viene presa di mira, ma la sua vita cambia quando diventa amica di Eustachio, il quale le racconta delle sue avventure a Narnia sul Veliero dell'Alba. I due riescono a tornare nel magico mondo tramite un portale e fanno la conoscenza di Aslan, il quale assegna loro un compito importantissimo: ritrovare e salvare Rilian, giovane figlio del re Caspian, scomparso ed ormai dato per morto.

L'ultima battaglia

Nell'ultimo romanzo fanno ritorno solo tre dei quattro fratelli Pevensie - scelta che ha destato non poche polemiche: Susan viene infatti tagliata fuori. La ragazza nella storia è cresciuta, si è convinta che Narnia non fosse altro che un gioco infantile ed ha di conseguenza smesso di crederci. Rivediamo inoltre molti dei protagonisti dei precedenti libri: Eustachio e Jill ed anche Digory e Polly.

La storia comincia durante il regno dell'ultimo re di Narnia, Tirian, pronipote del re Caspian. Una scimmia parlante riesce a persuadere un ingenuo asino ad indossare pelle di leone, presentandolo agli altri Narniani come il grande Aslan, certo che loro non avessero mai avuto contatti diretti con il leone. La scimmia, spacciandosi come il portavoce di Aslan, comincia ad accumulare enormi ricchezze e ad uccidere tutti coloro che osano mettere in dubbio la sua parola. Il re Tirian cerca, seppur invano, di opporsi a tutto ciò aiutato da alcuni suoi seguaci: verranno in loro soccorso prima Eustachio e Jill Poole, ma la situazione continuerà a precipitare inesorabilmente fino all'arrivo di Peter, Edmund e Lucy Pevensie, seguiti da Digory e Polly, conosciuti nel libro Il nipote del mago. La conclusione del romanzo, e quindi dell'intera saga, è a dir poco inaspettata!

Lucy Pevensie ed il leone Aslan Walden Media
Lucy Pevensie ed il leone Aslan in una scena della saga cinematografica

La saga letteraria è ritenuta una pietra miliare del genere fantasy ed è da sempre apprezzata in tutto il mondo, ma non è di certo esente da critiche. In particolare sono state spesso contestate le chiarissime allusioni alla dottrina cristiana ed il presunto sessismo verso alcuni dei personaggi: un esempio su tutti è la sorte finale di Susan Pevensie, ed una descrizione in particolare che la vorrebbe non più un'amica di Narnia perché ormai cresciuta ed interessata ai ragazzi, ai rossetti ed alle calze di nylon.

I libri de Le Cronache di NarniaMondadori

E voi cosa ne pensate de Le cronache di Narnia? Qual è il romanzo che vi ha appassionati di più? Ed il vostro personaggio preferito? Di certo stiamo aspettando con impazienza il nuovo adattamento cinematografico ed anche televisivo, quindi incrociamo le dita!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.