FOX

Hugh Bonneville è certo che ci sarà almeno un altro film di Downton Abbey

di - | aggiornato

La tenuta dei Crawley potrebbe lasciare le porte aperte alla fine dei titoli di coda del film di Downton Abbey.

L'attore Hugh Bonneville in una foto bianco e nero Getty Images

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

Hugh Bonneville, che ha interpretato il Conte di Grantham nelle 6 stagioni della serie TV Downton Abbey e che riprenderà il ruolo nel film sequel in uscita il prossimo 24 ottobre in Italia, ha rilasciato una lunga intervista al magazine inglese Saga (riportata dal sito Mirror), parlando della sua esperienza sul set e del fatto che Downton Abbey potrebbe avere più sequel cinematografici:

Quando abbiamo iniziato le riprese, ho pensato che fosse una bella conclusione [per lo show]. Ma c'è un tale interesse per il film, che non vedo l'ora di vedere la continuazione. Mai dire mai!

La possibilità di un sequel di Downton Abbey sarà, ovviamente, dettata dagli incassi e dal gradimento del pubblico. Ma, a giudicare già dalle prevendite, il film promette di essere un "insolito" blockbuster (non ci sono supereroi tra i Crawley).

Qui sotto potete vedere il trailer del film:

Nel corso dell'intervista, Bonneville ammette che veder realizzare il film di Downton Abbey è stata una sorpresa, poiché alla fine della sesta stagione (avvenuta nel 2015), la produzione non ha proposto a nessuno del cast di firmare per realizzare un lungometraggio e lo stesso Bonneville ha pensato che quella fosse la fine di Downton Abbey. Evidentemente, Julian Fellowes (creatore della serie TV) ha aspettato l'idea giusta e il momento buono per riunire il vasto parco di attori di cui lo show disponeva.

In particolare, Bonneville ricorda l'atmosfera del primo giorno di lettura della sceneggiatura del film, attorno a un tavolo degli studi di Shepperton, in Inghilterra:

Solo perché è un film, non cambia molto. Era un tavolo più grande ma con gli stessi biscotti McVitie's e una ciotola di frutta. Ricordo bene la prima lettura [della sceneggiatura] e ho scattato, senza permesso, una foto [in fase di produzione di un film è spesso vietato n.d.R.] delle persone che non conoscevo. Eravamo tutti riuniti otto anni dopo. Mentre ci guardavamo intorno nella stanza, c'erano dei sorrisi tipo 'riesci a credere che siamo di nuovo qui!'

Benneville svela qual è stata la prima scena che ha girato per il film:

È stata la cosa più strana. La mia prima scena era in biblioteca con Penelope Wilton [che interpreta Isobel Crawley n.d.R.] e Michelle [Dockery, che interpreta Lady Mary Talbot n.d.R.] ed era come se non ce ne fossimo mai andati. Ma questa volta appariremo su uno schermo molto più grande.

Downton Abbey (2019)

Data uscita in Italia: 24 ottobre 2019
  • Genere: Drammatico

  • Nazione: Regno Unito

  • Regista: Michael Engler

  • Cast: Maggie Smith, Michelle Dockery, Hugh Bonneville, Elizabeth McGovern, Laura Carmichael, Jim Carter, Phyllis Logan, Joanne Froggatt, Brendan Coyle, Robert James-Collier, ...

L'attore inglese scherza sul fatto che Maggie Smith (Violet Crawley, Contessa Madre di Grantham) abbia avuto le migliori battute del film e la loda come un'attrice formidabile. Inoltre, rivela che la vincitrice premio Oscar - 85 anni il prossimo 28 dicembre 2019 - non è stata bene prima che iniziassero le riprese, ma agli occhi di Bonneville, è sempre rimasta una "donna d'acciaio".

Chi è Hugh Bonneville?

L'avventura di Bonneville in Downton Abbey è iniziata nel 2010 ma la sua carriera è cominciata molto prima. Infatti, l'attore britannico ha esordito in TV nel 1990 nella serie Chancer e nel 1994 al cinema con il film Frankenstein di Mary Shelley diretto da Kenneth Branagh. La carriera cinematografica di Bonneville,poi, ha subito preso il volo: nel 1997 ha partecipato al film della saga di James Bond Il domani non muore mai e due anni dopo nella commedia cult Notting Hill. Più recentemente, ha lavorato nel film Monuments Men di George Clooney e in Paddington 2 di Paul King. 

Downton Abbey, diretto da Michael Engler, sarà nelle sale italiane dal prossimo 24 ottobre.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.