FOX

Joker: Todd Philips lo paragona a Il cavaliere oscuro (e pensa a un sequel)

di - | aggiornato

Secondo il regista, la pellicola dedicata al Joker sarà un prodotto provocatorio, in maniera simile a quanto fatto da Christopher Nolan con il suo Il cavaliere oscuro.

Joaquin Phoenix in Joker Warner Bros.

26 condivisioni 0 commenti

Condividi

Mancano pochi giorni all'apertura ufficiale della 76° Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia e tra le pellicole più attese in concorso c'è sicuramente Joker. Questo film ci presenterà una nuova incarnazione della storica nemesi di Batman, interpretata da Joaquin Phoenix, e tra gli appassionati c'è molta curiosità. A giudicare da quanto mostrato finora nei trailer, sembra che sarà una versione molto particolare non solo nel look, ma più in generale nell'approccio al personaggio. Si scaverà nel profondo nella psicologia del protagonista e nell'influenza che il mondo che lo circonda ha avuto nelle origini della sua vita da villain.

Proprio del rapporto della pellicola con la società ha parlato Todd Philips, regista di Joker, in un'intervista a Total Film Magazine diffusa il 19 agosto. Stando alle sue dichiarazioni, possiamo aspettarci un'opera che pur non essendo strettamente politica, avrà comunque uno stretto legame con la nostra società, cercando di offrire un ritratto reale e provocatorio di una parte di essa. Secondo Philips, non è diverso dall'approccio de Il cavaliere oscuro, secondo film della trilogia di Christopher Nolan su Batman, che conteneva una delle più apprezzate interpretazioni del Joker della storia del cinema. Queste le parole del regista:

Non è concepito per essere un film politico, ma è volutamente provocatorio. Credo che ci saranno dei ragazzi di 21 anni che andranno a vederlo pensando che sia solo una versione differente della storia del Joker. E va bene anche così. Non voglio definirlo un film di messaggio, perché non lo è. Però non è lontano da questo, esattamente come Il cavaliere oscuro non era un film di messaggio, ma sicuramente era un prodotto che ritraeva un mondo all 'Oh c***o' dopo gli atti di terrorismo dell'11 settembre. 

Joker (2019)

Data uscita in Italia: 03 ottobre 2019 voto 7,5
  • Titolo originale: Joker

  • Genere: Drammatico, Giallo, Thriller

  • Nazione: Stati Uniti d'America

  • Regista: Todd Phillips

  • Durata: 122 min

  • Cast: Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz, Shea Whigham, Bryan Callen, Brett Cullen, Frances Conroy, Glenn Fleshler, Marc Maron, Douglas Hodge, ...

Anche se dalle prime impressioni sembra un prodotto sui generis, Joker resta un cinecomic e quindi in molti si stanno già interrogando sulla possibilità di un sequel. Sempre Todd Philips ha commentato questa ipotesi, dichiarandosi completamente aperto a un'eventualità simile. Non c'è ancora un'idea precisa (e, a giudicare dalle sue parole, neanche una proposta al momento) ma l'esperienza con Phoenix è stata talmente positiva da convincerlo a tornare a fare coppia con lui in qualsiasi momento.

Ti dirò una cosa: farei qualsiasi cosa con Joaquin, in qualsiasi momento. Non c'è nessuno come lui. Se fosse disponibile a farlo, se abbastanza persone andranno a vedere questo film e se Warner venisse da noi e ci dicesse 'Sai una cosa? Se riusciste a pensare a qualcosa [per un sequel n.d.R.]...'. Beh, penso che io e lui potremmo farci venire in mente delle idee davvero interessanti.

Quali sono le vostre aspettative per Joker di Todd Philips? Vi piacerebbe l'idea di ulteriori capitoli? Vi ricordiamo che, dopo la presentazione alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il film debutterà nelle sale italiane il prossimo 3 ottobre.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.