FOX

Le 'lenti robotiche con lo zoom' che modificano la lunghezza focale

di -

Un team di scienziati dell'Università della California a San Diego ha messo a punto una lente biometrica che permette a chi la indossa di modificare la lunghezza focale. Basta semplicemente battere due volte le ciglia!

Una foto di una lente a contatto che poggia su un dito umano Thomas Trutschel

253 condivisioni 1 commento

Condividi

Quando si parla di casi in cui la fantascienza diventà realtà, non esiste miglior esempio della straordinaria invenzione messa a punto da un team di ricercatori dell’Università della California a San Diego.

L'invenzione in questione, frutto di uno studio pubblicato sulla rivista Advanced Functional Materials, consiste infatti in un sistema capace di misurare i segnali elettrooculografici che si originano dall’occhio in base a precisi movimenti (i movimenti dell’occhio in basso, in alto, a sinistra e a destra o un semplice battito di ciglia, per intenderci), tutto ciò mediante la creazione di una lente biomimetica che risponde a tali segnali.

Alcune immagini mostrano il funzionamento della lente biometricaAdvanced Functional Materials/Jinrong Li et al.
Alcune immagini che mostrano la lente biometrica all'opera

Tramite la lente biomimetica dunque è possibile regolare la lunghezza focale in risposta al segnale trasmesso, ottenendo un zoom come risultato finale, il tutto semplicemente battendo due volte le ciglia.

Andando a vedere i dettagli della rivoluzionaria lente, essa è formata da diversi strati di pellicola di elastomero dielettrico, già ampiamente adoperato in robotica per emulare i movimenti dell’occhio umano e di quello di buona parte dei mammiferi.

Una serie di foto e immagini che illustrano la struttura e del funzionamento delle lenti biometricheAdvanced Functional Materials/Jinrong Li et al.
Alcuni immagini illustrano la struttura e il funzionamento delle lenti biometriche

A detta di Jinrong Li, mente a capo del team dell’Università della California, le possibilità derivanti dall’utilizzo delle lenti biometriche sono innumerevoli:

La nostra lente biometrica potrebbe essere utilizzata per la messa a punto di occhiali regolabili, adoperata nel campo della robotica e addirittura impiegata per fornire ai pazienti delle vere e proprie protesi visive.

Alla luce di ciò non possiamo non pensare che, se l’invenzione della squadra di Jinrong Li venisse messa a disposizione dell’umanità e lanciata sul mercato, il mondo intero ne trarrebbe giovamento.

E voi che ne pensate? Ansiosi di provare le lenti biometriche per scoprire cosa c’è oltre l’orizzonte?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.