FOX

Google Pixel 4 con Motion Sense e Face Unlock: potrà essere utilizzato con le air gesture

di - | aggiornato

In attesa della presentazione di ottobre, Google ha svelato due nuove funzioni del Pixel 4. Motion Sense e Face Unlock sono le prime novità dello smartphone, entrambe basate su Soli.

6 condivisioni 1 commento

Condividi

Google sembra ormai averci preso gusto e sta gradualmente svelando prima del tempo le novità di Pixel 4, smartphone top di gamma la cui presentazione è attesa per ottobre 2019. Dopo aver condiviso una prima immagine (seppur povera di dettagli) della scocca posteriore del dispositivo, Big G ha rivelato nuove funzioni di quest'ultimo. Il futuro della linea Pixel passa da Soli.

Motion Sense e Face Unlock

Con un post sul blog ufficiale (che ha colto un po' tutti di sorpresa), Google conferma che il Pixel 4 sarà il primo smartphone con il chip Soli, ovvero un radar in grado di riconoscere le air gesture. Una versione in miniatura della tecnologia utilizzata da anni per rilevare superfici e oggetti.

È la stessa tecnologia che da decenni viene utilizzata per misurare superfici e oggetti di grandi dimensioni. Abbiamo sviluppato una versione miniaturizzata di quest'ultima, posizionata nella parte alta del Pixel 4 ed in grado di percepire movimenti in prossimità dello smartphone. Combinando unici algoritmi del software con l'avanzato hardware del sensore, può riconoscere gesture e la prossimità dell'utente.

Il Motion Sense consentirà di passare da un brano all'altro, silenziare chiamate in entrata e posporre una sveglia con semplici gesture. Una funzione, dichiara Google, in costante evoluzione, che migliora insieme ai Pixel. Tuttavia, si legge, non sarà purtroppo disponibile in tutti i mercati. Il perché di questa scelta è ancora ignoto.

Altra novità di spicco del Pixel 4 è il Face Unlock, che manda - forse - in pensione il sensore per le impronte digitali. Proprio come la concorrenza (Apple e Samsung, ad esempio), Google ha deciso di optare per una serie di sensori che insieme consentono il riconoscimento del volto di un utente, in diverse condizioni di luminosità - come il Face ID degli ultimi iPhone - e in quasi tutti gli orientamenti.

Immagine stampa della parte superiore di Google Pixel 4HDGoogle
Il sistema di sensori di Pixel 4 per le nuove funzioni Motion Sense e Face Unlock

Anche in questo caso è determinante il contributo di Soli. Questo in modo proattivo mette in moto i sensori del Face Unlock, riconoscendo la volontà dell'utente di sbloccare lo smartphone. Come altri sistemi della stessa famiglia, quello sviluppato da Google potrà essere utilizzato anche per autorizzare pagamenti e accedere a servizi supportati.

Sicurezza

La tutela della privacy degli utenti deve essere un obbligo per le aziende impegnate nel vasto settore degli smartphone e in quelli ad esso relativi. Google questo lo sa bene (nonostante le recenti polemiche intorno a Google Assistant) e precisa che la tecnologia per il riconoscimento dei volti del Pixel 4 effettua tutte le operazioni sullo smartphone e che nessun dato viene condiviso con altri servizi Google o terzi. I dati raccolti con il Face Unlock, si legge nel post dell'azienda di Mountain View, saranno memorizzati solo sul chip di sicurezza Titan M.

Cosa ne pensate delle nuove funzioni del Pixel 4 svelate da Google? Quali altre novità vi aspettate per il prossimo top di gamma di Big G?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.