FOX

Lo Street Artist Whatshisname ha realizzato un'opera per Il Re Leone

di - | aggiornato

In esclusiva per l’anteprima del nuovo film Il Re Leone, l’ opera omaggio dello street artist Sebastian Burdon

4 condivisioni 0 commenti

Condividi

In occasione dell’anteprima italiana del film Il Re Leone che uscirà nelle sale il 21 agosto, nella cornice dello splendido cortile dell’Anteo Palazzo del Cinema gli ospiti hanno potuto apprezzare l’opera omaggio al grande classico Disney dello street artist londinese d’adozione, Sebastian Burdon noto al pubblico con il suo pseudonimo Whatshisname.

L’artista ha raffigurato le sagome di Simba e Mufasa, i quali, come due eroi dell’infanzia riaffiorano dalle profondità della memoria.

Le opere per Il Re Leone di Sebastian BurdonHDDisney
Le opere di Sebastian Burdon per Il Re Leone

L’ opera, realizzata su stampa giclée fatta su carta Somerset Velvet appartiene alla serie originale dell’artista chiamata GONE, dedicata agli eroi dell’infanzia oggi quasi dimenticati. La prima versione mai realizzata è quella del celebre Mickey Mouse.

Ho iniziato a lavorare al progetto GONE alcuni anni fa, il mio desiderio era quello di mostrare personaggi dei cartoni animati che durante l’infanzia ritenevamo nostri amici ed eroi ma che nel corso degli anni sono diventati un ricordo sbiadito. Solo una sagoma indistinta di quello che erano.

Quando ha saputo che Disney stava presentando il nuovo film Il Re Leone, ha avuto l’ispirazione per questa nuova serie con Simba e Mufasa e grazie a Disney italia è stata esposta durante l’anteprima a Milano.

Sebastian Burdon è un Designer polacco che vive a Londra, riconosciuto a livello internazionale per la sua arte digitale dall'estetica unica e contemporanea. Un artista innovativo con uno stile altamente creativo che mira a sfidare le concezioni esistenti e portare gioia agli spettatori con la sua arte, oltre a celebrare un'alternativa all'ordinario.

Ha iniziato la sua carriera artistica già all'età di 7 anni con prime opere in formato digitale. Dopo essersi trasferito a Londra nel 2006 e aver lavorato come assistente e consulente per artisti britannici, ha iniziato a firmare con lo pseudonimo What's His Name opere e sculture realizzate con una grande varietà di mezzi, tra cui inchiostro, grafica e stampa 3D.

Il lavoro di Burdon è stato acclamato a livello internazionale, le sue opere sono esposte nelle gallerie più importanti di città come Londra, New York, Hong Kong, Singapore, Verona e Berlino. Tra le sue ultime esibizioni, anche la Saatchi Gallery di Londra.

Il re leone (2019)

Data uscita in Italia: 21 agosto 2019

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.