FOX  

Agents of S.H.I.E.L.D. 6 narra di una linea temporale alternativa?

di - | aggiornato

Che distanza c'è tra Agents of S.H.I.E.L.D. e il Marvel Cinematic Universe?

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Per i fan dell'Universo Cinematografico Marvel (MCU) è un'annosa questione. I fatti raccontati alla fine del film Avengers: Infinity War (la Decimazione di Thanos in particolare) non hanno mai avuto effetto sulla serie TV Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. (che vi ricordiamo essere la prima appartenente all'MCU), né tantomeno quelli narrati nel film campione d'incassi Avengers: Endgame. Potrebbe, nonostante i riferimenti mostrati, la serie TV essersi spostata in qualche modo in un universo parallelo?

I problemi sono iniziati in Agents of S.H.I.E.L.D. stagione 5, che era chiaramente in concomitanza con i film Thor: Ragnarok e Avengers: Infinity War. Nella prima metà della stagione, il team dello S.H.I.E.L.D. si trova in una nuova base chiamata Lighthouse (Il Faro), che disponeva di attrezzature avanzate per monitorare potenziali crisi in tutto il mondo. L'episodio fa esplicito riferimento a due asgardiani che attraversano New York, un chiaro riferimento all'arrivo di Thor e Loki sulla Terra nel film Thor: Ragnarok

Il team dello S.H.I.E.L.D. scoprì gradualmente un'oscura cospirazione tra le forze dell'Hydra e una confederazione aliena. Si scoprì che Thanos stesso era il cattivo che si aspettava nella stagione 5. La Confederazione aveva manipolato l'Hydra facendola venire a conoscenza della minaccia incombente, e l'Hydra stessa aveva preparato un super-soldato che potesse avere il potere di battere Thanos. Ironia della sorte, quest'arma vivente - Graviton - sarebbe stata davvero l'unica responsabile della distruzione dell'intero pianeta. Tutto ciò significava che la serie stava affrontando Graviton e la Confederazione nel momento stesso in cui riceveva le notizie di un'altra incursione aliena a New York. Si trattava di un chiaro riferimento all'attacco del Black Order contro il Dottor Strange, Tony Stark e Spider-Man all'inizio di Avengers: Infinity War.

Finora, la linea temporale del Marvel Cinematic Universe tra film e serie TV era perfettamente sincronizzata. Ma poi Avengers: Infinity War si concluse con il più grande evento di tutta la storia dell'MCU, il momento in cui Thanos schioccò le dita e cancellò metà della vita nell'universo. Per cinque lunghi anni, il mondo dovette adattarsi a un dolore e a una perdita incommensurabili, prima che i Vendicatori finalmente cancellassero lo schiocco e riportassero tutti in vita in Avengers: Endgame. Questo intero arco narrativo non è mai accaduto in Agents of S.H.I.E.L.D.: la stagione 5 si è conclusa con la vittoria degli agenti dello S.H.I.E.L.D.. La stagione 6 riparte un anno dopo, in quello che ci si aspettava di essere un mondo post-Decimazione ma è stato subito chiaro che il Blip (come battezzato in Spider-Man: Far From Home) non era accaduto affatto.

La linea temporale alternativa

La discrepanza dei tempi tra l'MCU e la stagione 6 di Agents of S.H.I.E.L.D. non è stata mai spiegata veramente dagli showrunner dello show. Il sito americano Screenrant ha esposto una teoria piuttosto interessante sul fatto che la serie TV potrebbe essere ora in una linea temporale alternativa rispetto all'MCU.

Tutto sarebbe dipeso dal viaggio nel tempo operato dagli Agenti dello S.H.I.E.L.D., questo avrebbe creato una realtà parallela dove il Blip non è mai avvenuto. Del resto, se ci pensate, l'MCU è pieno di linee temporali alternative, create proprio dai viaggi nel tempo effettuati dai personaggi nel film Avengers: Endgame. Sarebbe strano pensare che non se ne sia creato uno nuovo nel viaggio di Coulson e gli altri agenti nella stagione 5.

Quando

Questa separazione (tra l'Universo Cinematografico Marvel e quello televisivo) sarebbe avvenuto prima che Doctor Strange sul pianeta Titano guardasse i possibili futuri, altrimenti si sarebbe accorto della presenza di Graviton (al fine di sconfiggere Thanos). 

Come

La separazione in una nuova linea temporale potrebbe essere scaturita dalla distruzione dei monoliti, oppure a causa della partenza per il viaggio nel tempo alla fine della stagione 4 o per il suo ritorno alcuni mesi dopo.

La domanda più grossa riguarda il come si è evitato il Blip, dato che l'effetto del gesto di Thanos si doveva ripercuotere in tutto l'universo. Si può ipotizzare che gli agenti dello S.H.I.E.L.D. abbiamo fatto qualcosa (senza saperlo) che li ha salvati. Questa comunque resta una domanda (almeno per ora) senza risposta.

La sesta stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. è in onda su FOX in prima TV assoluta ogni lunedì in prima serata.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.