FOX

Tinto Brass sta meglio, buone notizie dall'ospedale

di - | aggiornato

Tinto Brass è fuori pericolo: il bollettino medico dell'ospedale Sant'Andrea chiarisce le condizioni del regista.

Tinto Brass è fuori pericolo Getty Images

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Nella notte tra l'8 e il 9 luglio, Tinto Brass, regista del cinema erotico italiano, è stato colpito da un malore mentre si trovava con la moglie Caterina Varzi nella loro casa di Isola Farnese.

Quella che all'inizio era sembrata solo un febbre improvvisa si è trasformata in qualcosa di più serio, tanto che la Varzi ha subito chiamato i soccorsi.

Fino all'ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male.

Le condizioni sembravano critiche: il regista era stato ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Sant'Andrea di Roma. Secondo la Varzi i primi momenti sono stati cruciali ed estremamente delicati. Lo staff medico teneva il regista sotto osservazione per cercare di capire quale fosse la causa del malore.

Il regista con la compagna CaterinaHDGetty Images
Tinto Brass e la moglie Caterina Varzi

Ora però Brass è fuori pericolo.

L'ospedale romano ha diffuso il primo bollettino medico in cui viene chiarito che Brass è adesso "vigile e costante".

Tinto Brass è giunto lo scorso 9 luglio alle ore 6.00 al Pronto Soccorso del Santa Andrea. A seguito di accertamenti medici il paziente ieri è stato trasferito in una unità di terapia intensiva. Risulta al momento in discrete condizioni generali, vigile e collaborante. Ulteriori esami sono tutt’ora in corso.

Così recita il bollettino diffuso dall’azienda ospedaliero-universitaria Sant’Andrea.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.