FOX

Privacy degli utenti in serio pericolo, Apple rilascia un aggiornamento di macOS

di - | aggiornato

Una popolare applicazione per le videoconferenze permetteva l'accesso alle webcam dei Mac. Apple ha rilasciato un aggiornamento 'silenzioso' di macOS per risolvere la vulnerabilità.

Una videoconferenza su macOS eseguita in una puntata di Modern Family 20th Century Fox

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

Apple ha sempre dimostrato di avere a cuore la privacy degli utenti. I sistemi operativi dell'azienda di Cupertino vengono concepiti per resistere a qualsiasi attacco dall'esterno, ma le mura difensive non sono invalicabili.

L'ultima vulnerabilità scoperta riguarda Zoom -  una nota applicazione per macOS per effettuare videoconferenze - che ha potenzialmente permesso a qualsiasi malintenzionato di accedere alle webcam degli utenti. La falla di sicurezza è stata particolarmente pericolosa perché il software installava in automatico un server web sul Mac dell'utente per consentire la risposta automatica in caso di chiamate in entrata. Il server locale era il punto debole di tutta la struttura, anche perché immune alla disinstallazione dell'app.

In seguito alla scoperta di Jonathan Leitschuh, Zoom ha deciso di rimuovere il server web incriminato dai computer degli utenti tramite una patch di sicurezza. Anche Apple è scesa in campo e lo ha fatto con un aggiornamento 'silenzioso' di macOS, ovvero scaricato e installato in automatico perché ritenuto di fondamentale importanza. Non è dunque necessario alcun intervento dell'utente.

Immagine promozionale del software Zoom per le videoconferenzeHDZoom

Priscilla McCarthy, portavoce di Zoom, ha dichiarato a TechCrunch:

Siamo felici di aver collaborato con Apple per testare questo aggiornamento. Ci aspettiamo che il problema del server web sia risolto entro oggi. Apprezziamo la pazienza dei nostri utenti e continuiamo a lavorare per allontanare le loro preoccupazioni.

La vulnerabilità è oggi solo un brutto ricordo grazie agli interventi combinati di Apple e Zoom, ma il dubbio sull'effettività affidabilità del software di quest'ultima resta. Oltre quattro milioni di utenti (suddivisi in 750mila aziende di tutto il mondo) si affidano a Zoom per le videoconferenze: continueranno a farlo anche dopo le ultime notizie?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.