FoxCrime

Dexter Fletcher, regista di Rocketman, dirigerà Sherlock Holmes 3

di - | aggiornato

Cambio in regia per la saga sul detective di Baker Street: sarà Dexter Fletcher e non Guy Ritchie a dirigere Sherlock Holmes 3.

Una scena del primo Sherlock Holmes Warner Bros.

148 condivisioni 0 commenti

Condividi

Cambio in regia per il franchise sul detective nato dalla penna di Arthur Conan Doyle: dopo aver diretto i primi due capitoli, Guy Ritchie non dirigerà anche Sherlock Holmes 3. Il suo posto, come rivelato in esclusiva da Variety, verrà preso da Dexter Fletcher, autore del biopic musicale Rocketman dedicato alla figura di Elton John.

Le fonti intercettate dal sito rivelano che Warner Bros. è stata costretta a posticipare la data di uscita del film, inizialmente prevista per il giorno di Natale del 2020, a causa degli impegni lavorativi del protagonista Robert Downey Jr., alle prese con l'addio ad Iron Man nel campione di incassi Avengers: Endgame. La nuova release del film, annunciata lo scorso marzo, è fissata per il 21 dicembre 2021.

Oltre a Downey Jr., tornerà anche Jude Law come il fedele aiutante di Sherlock, il Professor Watson. Chris Brancato è incaricato di curare la sceneggiatura di Sherlock Holmes 3, mentre Susan Downey, Joel Silver, Dan Lin e Lionel Wigram produrranno il film, una sinergia tra Warner Bros. e Village Roadshow.

Dexter Fletcher, un "pazzo scatenato" per Sherlock Holmes

Fletcher avrà l'onere di non far rimpiangere i primi due elettrizzanti capitoli della saga: Sherlock Holmes, uscito nel 2009 e il sequel del 2011, Sherlock Holmes: Gioco di ombre. Entrambi hanno avuto molto successo, con il primo che ha incassato 524 milioni di dollari a livello globale e il secondo che si è fermato a 545,4 milioni al botteghino mondiale.

Riguardo lo stile pop e frenetico impresso da Ritchie, Fletcher ha avuto modo di osservarlo da un'angolazione privilegiata, avendo lavorato con l'ex di Madonna in Lock & Stock - Pazzi scatenati.

Il nome di Fletcher è salito alla ribalta recentemente per aver ultimato le riprese di Bohemian Rhapsody dopo il licenziamento di Bryan Singer. Ha quindi replicato la formula "note e cinema" con Rocketman. In precedenza ha diretto la sorpresa Eddie the Eagle.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.