FOX

[Spoiler!]

Stranger Things 3: il momento con La Storia Infinita all'inizio era dedicato... agli Ent!

di - | aggiornato

In Stranger Things 3 avrebbero potuto esserci un grande riferimento a Il Signore degli Anelli. All'inizio, i Duffer Brothers avevano pensato di utilizzare la canzone L'Ent e l'Entessa al posto di The NeverEnding Story.

54 condivisioni 1 commento

Condividi

C'è una scena in Stranger Things 3 che è già diventata cult. E non c'entrano mostri o i poteri di Eleven, bensì una sorta di karaoke di... La storia infinita!

Ma come hanno rivelato i Duffer Brothers in una intervista con Entertainment Weekly, quel momento che ha conquistato i fan ha rischiato di non accadere. Al posto del celebre brano scritto da Giorgio Moroder e interpretato da Limahl (in inglese, The NeverEnding Story) avrebbe potuto esserci la canzone L'Ent e l'Entessa, cantata dall'antico Ent chiamato Barbalbero nel secondo volume della trilogia del Signore degli Anelli, Le due torri.

Per capire come i due sceneggiatori e registi sono arrivati alla (fortunata) scelta definitiva, bisogna fare un passo indietro.

Attenzione! Possibili spoiler!

Nell'episodio 3x08, La battaglia di Starcourt, Joyce e Hopper hanno bisogno di un codice per aprire la cassaforte che contiene le chiavi per attivare il processo per distruggere il portale del Sottosopra. Il numero è la costante di Planck, ma Murray Bauman dà loro una versione sbagliata.

La situazione potrebbe precipitare, ma Dustin ed Erica intercettano la comunicazione tra i 3 e il ragazzino trova la soluzione: chiedere alla sua geniale fidanzatina, Suzy.

Solo che dopo avere provato a contattarla senza successo appena tornato a Hawkins dal campo estivo dove l'ha conosciuta, Dustin è stato travolto dagli eventi dello Starcourt Mall e non l'ha più cercata. Ragione per cui Suzy gli impone una piccola, adorabile "vendetta". Gli dirà il numero della costante di Planck, se canterà con lei The NeverEnding Story (trovate la scena nel video in copertina).

La folle parentesi musicale si inserisce in un momento di massima tensione e i Duffer hanno riflettuto a lungo su quale potesse essere la canzone migliore da usare. Quando avevano pensato di avere trovato quella giusta, si sono resi conto che sarebbe stata... problematica ed è così che sono arrivati al brano cult di Giorgio Moroder:

Abbiamo esaminato tutte le canzoni che [Dustin e Suzy, n.d.r.] avrebbero potuto cantare. A un certo punto, avrebbero dovuto interpretare L'Ent e l'Entessa de Il Signore degli Anelli. Poi ci siamo ricordati che Amazon sta girando la serie de Il Signore degli Anelli e che probabilmente Netflix non sarebbe stata molto d'accordo. E alla fine ci siamo arrivati. È stato uno dei nostri sceneggiatori, Curtis, a proporre un'idea migliore, ovvero la colonna sonora di La storia infinita, The NeverEnding Story.

Effettivamente, l'uso della canzone L'Ent e l'Entessa avrebbe potuto creare qualche problema a livello di diritti. Ma come osserva Slash Film, i Duffer si sarebbero trovati ad affrontare una complicazione di ordine pratico molto più grande.

Nel 1985, ovvero all'epoca in cui si svolgono i fatti, non esisteva una versione musicale del brano. L'adattamento sarebbe arrivato solo molto tempo dopo, nel 1997, per opera del gruppo danese The Tolkien Ensemble, all'interno dell'album An Evening in Rivendell, il primo di una serie interamente dedicata alle liriche de Il Signore degli Anelli.

Al massimo, i ragazzini di Hawkins avrebbero potuto ascoltare una lettura della canzone da parte di J. R. R. Tolkien (la trovate qui sotto):

In che modo Dustin e Suzy avrebbero potuto cantare la canzone L'Ent e l'Entessa? Forse con un loro originale e personalissimo adattamento?

In ogni caso, se (come sembra) ci sarà una stagione 4 della serie, non è detto che i Duffer Brothers non riescano a trovare il modo di inserirla.

Di certo, la scelta di utilizzare The NeverEnding Story si è rivelata azzeccatissima. La sequenza ha fatto impazzire i fan (soprattutto i nostalgici degli anni '80) e sul web è gia tempo di challenge.

A lanciare la sfida è stata Millie Bobby Brown, che ha chiamato in causa... tutti!

Alla #NeverEndingChallenge hanno già risposto in moltissimi. E voi, siete pronti a partecipare?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.