FOX

Carice van Houten: "Game of Thrones non aveva bisogno di scene di nudo"

di - | aggiornato

La fama di Game of Thrones è legata anche alle sue scene di nudo. Ma secondo Carice van Houten, alter ego di Melisandre di Asshai, la serie non ne aveva bisogno.

19 condivisioni 1 commento

Condividi

Il finale continua a fare discutere, ma una cosa è certa: Game of Thrones ha scritto una pagina indelebile di storia della TV. La serie HBO è entrata negli annali per il suo valore artistico e per l'impatto che ha avuto sulla cultura pop. E non si può negare, anche per il suo approccio spregiudicato alle scene di nudo (le quali, va detto, sono diminuite nel corso delle stagioni).

L'attrice olandese Carice van Houten è una delle protagoniste che ha affrontato più sequenze senza veli e ne ha parlato nel corso di una recente intervista con Deadline.

Quando le è stato chiesto se si fosse mai sentita a disagio, l'interprete di Melisandre di Asshai ha ricordato la sua precedente esperienza nel film Black Book di Paul Verhoeven e ha rivelato di avere un rapporto contrastante con la nudità sul set:

Sì e no. Non era affatto la cosa che preferissi fare. Ma sì, in Black Book sono apparsa nuda. Gli olandesi hanno una mentalità abbastanza aperta, non ci crea molti problemi. Ma non ti senti mai a tuo agio quando sei l'unica persona senza vestiti sul set.

Carice ha spiegato che è diventato più difficile dopo che è diventata mamma:

Adesso [che ho avuto un figlio, n.d.r.] mi sentirei più a disagio. I tempi sono molto cambiati. All'epoca, in un certo senso, le cose ti travolgevano. Nessuno mi ha costretta a fare nulla. Ma a ripensarci, avrei potuto essere un po' più cauta.

L'attrice ha dichiarato che il movimento #MeToo ha influito su Game of Thrones e sulla diminuzione delle scene di nudo. Ma ha aggiunto che non ha tolto nulla alla serie. Anzi, ha confermato il suo valore:

Ha dimostrato che non ne aveva bisogno.

Carice van Houten sul red carpetHDGetty Images
Carice van Houten ha parlato delle scen di nudo in GoT e ha detto che la serie non ne aveva bisogno

A prescindere dalla sue apparizioni senza veli, il personaggio della Sacerdotessa Rossa ha affascinato i fan e in molti (tutti?) vorrebbero sapere qualcosa di più del suo passato. Il prequel in lavorazione di Game of Thrones potrebbe essere l'occasione giusta?

La star olandese è stata molto diplomatica, ma non ha nascosto che l'idea non le dispiacerebbe:

Chi può dire [se ci sarà Melisandre, n.d.r.]. Potrebbe essere molto giovane o qualcosa del genere. Sarebbe divertente. Ma non con me come interprete. Nessuno mi ha contattato al riguardo. [In Game of Thrones, n.d.r.] c'erano un sacco di personaggi grandiosi. Ma, personalmente, mi sarebbe piaciuto sapere di più sul passato della Donna Rossa.

Carice e i fan di Melisandre saranno accontentati? La risposta arriverà quando lo spin-off Bloodmoon approderà in TV. E perché no, forse anche prima, in mezzo a qualche indiscrezione sulla lavorazione. Restate sintonizzati per non perderne nessuna.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.