FOX

Trump fa un (mezzo) passo indietro: le aziende USA possono di nuovo vendere a Huawei

di - | aggiornato

Le aziende statunitensi possono di nuovo vendere a Huawei. La notizia arriva dal G20 di Osaka, dove c'è stato un 'positivo' incontro tra il presidente USA Donald Trump e il leader cinese Xi Jinping.

Il Presidente USA Donald Trump (sinistra) e il logo di Huawei (destra) La Stampa

49 condivisioni 0 commenti

Condividi

L'inserimento di Huawei da parte dell'amministrazione Trump in quella lista di società potenzialmente pericolose per la sicurezza nazionale ha sconvolto il mercato delle telecomunicazioni. Improvvisamente le aziende statunitensi (come Google, Qualcomm e Intel) hanno dovuto interrompere i rapporti con il colosso cinese, creando il panico anche tra gli utenti. Ma da Osaka giungono notizie rassicuranti.

Presente al G20 tenutosi nella città giapponese (28-29 giugno), il Presidente USA Donald Trump ha fatto una sorta di passo indietro, aprendo inaspettatamente a Huawei, come riporta Business Insider. Con un commento breve ma di straordinaria importanza considerando lo stato di assoluta incertezza, Trump ha confermato che le aziende statunitensi possono nuovamente vendere attrezzature a Huawei.

Le aziende statunitensi possono vendere le loro attrezzature a Huawei. Mi piace l'idea che vendano apparecchiature ad altri, [...] e sono cose molto complesse.

Le nostre aziende erano molto preoccupate. Sono società importanti, tutti voi le conoscete. Per questo abbiamo dato il via libera, perché non si tratta di una questione di sicurezza nazionale.

Donald Trump (sinistra) e Xi (destra) al G20 di OsakaHDAP

Al G20 di Osaka Trump e il presidente cinese Xi Jinping hanno trovato l'accordo per sospendere, almeno momentaneamente, la trade war. Una vera e propria tregua, riporta BBC, che include anche la questione Huawei.

C'è stato un incontro positivo con il presidente cinese Xi. Eccellente direi. Abbiamo discusso di molte cose. Siamo di nuovo in pista, vedremo poi cosa succederà.

Nonostante la tregua, Huawei è ancora oggi presente nella Entity List stilata dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti d'America. A tal proposito, il Presidente Trump ha dichiarato:

Non ne voglio parlare ora, stiamo tenendo d'occhio la situazione. In termini di intelligence, sappiamo molto di Huawei, ma non voglio discuterne adesso. Credo sia inappropriato.

Tornerà tutto alla normalità? Impossibile dirlo ora, anche perché alle rassicuranti parole del Presidente Trump non ha fatto seguito un comunicato ufficiale. In futuro ci saranno altre occasioni per discutere della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, e il ban di Huawei sarà senza dubbio uno degli argomenti da affrontare.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.