FOX

Supporto ai controller per PS4 e Xbox One: iOS 13 trasforma iPhone e iPad in console portatili

di - | aggiornato

Tra i vari interessi di Apple c'è anche il gaming (come conferma Apple Arcade). A tal proposito, iOS 13 e iPadOS introducono il supporto ai controller per PlayStation 4 e Xbox One, trasformando iPhone e iPad in console portatili.

Un controller per PlayStation 4 abbinato ad iPhone X Apple Insider

115 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una delle novità più interessanti e chiacchierate di iOS 13 e iPadOS è il pieno supporto ai controller per PlayStation 4 e Xbox One. Con le ultime versioni dei sistemi operativi per iPhone, iPod touch e iPad, i dispositivi di Apple diventano console portatili, ecco come.

Dopo le prime versioni rilasciate in esclusiva per gli sviluppatori, iOS 13 e iPadOS sono ora disponibili anche per i tester pubblici, e ciò significa che chiunque sia interessato può già provare le novità dei due sistemi operativi. A tal proposito, considerato lo stato di lavori in corso, è consigliabile l’installazione di una versione beta su un dispositivo secondario, non su quello principale. Bug e improvvisi malfunzionamenti sono infatti dietro l’angolo.

Fatta questa premessa, passiamo all’evoluzione del concetto di gaming sui dispositivi mobili Apple, iniziata a marzo di quest'anno con la presentazione di Apple Arcade.

Controller MFi, fatevi da parte

È riduttivo definire alcuni titoli disponibili su App Store “semplici giochi” per iPhone e iPad. Fortnite, PUBG, GTA V (per fare qualche esempio) sono stati concepiti come giochi per console e il limite dei tasti su schermo è più che sentito. Per questo motivo molti utenti hanno deciso di investire in un controller MFi (Made-for-iPhone), alcuni dei quali più cari di quelli per PlayStation 4 e Xbox One.

In vista del lancio di Apple Arcade, piattaforma a pagamento con giochi in esclusiva, l’azienda di Cupertino ha deciso di inserire tra le novità di iOS 13 e iPadOS (ma anche tvOS) proprio il supporto ai controller delle ultime console di Sony e Microsoft.

L’abbinamento tra controller e dispositivo avviene tramite Bluetooth e richiede pochi secondi (da 3 a 5). Nel caso del Dualshock 4 per PS4, basta premere in contemporanea i pulsanti PlayStation (quello posizionato tra le due levette analogiche) e Share; con il controller per Xbox One basta invece premere il pulsante Sync posizionato nella parte superiore dell’accessorio, alla sinistra del pulsante dorsale LB.

I controller per PlayStation 4 (sinistra) e Xbox One (destra)HDMondoFox

Dopo aver premuto i tasti sopra indicati, i controller appariranno nella lista ‘I miei dispositivi’ nella sezione Bluetooth, in Impostazioni.

iPhone e iPad, console portatili

Con l’ultimo aggiornamento di iOS e il neonato iPadOS, i device di Apple si trasformano in console portatili. L’applicazione PS4 Remote Play permette di accedere alla console di Sony direttamente su iPhone e iPad. La qualità di trasmissione dipende dalla rete Wi-Fi a cui si è collegati, ma non è esagerato affermare che l’app e il supporto al Dualshock 4 insieme rendono un iPhone o un iPad una PlayStation 4 portatile (con tanto di chat vocali).

Un DualShock 4 abbinato ad un iPhone mentre esegue l'app PS4 Remote Play in esecuzioneHDMacRumors

La proposta di Microsoft per i dispositivi mobili non ha ancora fatto il suo esordio, ma lo sviluppo sembra essere a buon punto. All’E3 2019, Phil Spencer - a capo del team Xbox - ha confermato che Project xCloud trasformerà le Xbox One degli utenti in server personali (modalità Console Streaming) che consentiranno lo streaming dell’intera libreria di videogiochi su più dispositivi, smartphone e tablet compresi. Il rilascio è atteso per ottobre 2019.

Cosa ne pensate della novità di iOS 13 per il gaming? 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.