FOX

Chiude Vertigo, la storica etichetta DC Comics

di - | aggiornato

Dopo oltre un quarto di secolo, chiude i battenti l'etichetta Vertigo che ha portato al successo alcune delle più importanti serie a fumetti dell'era moderna.

L'etichetta Vertigo della DC Comics chiude dopo oltre 25 anni DC/Vertigo

3 condivisioni 0 commenti

Condividi

Creata nel 1993 sotto la guida della storica redattrice Karen Berger, la linea Vertigo nacque in seno a DC Comics per essere la casa di fumetti a contenuto più adulto e maturo. 

Inizialmente furono dirottate sotto l'etichetta Vertigo alcune serie DC i cui toni esulavano dal supereroistico mainstream come il Sandman di Neil Gaiman, Swamp Thing, Hellblazer, Shade the Changing Man o Animal Man che, dopo essere passato sotto la "cura" Grant Morrison, approda in Vertigo sotto la guida di Jaime Delano. 

Gli anni Novanta videro l'etichetta guidata da Karen Berger scalare progressivamente il gradimento dei lettori con il lancio di tante nuove serie diventate dei cult senza tempo, come The Invisibles di Grant Morrison, 100 Bullets, capolavoro hard boiled di Brian Azzarello ed Eduardo Risso, l'innovativo Transmetropolitan di Warren Ellis e Preacher di Garth Ennis e Steve Dillon, il folle viaggio on the road del predicatore Jesse Custer che, insieme alla sua rissosa ex Tulip e ad un vampiro irlandese di nome Cassidy, si lancia alla ricerca dell'onnipotente. Una popolarità, quella di Preacher, ancora oggi enorme anche grazie all'adattamento televisivo realizzato da Seth Rogen per AMC.

La cover di Preacher Book #1HDDC/Vertigo
La cover del primo volume di Preacher realizzata da Glenn Fabry

I primi anni duemila vedono Vertigo ancora sulla cresta dell'onda con Fables di Bill Willingham, DMZ di Brian Wood e Riccardo Burchielli, Scalped di Jason Aaron e R.M. Guera e Y l'ultimo uomo di Brian K.Vaughan e Pia Guerra che è in procinto di sbarcare in TV (è attesa nel 2020 su FX). 

Con l'addio di Karen Berger nel 2012, Vertigo ha progressivamente ridotto il numero di pubblicazioni e gli ultimi anni sono decisamente aridi di soddisafazioni. Tra le serie degne di nota va senz'altro menzionata l'epopea di American Vampire, primo lavoro a fumetti di quello che sarebbe diventato uno dei più prolifici sceneggiatori di Batman e cioè Scott Snyder, coadiouvato alla sceneggiatura del primo arco narrativo della serie da sua maestà Stephen King. E, infine, l'ultimo grande successo di critica ottenuto da The Sheriff of Babylon firmato dall'astro nascente Tom King, casualmente anche lui diventato sceneggiatore di Batman.

The Sheriff of Babylon #1HDDC/Vertigo
La cover del primo numero di The Sheriff of Babylon

Adesso Vertigo, dopo oltre 25 anni, chiuderà i battenti all'inizio del 2020 lasciandoci in eredità tante storie senza tempo. Ma questo non vorrà dire che DC Comics non pubblicherà più contenuti per un pubblico maturo, che dal gennaio 2020 saranno invece destinati all'etichetta DC Black Label.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.