FOX

Google, termina l'integrazione tra Drive e Foto: ecco cosa cambia

di - | aggiornato

Google mette fine all'integrazione tra Drive e Foto, perché ritenuta troppo confusionaria. Attenzione allo spazio d'archiviazione.

Logo di Google Foto (sinistra) e Google Drive (destra) Google

1 condivisione 0 commenti

Condividi

L'integrazione tra Google Foto e Drive non rientra nei piani futuri dell'azienda di Mountain View. L'obiettivo è quello di garantire una migliore esperienza utente: più semplicità, meno confusione. L'annuncio porta le firme di Dan Schlosser e Jason Gupta, Product Manager rispettivamente di Google Drive e Foto:

Molti di voi memorizzano foto e video sia su Google Drive che su Google Foto, sempre al sicuro e facilmente accessibili. Abbiamo ascoltato i feedback, e per molti l'integrazione tra questi servizi è confusionaria, quindi il mese prossimo applicheremo delle modifiche che semplificheranno l'esperienza tra Drive e Foto.

Cosa cambia

Le modifiche entreranno in vigore a partire da luglio, e con esse foto e video aggiunti su Drive non appariranno più in automatico in Foto, e viceversa. Allo stesso modo, l'eliminazione dei file non sarà sincronizzata, evitando così la perdita accidentale di contenuti:

Questa modifica è stata creata per prevenire l'eliminazione accidentale di oggetti su tutti i servizi.

Per copiare foto e video da Drive in Foto, Google introdurrà una nuova funzione chiamata Upload from Drive, che consentirà agli utenti di scegliere manualmente i contenuti da importare in Foto. Gli oggetti copiati (e questa è una novità) non saranno connessi tra loro, quindi andranno a occupare spazio di archiviazione su entrambi i servizi.

Nulla da temere

L'imminente aggiornamento non cancellerà i file precedentemente sincronizzati grazie all'integrazione dei due servizi. Foto e video caricati da Drive in Foto resteranno in Foto, mentre la cartella Google Foto in Drive uscirà indenne ma non si aggiornerà più in automatico.

Per caricare contenuti su entrambi i servizi in Alta Qualità o Qualità Originale sarà necessario utilizzare Backup and Sync, disponibile sia per Windows che macOS. A tal proposito, solo i contenuti in qualità originale (risoluzione massima) andranno ad occupare lo spazio d'archiviazione.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.