FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones Nikolaj Coster-Waldau torna a parlare di Cersei (e di Brienne)

di - | aggiornato

Nikolaj Coster-Waldau, Jaime Lannister in Game of Thrones, ha parlato ancora una volta del suo rapporto con Cersei - e di quello con Brienne. Anche Gwendoline Christie ha analizzato il rapporto tra il suo personaggio e il cavaliere Lannister.

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Ha interpretato, in Game of Thrones, uno dei personaggi più amati dai fan: stiamo parlando di Nikolaj Coster-Waldau, attore danese che ha vestito i panni di Ser Jaime Lannister. Proprio l'artista, nel corso di un'intervista concessa a Entertainment Weekly, ha parlato di alcuni aspetti del cavaliere Lannister – dal rapporto con la gemella Cersei alla relazione con Brienne di Tarth. Inoltre, anche Gwendoline Christie, che interpreta proprio Brienne, ha avuto da dire la sua sull'intreccio che ha coinvolto il suo personaggio e quello di Jaime. I due attori sono soddisfatti di come sono andate le cose?

Attenzione! Possibili spoiler!

L'amore tra i gemelli Lannister

Nell'ottava stagione, abbiamo visto Jaime lasciare Approdo del Re – e, presumibilmente, la sorella e amante Cersei – per combattere al fianco dei vivi a Grande Inverno, in attesa del Re della Notte. Qui, lo Sterminatore di Re ha approfondito ulteriormente la sua relazione con Brienne di Tarth, facendo di lei un cavaliere e arrivando anche a consumare il loro rapporto.

Nikolaj Coster-Waldau e Gwendoline Christie in Game of Thrones 8HBO
Jaime e Brienne in Game of Thrones 8

Questo, però, non ha fermato Jaime: quando ha appreso che Daenerys era pronta a uccidere la sorella per conquistare la capitale, l'uomo ha deciso di partire subito verso sud, lasciando Brienne e accettando di fatto di essere proprio uguale a Cersei, a suo dire – pronto a qualsiasi cosa pur di proteggerla. Dopotutto, ha ricordato Jaime in scena, ha anche gettato Bran dalla torre, pur di difendere il suo amore per la sorella.

Secondo Coster-Waldau, non c'è mai stata la possibilità, come alcuni fan avevano ventilato, che Jaime pensasse di andare ad Approdo del Re per uccidere Cersei. L'ipotesi è sempre stata fuori discussione:

No, non ho mai pensato che Jaime avrebbe finito con uccidere Cersei. Lui non lo avrebbe mai fatto.

Lena Headey e Nikolaj Coster-Waldau in Game of Thrones 8x05HDHBO
Gli ultimi momenti tra Jaime e Cersei

Proprio in merito alla decisione del suo personaggio di provare a salvarla, Coster-Waldau ha spiegato:

Per un momento [quando cede al suo debole per Brienne, n. d. r.], Jaime pensa che ci sia un'alternativa alla vita che ha sempre avuto. Come spettatore, vuoi che ci riesca, che prenda una strada diversa. Ti chiedi se sia cambiato, se sia riuscito a fuggire da quella relazione distruttiva. Poi, invece, ti rendi conto che è così legato a questo codice d'onore, a questa cosa che la famiglia viene prima di tutto, al fatto che lui e Cersei abbiano un legame così forte.

Effettivamente, ragiona l'attore, pur avendo abbandonato la sorella per combattere contro il Re della Notte, al termine della stagione 7, Jaime non ha mai davvero "rotto" con lei:

Non ha mai detto 'Cersei, non ti amo più'. Ha detto 'andrò a combattere per i vivi perché è l'unica via  per fare in modo che tu e il bambino continuiate a vivere'. Doveva tornare. Lei era tutta sola, lui è l'ultima persona che le è rimasta al mondo. Jaime sa che dovrà tornare e provare a salvarla.

Lena Headey e Nikolaj Coster-Waldau in Game of Thrones 8x05HDHBO
Jaime e Cersei si ritrovano durante la distruzione di Approdo del Re

La morte di Jaime e Cersei

Proprio l'amore irrazionale per Cersei ha, però, finito con il costare la vita a Jaime. In merito alla loro fine, che li ha raggiunti mentre erano abbracciati nei sotterranei della Fortezza Rossa, l'attore danese ha spiegato:

Ti spezza il cuore. Ha senso, anche se non lo vuoi. Il modo in cui tutto finisce per lui, quando finalmente la ritrova, è un finale meraviglioso. Penso sia stata una grande fine per questa coppia, Cersei non si sarebbe mai arresa. Tra l'altro, Jaime lo diceva a Bronn, nella stagione 4, quando lui gli chiedeva 'come vorresti morire?', e lui rispondeva 'tra le braccia della donna che amo'. Era stato anticipato ed è proprio così che sono andate le cose. C'è quell'ultimo momento in cui sono legati l'uno all'altra: 'guardami, guardami negli occhi, siamo solo io e te'.

Non è stata la prima volta che Ser Jaime ha fatto qualcosa di fuori da ogni logica, pur di proteggere l'amore che provava per sua sorella. A fronte di qualsiasi altra possibilità, il leone di Lannister ha sempre scelto di salvaguardare Cersei. Quando il fratello Tyrion lo libera, dopo che Daenerys lo aveva imprigionato, Jaime non esita e cerca subito di raggiungere la sorella:

Sono le cose che facciamo per amore, che dobbiamo fare [cita la celebre battuta di Jaime prima che gettasse Bran dalla torre nella prima stagione, n. d. r.]. A un certo punto Jaime viene bloccato, quando viene catturato. Potresti dirti 'Tyrion, che cosa stai facendo?'. Tyrion avrebbe potuto salvare suo fratello, non liberandolo quando era prigioniero. Il non poter andare a salvare Cersei, però, avrebbe ucciso Jaime – in un altro modo, ma lo avrebbe ucciso comunque.

Nikolaj Coster-Waldau e Isaac Hempstead-Wright in Game of ThronesHBO
Jaime spinge Bran dalla torre dopo che il giovane Stark lo ha scoperto con Cersei, nella stagione 1 di Game of Thrones

Coster-Waldau ha apprezzato particolarmente l'epilogo riservato al suo personaggio, anche se c'è una cosa che cambierebbe, nel suo percorso nella stagione 8: vorrebbe qualche scena in più per il momento in cui Jaime e Cersei si vedono di nuovo. L'attore ha dichiarato:

Mi sarebbe piaciuto che ci fossero state più sequenze con Cersei, quando si incontrano nel corso del climax. Però ci sono davvero tanti personaggi in questo show... È davvero soddisfacente poter fare parte di qualcosa che è arrivato alla fine.

La vita alternativa per Jaime: l'amore per Brienne

Coster-Waldau ha parlato anche del rapporto tra Jaime e Brienne, il cui affetto non è bastato per spingere lo Sterminatore di Re a non finire ucciso, pur di salvare Cersei da un destino infausto. Girare le scene in compagnia di Gwendoline Christie, con la quale l'attore ha un rapporto d'amicizia, è stato particolarmente divertente. Nikolaj ha raccontato, nell'intervista:

È stato davvero strano, imbarazzante. Cercavo di ridere e Gwendoline mi diceva 'non ridere, c****o!'. Poi, però, lui le dice addio, le dice 'non puoi capire, non sono una brava persona, sono un uomo orribile, proprio come mia sorella', ed è una cosa che ti spezza il cuore.

A creare la sintonia tra Jaime e Brienne, secondo l'attore, è il fatto che il condottiero Lannister si renda conto delle difficoltà avute dalla donna nel suo percorso da guerriera – per il suo aspetto fisico così torreggiante, per il suo essere una donna in un ambiente di uomini. Questo gli ha fatto sviluppare una forte empatia verso di lei: per questo, ha deciso di farle il dono di renderla cavaliere, dando un riconoscimento ufficiale a tutti gli sforzi fatti da Brienne per arrivare fino a lì.

Nikolaj Coster-Waldau e Gwendoline Christie in Game of Thrones 8x02HDHBO
Il momento in cui Jaime rende Brienne un cavaliere dei Sette Regni

Coster-Waldau ricorda, sulla già iconica scena dell'episodio 2 di Game of Thrones 8:

Jaime capisce Brienne e la sensazione di essere un'estranea, il fatto che le persone abbiano dei preconcetti su di lei, il fatto che sia una donna e che sia così imponente sono cose che lui stesso aveva usato per attaccarla, la prima volta che si sono incontrati. Capisce il dolore che lei prova per il fatto che vuole solo che le venga riconosciuto quello che fa. Poi arriva questa splendida scena, dove lui ha modo di dimostrarle che la capisce, che apprezza la sua situazione. Adoro l'atmosfera dell'episodio 2, la sceneggiatura, il modo in cui lo abbiamo girato.

Gwendoline Christie sul rapporto tra Jaime e Brienne

Anche Gwendoline Christie ha parlato nuovamente della relazione con Jaime, nel corso di un'intervista ai microfoni di TV Line. Dopo aver sottolineato il modo in cui i due personaggi si sono compresi e in qualche modo migliorati a vicenda, Christie ha spiegato di ritenere che la scena di sesso che li ha coinvolti sia stata girata nel modo giusto. Secondo l'attrice, non c'era bisogno di mostrare molto altro, la complicità tra Jaime e Brienne era già espressa:

Se chiedete a me, quello che c'era nelle pagine andava bene, non c'era bisogno di niente di più. Qualsiasi altro dettaglio avrebbe rotto l'aspetto spirituale della cosa, che secondo me è stato espresso dal momento in cui le loro energie si sono unite.

Gwendoline Christie e Nikolaj Coster-Waldau in Game of Thrones 8x04HDHBO
La notte d'amore tra Jaime e Brienne

L'amore tra i due non va bene e nemmeno Brienne può fare molto, quando Jaime decide di tornare disperatamente da Cersei. Molti fan hanno criticato il fatto che, a quel punto, la donna guerriera ci venga mostrata in lacrime mentre lo supplica di restare, ma Gwendoline spiega il suo punto di vista sulla scena in modo molto interessante:

Non so dove sia la forza nel dover sempre sopprimere le proprie emozioni, in particolare per una donna che ha dimostrato una forza fisica e morale straordinaria. Brienne ha scelto di fare sesso con Jaime, [...] lei sceglie ed è in pieno controllo della sua vita. Nel corso della serie, non abbiamo visto Brienne agire per suo impulso molto spesso. Non è un personaggio che pensa a sé, questa volta decide di fare qualcosa che lei vuole fare.

Purtroppo le cose non sono andate bene, ma chi può dire se quello [una relazione con Jaime, n. d. r.] era davvero ciò che Brienne avrebbe voluto? Dopotutto è stata la prima esperienza sessuale, per Brienne, ed era anche la notte dopo la più grande guerra mai combattuta da entrambi, a cui erano sopravvissuti. [...] Nessuno dovrebbe essere incolpato del fatto di piangere dopo essere stato lasciato, è una cosa che ti rende incredibilmente umano.

La reazione umana di Brienne, che per la prima volta apre il cuore all'amore e se lo trova spezzato, è secondo Gwendoline Christie un'altra sfaccettatura da aggiungere al suo personaggio, che è risultato così più umano, più credibile, caratterizzato a trecentosessanta gradi:

La possibilità di riconoscere queste inconsistenze nella personalità di qualcuno non solo mostra la forza del personaggio, ma la forza nel personaggio, dal punto di vista della scrittura. Abbiamo visto molti aspetti di Brienne. Questa volta, non la vediamo solamente al servizio di qualcosa di più grande: la vediamo come un essere umano.

Nikolaj Coster-Waldau e Gwendoline Christie in Game of Thrones 8x04HDHBO
In lacrime, Brienne prega Jaime di non tornare ad Approdo del Re

Coster-Waldau e Christie sul finale

Entrambi gli attori hanno anche commentato l'epilogo delle vicende. In particolare, Gwendoline Christie ha commentato il momento in cui vediamo Brienne completare le cronache della vita di Ser Jaime Lannister nel Book of Brothers, ora che lei è a capo della Guardia Reale. Si tratta di un gesto che, secondo l'attrice, ci dice che Brienne sta andando avanti con la sua vita – ma senza dimenticarsi del rispetto che la univa a Jaime:

Jaime Lannister la conosceva meglio di chiunque altro. Con lui, lei ha avuto la relazione più stretta che con chiunque altro. Era anche una delle poche persone che hanno visto Jaime per quello che era davvero, che ha capito i sacrifici che sarebbe stato disposto a fare, oltre ad altre sue complessità [ride, n. d. r.]. È davvero emozionante che lei decida di completare la sua storia, sono sicura che tutto giri intorno al provare amore e affetto per qualcuno a cui si è sentita vicina, che ha rispettato profondamente. Ha potuto usare il potere che ha acquisito per fare una cosa positiva.

Anche Coster-Waldau è molto felice del finale di Game of Thrones, che ha definito semplicemente perfetto:

Non penso che avrebbero potuto fare niente di meglio. Ha assolutamente senso. È una finale che ha una sua logica, senza per questo finire con l'essere ovvio.

Gwendoline Christie nella finale di Game of ThronesHDHBO
Brienne completa la biografia di Jaime nel Book of Brothers, il volume che racconta le vite delle Guardie Reali

Christie, in particolare, si è innamorata della sua ultima battuta:

Posso dirvi cosa ho amato davvero? Amo la battuta finale di Brienne in Game of Thrones, quando dice 'penso che le navi dovrebbero avere precedenza sui bordelli'. Ne sono stata felicissima [ride, n. d. r.].

Prodotto da HBO, Game of Thrones è andato in onda in otto stagioni dal 2011 al 2019.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.