FOX

GRRM alla Nuova Zelanda: 'Se non finisco The Winds of Winter entro il 2020, prendetemi prigioniero!'

di - | aggiornato

Dopo avere detto di non voler dare una data per The Winds of Winter, GRRM l'ha fatto in risposta a un simpatico invito ricevuto dalla Nuova Zelanda. Non solo. Ha detto che se non la rispetterà, lo stato potrà farlo suo prigioniero!

George R. R. Martin a un evento ufficiale Getty Images

15 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo la conclusione di Game of Thrones, l'attenzione dei fan è tornata prepotentemente su George R.R. Martin. I lettori delle Cronache del ghiaccio e del fuoco aspettano il sesto romanzo della saga, The Winds of Winter, da tanti (troppi) anni e i tanti (troppi) impegni dello scrittore e le sue vaghe rassicurazioni stanno facendo perdere definitivamente loro non solo la speranza, ma anche l'enorme pazienza dimostrata fino adesso.

Il richiamo di red carpet e interviste sembra irresistibile per l'autore e neppure l'isolamento in un "remoto rifugio di montagna" (se davvero c'è stato) è bastato a mantenerlo concentrato sulla scrittura. Ma forse, Martin era ancora troppo vicino alla fonte delle sue distrazioni. Se andasse più lontano? Per esempio, dall'altra parte del mondo, tipo... in Nuova Zelanda?

Lo stato insulare dell'Oceania ha colto la palla al balzo e con un simpatico e brillante video pubblicitario (che trovate qui sotto) ha invitato GRRM a "un epico viaggio" nei luoghi che nell'immaginario collettivo sono diventati quelli della saga cinematografica de Il Signore degli Anelli, per (ri)trovare l'ispirazione e portare a termine The Winds of Winter (e magari pure A Dream of Spring):

Qui abbiamo tutto quello che ti serve per finire i tuoi libri. 

Nel breve promo, una professionale voce fuori campo snocciola una serie di requisiti che sembrano rispondere a tutte le necessità e le passioni di Martin, ovvero creatività, vino, grandi spazi, paesaggi fantastici (perfetti per uno scrittore di romanzi fantasy) e... inverno:

Forse, per decidere infine cosa accade a Nord, hai semplicemente bisogno di andare a Sud.

A stretto giro di posta, George R.R. Martin ha risposto al simpatico invito sul suo Not a blog. L'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco ha dichiarato di "essere tentato", ha definito la Nuova Zelanda "un posto bellissimo" e ha raccontato di esserci già stato "un certo numero di volte".

Lo scrittore ha detto di adorarla e di avere in progetto di tornare a breve, per la World Science Fiction Convention di Wellington, in programma nell'estate del 2020. E poi ha rilanciato. Martin ha detto di essere rimasto "profondamente toccato" dall'offerta e ha proposto agli autori dell'iniziativa di commutare l'ospitalità per lui (che ha il denaro necessario per muoversi in autonomia) in ospitalità per scrittori, artisti e fan americani che non si possono permettere un simile viaggio:

Se vi facesse piacere portare a Wellington al posto mio, diciamo, 20, 30, 50 di loro, sono certo che accetterebbero all'istante e che si innamorerebbero della Terra di Mezzo... ehm... Nuova Zelanda come è successo a me.

Infine, ha affrontato le "note dolenti":

Per quanto riguarda finire il libro... temo che la Nuova Zelanda potrebbe distrarmi definitivamente. Per stavolta, meglio che rimanga a Westeros. Ma vi dico questo. Se non avrò in mano The Winds of Winter per quando verrò per il Worldcon, avete la mia autorizzazione formale a imprigionarmi in una piccola capanna sull'Isola Bianca, con vista sul suo lago sulfureo, fino a che non avrò finito di scriverlo. Fintanto che i fumi acidi non corroderanno i miei vecchi processori DOS, andrà bene.

Non c'è bisogno di dire che i fan se lo sono segnato. Ma per badare al sodo, la lunga perifrasi (...) di GRRM, significa che The Winds of Winter arriverà entro l'estate del 2020?

Mai come in questo caso, solo il tempo darà la risposta.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.