FOX

Bloodmoon: la serie prequel di Game of Thrones avrebbe iniziato le riprese a Belfast

di - | aggiornato

Le riprese del primo spin-off dello show HBO sarebbero già iniziate in quel di Belfast, con una storia incentrata su una Westeros decisamente diversa da quella conosciuta finora.

Daenerys Targaryen, personaggio di Game of Thrones HBO

149 condivisioni 0 commenti

Condividi

Mentre ancora non si placa l’ondata di opinioni e commenti seguiti al quinto episodio dell’ottava e ultima stagione di Game of Thrones, di cui potete leggere il recap su Mondofox, arrivano notizie che potrebbero far felici i fan dell’universo di George R.R. Martin.

Secondo quanto scritto da The Sun, sarebbero iniziate a Belfast le riprese di Bloodmoon, la serie prequel ambientata 5mila anni prima delle vicende con protagonisti Jon Snow e compagni. Una fonte citata nell'articolo dichiara:

I fan di Game of Thrones saranno contenti di sapere che i lavori sul prequel sono iniziati. Al momento, chi è impegnato a girare sul set, a Belfast, si riferisce alla serie chiamandola Bloodmoon. I produttori hanno messo insieme un cast stellare, per uno show che costituirà una visione obbligata per tutti quelli che amano Game of Thrones.

La scelta del nome Bloodmoon, che per ora è solo provvisorio, potrebbe mettere a tacere le polemiche nate dalle dichiarazioni di George R. R. Martin, che nel novembre 2018 aveva lasciato intendere che il nome della serie fosse The Long Night. Questo, almeno, prima di essere redarguito da HBO.

Di cosa parlerà, allora, Bloodmoon? La serie sarà incentrata su una linea narrativa non esplorata dallo show HBO attualmente in onda. Saranno rivelati, come riporta ancora The Sun:

Gli orribili segreti della storia di Westeros, fino ad arrivare alla vera origine degli Estranei.

Il Re della Notte, personaggio ammirato in Game of ThronesHDHBO

Il primo di quanti spin-off?

Bloodmoon costituisce il primo di una serie di spin-off dedicati a Game of Thrones. Questa, al momento, pare essere una delle poche certezze sul futuro dei progetti paralleli alla serie TV HBO, che stanno vivendo fortune alterne.

Lo spin-off firmato da Bryan Cogman, produttore proprio di Game of Thrones, sarebbe stato infatti rifiutato da HBO. Andrebbe meglio invece per altri due progetti che, a detta di Martin, starebbero procedendo senza intoppi. In totale, al momento, sarebbero dunque tre gli spin-off previsti dello show HBO.

Tornando a Bloodmoon, Martin ha chiarito alcuni dei temi e delle ambientazioni di questa nuova serie. Lo show, allora, proporrà situazioni e contesti totalmente nuovi, come si legge sulle pagine di Spin 1038:

Non c’è Approdo del Re. Non c’è il Trono di Spade. Non ci sono i Targaryen. Abbiamo a che fare con un mondo antico e differente, e si spera che questa sarà una delle cose divertenti della serie.

Lo scrittore dovrebbe collaborare con Jane Goldman alla scrittura del pilot. È stato già chiarito che, considerate le diverse linee temporali, nessuno dei personaggi impegnati nella serie HBO attualmente in onda apparirà nel prequel.

Per quanto riguarda il cast, invece, viene confermato il ruolo principale di Naomi Watts che sarà accompagnata, tra gli altri, da Naomi Ackie (Doctor Who, Lady Macbeth) e Jamie Campbell Bower (Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1).

La mappa di Westeros, inquadrata durante un episodio di Game of ThronesHDHBO

Cosa ne pensate di Bloodmoon? In attesa di conoscere più dettagli sulla serie prequel, può essere una buona idea prepararsi all’arrivo dell’epilogo di Game of Thrones dando uno sguardo al teaser trailer dell'ultimo episodio.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.