FOX

Razer accoglie la richiesta della community: il tostapane si farà!

di - | aggiornato

Cuffie, mouse, tastiere o altri accessori da gaming? No, nel futuro di Razer c'è... un tostapane! Min-Liang Tan, CEO dell'azienda, avrebbe dovuto pensarci due volte prima di sfidare la community.

Foto del concept del tostapane Razer Razer

20 condivisioni 0 commenti

Condividi

Razer è uno dei produttori di accessori e periferiche da gaming più apprezzati al mondo, ma i fan volevano qualcosa che andasse oltre le solite tastiere o cuffie. Nel 2013 è stata quindi creata una pagina Facebook per la promozione di un prodotto inedito, unico forse nel suo genere: un tostapane.

Ebbene, dopo una campagna durata sei anni, l'obiettivo è stato raggiunto, il Razer Toaster si farà.

Tan, hai sfidato la community sbagliata

Indimenticabile la celebre battuta di Nando Mericoni (Alberto Sordi) in Un Americano a Roma, quando guardando un appetitoso piatto di pasta afferma: "Maccarone, m'hai provocato e io ti distruggo. Io me te magno!".

Ora immaginate che i maccheroni siano Min-Liang Tan - CEO di Razer - e Nando sia la community.

Nando Mericoni (Alberto Sordi) mangia i maccheroni nella celebre scena di Un Americano a RomaMinerva Film
Nando Mericoni (Alberto Sordi) nella celebre scena dei maccheroni in Un Americano a Roma

Ma ecco quello che è successo.

La pagina Facebook Give us the Razer Toaster è nata, come detto, nel 2013. Il succitato CEO, forse reputandola una missione impossibile, provocò la community affermando che al raggiungimento di 1 milione di like, la nota azienda avrebbe prodotto il tostapane. Una vera e propria sfida, che ha portato addirittura alcuni fan più accaniti a tatuarsi l'accessorio da cucina.

L'annuncio

Il 29 aprile, tramite il suo profilo Facebook, Min-Liang Tan ha annunciato che Razer produrrà il tanto desiderato elettrodomestico. Ci vorranno, tuttavia, diversi anni e un team composto dalle migliori menti del settore.

Bene, non pensavo ce l'avrebbero fatta, e invece ci sono riusciti. L'obiettivo era il raggiungimento di 1 milione di like e considerando che ogni singolo tatuaggio del Razer Toaster equivale a 100mila like...

Cosa posso dire. Misi il "Mi Piace" alla loro pagina, e ora dovrò mettere insieme il mio team di designer e ingegneri. Ci vorranno alcuni anni, ma condividerò i progressi, rendendolo un affare per l'intera community.

Su Twitter invece "chiede l'aiuto" di Intel, Nvidia e... Elon Musk!

Credete che Min-Liang Tan terrà fede alla parola data? Il Razer Toaster, con tanto di LED verdi sotto lo chassis, arriverà davvero sul mercato?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.