FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8x03: 9 cose che non sono successe (e che ci aspettavamo)

di - | aggiornato

Dopo il minaccioso secondo episodio, le teorie su ciò che sarebbe successo nella terza puntata di GoT erano senza controllo. Alcune erano considerate quasi certezze... altre no.

98 condivisioni 4 commenti

Condividi

La Lunga Notte di Game of Thrones 8 è andata finalmente in scena e ci ha mostrato il risultato di quei 55 giorni di lavoro sul set emersi in rete circa un anno fa.
Diciamo che le aspettative sono state ampiamente ripagate, giusto? Giusto.

Gli sceneggiatori, però, si sono tenuti diversi assi nella manica per questo episodio e i fan hanno reagito come ci si aspettava: impazzendo, letteralmente, suoi social (e non solo).

Dopo le due puntate precedenti, puntate "di preparazione" allo scontro con l'armata del Night King, finalmente abbiamo assistito allo scontro. Uno scontro brutale e spaventoso, ovviamente.

Alcune teorie e previsioni date quasi per certe, però, non si sono avverate. Altre, invece, si sono rivelate corrette.
Ma concentriamoci sulle prime (e lodiamo il talento di David Benioff e D. B. Weiss per la prima volta nel ruolo di sceneggiatori).

Da qui in poi, ci sono spoiler: attenzione!

Attenzione! Possibili spoiler!

1 - Non muore nessun personaggio principale... più o meno

La dipartita di Daenerys, Jon, Bran, Arya, Sansa o Tyrion non è avvenuta. Non sono morti nemmeno alcuni personaggi che si sono scontrati frontalmente con l'armata degli Estranei, come Tormund, Jaime, Brienne, Grey Worm, Sam, Il Mastino...

Di morti eclatanti ce ne sono state, sia chiaro, ma non quelle più quotate.

Ci hanno lasciato Edd, Lyanna e Ser Jorah Mormont (estinguendo di fatto la gloriosa casata dell'Isola dell'Orso), Beric Dondarrion, Theon Greyjoy finalmente redento e Melisandre (di una "magica" morte naturale, più o meno).
Ah, va citato anche il Night King, di cui non sapremo mai i segreti...

Insomma, possiamo continuare a sperare in una scintilla fra Tormund e Brienne? Assolutamente sì.

2 - Azor Ahai non è un uomo, pare

Pensavate che Jon fosse il principe che fu promesso vero? E invece no: chi ha scacciato l'oscurità è stata Arya, come abbiamo visto.

Certo, va detto che non l'ha fatto impugnando la celeberrima Lightbringer - la spada fiammeggiante che l'eroe brandiva nella profezia - ma l'infausto pugnale di Ditocorto, con cui un prezzolato assassino avrebbe dovuto assassinare Bran dopo "l'incidente" nella prima stagione dello show.

Arya tenta di assassinare il Night King in Got 8x03HBO

Ci sono incongruenze fra ciò che abbiamo visto in TV e la profezia? Beh, onestamente sì.
Ecco le parole esatte:

Negli antichi libri di Asshai sta scritto che verrà il giorno, dopo la lunga estate, in cui le stelle sanguineranno e il respiro gelido delle tenebre scenderà a incomberà sul mondo. In questa ora terribile, un guerriero estrarrà dal fuoco una spada fiammeggiante. Quella spada sarà la Portatrice di Luce, la Spada Rossa degli Eroi, e colui il quale la impugnerà sarà Azor Ahai reincarnato. E di fronte a lei le tenebre fuggiranno.

Chi aveva identificato il mito eroe con un uomo, forse si è sbagliato, anche se è giusto notare come, nella stagione 7, Missandei abbia evidenziato il fatto che la parola "Principe" nella lingua di Asshai sia neutra. Non indica, dunque, il sesso di chi porterà la luce su Westeros.

GIF di Arya che uccide il Night KingHBO
Badass

3 - Il Night King non parla

Ok, questa non era forse una teoria troppo famosa, ma scommetto che anche voi vi sareste aspettati di sentire la gelida voce del Re della Notte, quando finalmente si è trovato di fronte a Bran Stark nel Parco degli Dei.
Siamo onesti, ha persino sogghignato dopo aver eliminato Theon, l'ultimo ostacolo fra lui e il giovane Corvo a Tre Occhi.

Un "Finalmente" o un "L'Inverno è arrivato" sembra quasi pendergli dalle labbra. E invece no.
Peccato.

4 - Sam non è Azor Ahai

È coraggioso e valoroso in battaglia, nonostante la mole e l'indole, tuttavia non è lui l'eroe già citato più sopra. Per essere precisi, va molto vicino a lasciarci la pelle...

Sam si comporta da uomo, un uomo che avrebbe fatto la felicità del suo "arrostito" genitore perito nella stagione 7. Questo bisogna ammetterlo.

Sono comunque contento sia ancora vivo... per Gilly e il piccolo Sam, almeno.

5 - Jaime non uccide il Night King

Lo Sterminatore di Re non è stato soprannominato così per nulla, giusto? Sbagliato.

È vero, è un guerriero notevole - sopravvive alla battaglia, con una sola mano - e nella sua "carriera" si è macchiato del regicidio di un Re "di fuoco", atto per cui era atteso alla redenzione attraverso l'uccisione di un Re "di ghiaccio".
Tuttavia non è stato lui a risolvere lo scontro.

Quale sarà il suo destino? Scontrarsi con la sorella, magari?

6 - Bran non è il Nigh King

Non devo spiegare perché questa teoria si sia rivelata infondata, giusto?

7 - Gli Estranei stermineranno tutti i vivi, proseguendo nella conquista di Westeros

Anche Game of Thrones ha dovuto arrendersi: per una volta i buoni hanno vinto. A caro prezzo, badate, ma hanno vinto.

Ci sono ancora ben 3 episodi da vedere, quindi tutto potrebbe precipitare ancora nel pessimismo più cosmico, ma siamo a metà stagione e finora sembra che le cosa stiano andando per il verso giusto.
Con buona pace di Lyanna - che adoravo - e Jorah Mormont.

R.I.P.

Lyanna Mormont in una GIF della sua morteHBO
Se n'è andata da vera guerriera...

8 - Il fuoco di drago non uccide gli Estranei (non tutti, almeno)

Abbiamo sempre sentito dire "bruciate i morti, così che non risorgano come Estranei", durante tutte le stagioni precedenti.

Dopo il terzo episodio di GoT 8, però sappiamo che le cose non stanno esattamente così: è vero, il fuoco (di drago o meno) uccide i soldati White Walkers, ma questo pare non funzionare sul Night King e i suoi "generali".

La pioggia di fuoco scatenata sull'esercito all'attacco di Grande Inverno da parte di Daenerys e Jon, sul dorso di Drogon e Rhaegal, porta distruzione, sì, ma non dove serviva di più.

Si veda questa scena qui sotto, in particolare:

GIF del Night King fra le fiamme in Got 8x03HBO

9 - Gli Stark sepolti nella cripta non sono risorti per difendere Grande Inverno

Che nella cripta sarebbe successo qualcosa, era piuttosto evidente.

La romantica teoria che prevedeva un provvidenziale intervento degli Stark defunti per difendere i più deboli lì rintanati, però, si è rivelata non corretta.

O meglio, i morti sono usciti dai loro tumuli ma non avevano certo buone intenzioni.
Anzi.

Ned Stark in GoT 8x03HDHBO
Lui, però, non è tornato.

Ecco quindi 9 previsioni che non si sono avverate in GoT 8x03, anche se questo non significa che alcune trovino effettivamente riscontro nei prossimi episodio della serie.
Ah, a proposito, è uscito il trailer della prossima puntata e mi aspetto ancora fuoco e fiamme. O meglio, fuoco e sangue.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.