FOX

George R.R. Martin sulla creazione delle sorelle Stark e il loro ruolo in Game of Thrones

di - | aggiornato

L'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco spiega le sue idee all'origine dei personaggi di Arya e Sansa.

Le protagoniste di Game of Thrones Maisie Williams e Sophie Turner Getty Images

14 condivisioni 0 commenti

Condividi

Chissà se anche nel 2019 ci sarà un boom di nomi ai neonati ispirati ai personaggi di Game of Thrones. Secondo l'Office for National Statistics, negli anni passati molti neo genitori inglesi avevano infatti scelto di chiamare i loro bambini Theon e Tyron e le loro pargolette come la Regina dei draghi Khaleesi e le due sorelle Stark.
Sansa e Arya sono oggi due personaggi che meritano la celebrazione da parte dei fan e il grande successo conquistato nelle sorprendenti stagioni della serie TV.

Nell'arco di otto anni i due personaggi sono maturati e cresciuti assieme alle loro interpreti Sophie Turner e Maisie Williams, due attrici diversissime tra loro, proprio come le sorelle della casata del Nord. Nate dalla fantasia dello scrittore George R.R. Martin, Sansa e Arya sono infatti state concepite come due opposti: una con una personalità da principessina e l'altra da maschiaccio.

View this post on Instagram

Lady of Winterfell. #GameofThrones

A post shared by gameofthrones (@gameofthrones) on

L’origine di Sansa e Arya

In una recente intervista a Rolling Stone, l’autore della saga delle Cronache del ghiaccio e del fuoco ha spiegato l’origine dei due personaggi. Il racconto, come sappiamo, è ambientato in un mondo fantastico popolato da draghi e non-morti, ma per l’aspetto più realistico Martin ha preso a modello l’Europa medievale:

Sapevo che volevo affrontare il ruolo che donne e ragazze avevano in questo tipo di società. Nel Medioevo vigeva il patriarcato. Sono un po' stanco dell’eccessiva generalizzazione, visto che mi fa sembrare un idiota, ma in generale le donne non avevano molti diritti. Erano abituate a sposarsi per stringere alleanze (…) Allo stesso tempo, è qui che è nato il romanzo cortese: il cavaliere valoroso, la bella dama.

È proprio dalla favola rosa delle principesse che nasce il personaggio di Sansa: “voleva essere la signora di un castello e forse una principessa e una regina. Tutto il pacchetto”.

Arya al contrario è “una ragazza che è allergica al ruolo in cui vorrebbero costringerla”, vuole combattere con una spada, cavalcare, andare a caccia e fare la lotta nel fango. Un vero e proprio maschiaccio.

Il carattere ribelle della giovane Stark è ispirato ad alcune ragazze che Martin ha conosciuto negli anni ’60 e ’70, durante la rivoluzione sessuale e le lotte del movimento femminista.

Ho incontrato un sacco di giovani donne che non ne volevano sapere di trovare un marito e fare la casalinga. Questo fa certamente parte di Arya. C’è quella scena in cui Ned le dice: 'Un giorno crescerai, sposerai un lord e sarai la signora del castello'. E lei replica: 'No, non lo farò, non voglio. Quella è Sansa, non sono io'. Conoscevo donne che dicevano cose del genere: 'Non voglio essere la signora Smith, voglio essere me stessa'.

Sorelle sul set e amiche nella vita

Gli appassionati della serie sanno che tra Sophie Turner e Maisie Williams è stato "amore" a prima vista. Durante il primo chemistry read, una lettura collettiva del copione per vedere se c’è feeling tra gli attori, le due ragazze (allora adolescenti) instaurarono subito una sintonia perfetta.

Un’amicizia inossidabile la loro, che però ha rischiato di non nascere: il casting per il ruolo di Arya ha creato non pochi problemi e proprio quando gli sceneggiatori stavano per rassegnarsi è arrivata Williams. Martin ha  raccontato che la selezione per il ruolo è stato il più difficile:

Abbiamo provinato più attrici per Arya che per qualsiasi altro ruolo in questo show. Avremo visto un centinaio di ragazze. Non è un ruolo che richiede di essere carine e pronunciare battute pungenti di una riga per mettere a tacere il padre idiota, come succede nelle sit-com. Queste sono ragazze che subiranno traumi personali enormi. Vedranno la morte e la guerra. Vedranno le persone a loro vicine finire decapitate.

Poi è arrivato il provino di Maisie: “Eccola. È lei. È Arya. Fate partire i fuochi d’artificio”, ha esultato Martin.

A maggio andrà in onda l’ultima puntata della serie TV, ma i fan delle due attrici britanniche potranno sperare in un ritorno di coppia! Entrambe sono infatti coinvolte nella saga dell’universo X-Men: Sophie Turner in Dark Phoenix e Maisie Williams in New Mutants

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.