FoxCrime

Claudia Gerini, da Viaggi di nozze a Non Sono un Assassino: i suoi ruoli tra risate e dramma

di -

Boss della mala, sposina coatta, pubblico ministero: ecco i ruoli e i film più celebri di Claudia Gerini, ora al cinema con Non Sono un Assassino.

39 condivisioni 0 commenti

Condividi

Una vita nel mondo dello spettacolo, passando per spot pubblicitari, programmi TV e (tanto) cinema: Claudia Gerini, classe '71, lega il suo nome ai format di ieri, alle pellicole di successo che la videro esordire giovanissima. Allo stesso tempo è uno dei volti seducenti del grande schermo di oggi, infine protagonista di una delle serie più in voga già proiettata al futuro, vale a dire Suburra, in cui recita la parte della faccendiera Sara Monaschi, revisore dei conti del Vaticano interessata prima ad alcuni terreni di Ostia e poi al business degli immigrati.

Icona sexy del cinema nostrano, la Gerini esordisce sedicenne al cinema, con un piccolo ruolo nella commedia anni '80 Roba da ricchi, quello della figlia un po' sboccata di Lino Banfi e Laura Antonelli. Successivamente compare nell'instant movie Ciao ma'... Baci da Roma, film sugli amori giovanili al tempo di Vasco Rossi, e nel dimenticabile Night Club, accanto a Christian de Sica.

Ma l'esplosione sul grande schermo è (solo) rimandata ai primi anni '90. Il richiamo della TV e lo zampino di Gianni Boncompagni danno come frutti il programma di culto Non è la Rai, di cui la Gerini sarà uno dei primissimi volti assieme ad Antonella Elia e Laura Freddi.

Claudia Gerini: al cinema 'o fa strano con Carlo Verdone

La Gerini, nel '95, è la grande sorpresa di Viaggi di nozze. Carlo Verdone la sceglie infatti per il ruolo della coatta Jessica, fresca sposa dell'altrettanto tamarro Ivano. I due, in una luna di miele all'insegna della trasgressione, 'o faranno strano nei posti e nei momenti più assurdi, fra apnee e alta velocità (sulle note dei Black Sabbath). L'attrice denota fin da subito una grande verve comica, tenendo testa alle trovate di Verdone (la scena della banana al ristorante) e regalando più di una sfumatura al suo personaggio preda dell'insicurezza e della mancanza di motivazioni.

Una scena di Viaggi di nozzeHDCecchi Gori Home Video

La confidenza con la commedia è ormai stabilita e la Gerini, nel '97, è una delle partner femminili di Leonardo Pieraccioni nel divertente Fuochi d'artificio, film che consacra definitivamente l'attore e comico toscano dopo l'exploit de Il ciclone. Nel film interpreta Lorenza, socia sbrigativa e algida (ma dal "doppio" cuore grande) del protagonista, titolare di un negozio di animali. 

La Gerini si ripete in versione comedy sia in Lucignolo di Massimo Ceccherini che nel gialappassiano Tutti gli uomini del deficiente, esperimento cinegame on the road portato avanti sull'onda del successo della trasmissione Mai dire gol.

Gerini, dalla commedia al dramma: Non ti muovere e La sconosciuta

Il nuovo millennio vede la Gerini esplorare i territori del dramma: prende parte al biblico kolossal La passione di Cristo, recita il ruolo di una moglie perfetta (ma tradita) nel toccante Non ti muovere di Sergio Castellitto ed è una delle protagoniste del pluripremiato La sconosciuta di Giuseppe Tornatore, intreccio dark di destini che parla di prostituzione, vendetta e abusi. Nel mezzo, la parentesi comedy con Al cuore si comanda, in cui affianca Pierfrancesco Favino impersonando una donna in carriera che non ha tempo e fortuna per l'amore (e che deciderà di "affittare" un uomo).

Col grottesco Nero bifamiliare la Gerini è invece agli ordini dell'esordiente regista Federico Zampaglione, leader della band Tiromancino e suo compagno nella vita per oltre dieci anni (la relazione, da cui nasce una figlia, si è interrotta nel 2016).

Claudia Gerini  e Luca Argentero in Diverso da Chi?HDCattleya

Il filone comedy prosegue poi con Ex di Fausto Brizzi, in cui l'attrice interpreta una futura sposa che scopre che il parroco che dovrà unirla in matrimonio è in realtà un suo vecchio amore di gioventù, e con Diverso da chi?, film che vede la Gerini recitare al fianco di Luca Argentero.

Negli ultimi anni appare in Reality di Matteo Garrone come conduttrice del Grande Fratello, quindi viene scelta da Paolo Genovese prima per il corale Una famiglia perfetta, storia dal sapore dickensiano su un uomo ricco che per le feste di Natale assolda una compagnia di attori per far loro interpretare la sua famiglia (in pratica, un film nel film), e poi con Tutta colpa di Freud nel ruolo di una moglie tradita di cui è segretamente innamorato i'analista Marco Giallini.

Claudia Gerini: Da John Wick 2 a Non Sono un Assassino

Dopo la sorpresa Nemiche per la pelle, l'attrice romana si dà all'action con John Wick - Capitolo 2, in cui impersona Gianna D'Antonio, boss della camorra che il killer col volto di Keanu Reeves deve assassinare su ordine del fratello di lei, Santino D'antonio (a interpretarlo è Riccardo Scamarcio). Wick verrà anticipato dalla donna che, una volta capite le intenzioni dell'assassino, si toglierà la vita. La Gerini si ripete, come donna della mala, nel divertente gangster-musical Ammore e malavita dei Manetti Bros., in cui recita la parte di Donna Maria, moglie del boss Strozzalone.

Dopo il pirotecnico Dolceroma, che la vede al fianco di Luca Barbareschi e Lorenzo Richelmy, la Gerini sarà al cinema, a partire dal 30 aprile, con Non sono un assassino, il legal thriller diretto da Andrea Zaccariello che la vede nei panni di una PM decisa a far condannare il presunto colpevole di un omicidio, un vice-questore sua vecchia conoscenza impersonato da Riccardo Scamarcio.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.