FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones 8: l'episodio 2 svela il piano del Night King. Cosa significa?

di - | aggiornato

Nell'episodio 8x02 di Game of Thrones, Bran aka il Corvo a Tre Occhi ha svelato (almeno, così sembra) il piano del Night King. A quanto pare, il condottiero degli Estranei vuole precipitare il mondo in un nulla eterno.

Il Night King in Game of Thrones HBO

40 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo lo (spaventoso) sigillo lasciato dagli Estranei a Ultimo Focolare nella première di Game of Thrones 8, Winterfell, il discorso di Bran durante il concilio di guerra nell'episodio 8x02, A Knight of the Seven Kingdoms, sembra confermare (definitivamente?) che il Night King è il Male.

Attenzione! Possibili spoiler!

Fino a ora, lo scopo del condottiero dei White Walkers era sconosciuto. Ma il giovane Stark lo ha (apparentemente) svelato, spiegando che il Re della Notte vuole distruggere l'umanità: 

[Il Night King, n.d.r.] vuole la notte eterna. Vuole cancellare il nostro mondo.

Il Night King dà la caccia a Bran?HBO/GIPHY
Il Night King dà la caccia a Bran perché il Corvo a Tre Occhi è la memoria del mondo che vuole annientare?

Per dirla tutta, l'obiettivo del Night King non è dissimile da quello di molti altri "villain", se non fosse che il condottiero degli Estranei ha intenzione non solo di annientare la vita, ma anche il suo ricordo. E per riuscirci, deve eliminare la coscienza dell'esistenza, ovvero il Corvo a Tre Occhi:

Io sono la memoria [del mondo. n.d.r.].

Una memoria ancestrale, che si perde nella notte dei tempi, come (ben) spiega Sam:

I tuoi ricordi non vengono dai libri. Le tue storie non sono semplici storie. Se volessi cancellare il mondo, comincerei da te.

In definitiva, il Re della Notte vuole precipitare il mondo in un nulla eterno, che non è altro che la morte

In fondo, la morte è questo. Dimenticare. Cadere nell'oblio. Chi dimentica dove è stato e quello che ha fatto, non è più un uomo. È un animale.

GoT 8: Bran nel Parco degli Dei a Grande InvernoHDHBO
Bran ha intenzione di aspettare il Night King nel Parco degli Dei

Dunque, il "qualcuno di specifico" al quale il Night King dà la caccia è Bran, in quanto nuovo Corvo a Tre Occhi. Un avversario che, come rivela il giovane Stark, il Re della Notte ha già cercato di uccidere:

Ci ha già provato. Molte volte, con molti Corvi a Tre Occhi.

Nella strategia della imminente battaglia di Grande Inverno, questo significa che il condottiero degli Estranei cercherà in tutti i modi di arrivare a Bran. Cosa che Jon e i suoi alleati hanno intenzione di sfruttare a proprio vantaggio, utilizzando il giovane Stark come un'esca per attirare il Night King in una trappola e ucciderlo (nella convinzione che la sua morte causerà quella delle creature che ha "rigenerato").

È lo stesso Bran a proporsi per fare uscire allo scoperto il Re della Notte (nonostante l'opposizione di Sansa), dicendo che aspetterà il suo ancestrale nemico al Parco degli Dei di Grande Inverno (dove a proteggerlo ci saranno Theon e gli Uomini di Ferro). Del resto, il Corvo a Tre Occhi è certo che il Night King andrà da lui, perché sa sempre dov'è, da quando gli ha impresso il suo marchio nella carne (nell'episodio 6x05, Il tempo è giunto).

Come andrà a finire il piano, i fan lo scopriranno nel nuovo episodio di GoT. Ma la sensazione è che le cose non andranno bene. Per nulla.

Giusto per speculare un po', ci sono diverse questioni poco chiare.

Per prima cosa, prendendo per buono che il Re della Notte voglia annientare il mondo e il suo ricordo, perché vuole farlo? È una vendetta? Oppure un distorto tentativo di ristabilire una sorta di equilibrio cosmico?

In seconda battuta, Bran è il Corvo a Tre Occhi e dunque sa (o dovrebbe sapere) quale destino attende lui e l'umanità. Con la sua proposta di fare da esca, sta manipolando il corso degli eventi? E se sì, in bene o in male? Del resto, la teoria che il giovane Stark sia il Night King è tutto meno che assurda.

Suggestione per suggestione, vale anche la pena osservare che le parole di Sam sulla (non) natura della morte si adattano (molto) bene ad Arya. La figlia di Ned e Catelyn si è addestrata per essere "nessuno" e servire il Dio dai Mille Volti (che altro non è che la morte). La giovane Stark è destinata ad avere un ruolo chiave nella battaglia tra Uomini ed Estranei?

Non ultimo, quando Jon/Aegon è stato riportato in vita da Melisandre, ha rivelato che "dopo" non c'è nulla. 

Si tratta solo di coincidenze oppure sono indizi di uno schema preciso?

La risposta (o almeno, una parte) arriverà probabilmente con il terzo episodio di Game of Thrones, in onda lunedì 29 aprile, alle 3:00 del mattino, su Sky Atlantic.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.