FOX

Game of Thrones 8: i parallelismi tra la première e il pilot della serie

di - | aggiornato

Un cerchio che si chiude. Il primo episodio di Game of Thrones 8 sembra suggerire che la storia dei Sette Regni segua un andamento circolare, con molteplici riferimenti al pilot della serie, L'inverno sta arrivando.

Bran Stark in GoT 8 HBO

25 condivisioni 0 commenti

Condividi

Maisie Williams lo aveva anticipato e la première di Game of Thrones 8 lo ha confermato. La nuova stagione della serie HBO contiene una grande quantità di rimandi e somiglianze alla prima. Gli episodi 1x01, L'inverno sta arrivando, e 8x01, Grande Inverno, presentano molteplici parallelismi, che (ovviamente) non sono passati inosservati ai fan.

È "solo" un omaggio o si tratta di qualcosa di più? Magari di un indizio del fatto che la storia dei Sette Regni non segue un andamento lineare, ma circolare, e che la teoria che ritiene che Bran sia il Night King non sia unicamente una teoria?

Inutile ripetere che la risposta arriverà nella notte tra il 19 e il 20 maggio, quando la lunga cavalcata di GoT giungerà alla fine. Ma intanto, qui di seguito trovate un elenco delle principali similitudini tra il pilot e la première dell'ultima stagione.

I boschi innevati

La stagione finale di Game of Thrones si apre là dove tutto è iniziato, nei boschi innevati del Nord.

Nel pilot della serie, tre Guardiani della Notte vanno in esplorazione oltre la Barriera e scoprono il raccapricciante massacro di un Estraneo. Nella première di GoT 8, un ragazzino corre a perdifiato nel fitto della foresta. L'immediato, inevitabile pensiero è che stia fuggendo dai White Walkers. Ma in realtà, poco dopo, viene svelato che sta cercando un punto di osservazione dal quale vedere al meglio l'arrivo dell'armata di Daenerys Targaryen.

L'armata di Daenerys

L'arrivo dell'armata di Daenerys a Grande Inverno contiene molteplici rimandi all'arrivo del corteo reale di Re Robert Baratheon nell'episodio 1x01, L'inverno sta arrivando. 

Lo schieramento di cavalieri, cavalli e vessilli (in una scala decisamente maggiore) è il primo e più evidente. Addirittura, la marcia della Madre dei Draghi e del suo esercito è accompagnata da una variazione del tema musicale utilizzato per la scena del pilot, The King's Arrival. 

L'arrivo di Daenerys e del suo esercito a Grande InvernoHDHBO
Un ragazzino guarda l'imponente corteo reale e l'arma di Daenerys dall'alto...

Un altro parallelismo è rappresentato dal ragazzino (lo stesso che correva nei boschi) che salta su un carro mentre cerca un posto da dove osservare il corteo. Nel primo episodio di GoT, Arya sale su un carro nel cortile di Grande Inverno, indossando un elmo degli Stark.

Il ragazzino crea un collegamento anche con Bran. Alla fine della sua lunga corsa, si arrampica su un albero e guarda l'arrivo dello (sterminato) esercito di Daenerys dall'alto. Proprio come fa il giovane Stark con il corteo di Re Robert dalle Mura di Grande Inverno nel pilot.

Bran sulle mura di Grande Inverno guarda l'arrivo del corteo di Re RobertHDHBO
Bran sulle mura di Grande Inverno guarda l'arrivo del corteo di Re Robert dall'alto...

L'arrivo del Mastino

Nel pilot di Game of Thrones, Sandor Clegane entra a Grande Inverno al seguito del suo principe, Joffrey Lannister Baratheon. Il Mastino indossa un'armatura con un elmo che toglie ogni dubbio sul perché del suo soprannome ed è assolutamente inquietante.

Nel primo episodio di GoT 8, Clegane cavalca al fianco di un altro (mezzo) Baratheon, Gendry, non ha alcun tipo di insegna (del resto, fa parte della Fratellanza senza Vessilli) e probabilmente è un uomo diverso da quello che è arrivato al Nord anni prima. Anche se non meno pericoloso.

Il saluto tra Jon e Bran

Quando Jon entra a Grande Inverno, corre ad abbracciare Bran, che non vede da anni. Il saluto tra i due è un rimando diretto a quello tra Re Robert e Ned Stark ne L'inverno sta arrivando.

In entrambi i casi, i protagonisti hanno un legame fraterno non di sangue, ma di fatto (anche se Jon ancora non lo sa). D'altra parte, mentre l'affetto tra Robert e Ned è uguale e corrisposto, quello tra Jon e Bran è sbilanciato dalla parte di Jon. Bran non è più del tutto un uomo (come dice lui stesso) e il suo essere il Corvo a Tre Occhi lo pone al di sopra delle questioni "terrene".

I signori del Nord a Grande Inverno

Nel pilot di Game of Thrones, c'è una scena emozionante in cui tutti gli Stark sono schierati per ricevere Re Robert, la Regina e il suo corteo. Il primo episodio di GoT 8 rende omaggio a quel momento con una sequenza pressoché identica, fatta (ovviamente) eccezione per i protagonisti.

Gli Stark riuniti per accogliere Re RobertHDHBO
Gli Stark riuniti a Grande Inverno per accogliere Re Robert e il suo corteo

Sansa, Arya e Bran accolgono Daenerys (e Jon, che significativamente arriva da fuori e sta dall'altra parte) spalleggiati dagli alleati che si sono scelti e guadagnati nel corso del lungo e difficile viaggio che li ha riportati a casa. 

I signori del Nord riuniti per accogliere DaenerysHDHBO
I signori del Nord riuniti a Grande Inverno per accogliere Daenerys

L'assenza di Arya

Nel primo episodio di GoT, Arya si unisce al resto della sua famiglia schierata in attesa del re e della regina poco prima dell'arrivo di Robert e Cersei, dopo che Catelyn chiede imperiosamente a Sansa dove è finita la sorella.

Nella première della stagione 8, la giovane Stark non compare neppure all'ultimo secondo (dunque, non dà il benvenuto a Daenerys) ed è Jon a chiedere dove sia, ricevendo una risposta piuttosto significativa da Sansa:

Nascosta in agguato da qualche parte.

Il saluto tra Sansa e Daenerys

Ne L'inverno sta arrivando, a salutare Re Robert per primo quando fa il suo ingresso a Winterfell è il Lord Protettore del Nord, Ned. Invece, nella première di Game of Thrones 8, la scena è tutta al femminile. A dare il benvenuto (...) alla Regina Daenerys è Sansa, Lady di Grande Inverno e Protettrice del Nord "in pectore".

Il caloroso saluto tra Robert e NedHDHBO
Il caloroso saluto tra Re Robert e Ned Stark

Come suo padre prima di lei, la giovane Stark "consegna" Winterfell alla Corona:

Grande Inverno è vostro, vostra grazia.

Ma diversamente da suo padre, Sansa non ha un legame di amicizia profondo e intenso nei confronti della sua regina. Anzi...

Il non proprio caldo benvenuto di Sansa a DaenerysHDHBO
Sansa accoglie Daenerys a Grande Inverno... non proprio calorosamente

Inoltre, mentre nel pilot è chiaramente affascinata da Cersei e lusingata dai complimenti che le rivolge, la giovane Stark non mostra alcuna sudditanza nei confronti di Daenerys e la tratta con freddezza.

Il saluto tra Arya e Jon

Arya e Jon si salutano nel pilot di Game of Thrones e si salutano di nuovo nel primo episodio della stagione finale. Ma se là era un dirsi addio, stavolta è un ritrovarsi. La scena però è identica. La giovane Stark salta al collo del fratello e i due si si stringono in un abbraccio pieno di affetto. Tuttavia, non sono più gli stessi e neppure il loro rapporto lo è.

L'incontro tra Arya e Jon (nel giardino di Grande Inverno, sotto l'albero-diga) è anche un rimando al dialogo che avviene nello stesso luogo tra Catelyn e Ned nel pilot della serie, quando la Lady di Winterfell informa il marito della morte di Jon Arryn.

https://lady--amber.tumblr.com/post/184210494316/1x01-winter-is-coming-8x01-winterfell

Bronn nel bordello

Nel primo episodio di Game of Thrones, Tyrion viene introdotto mentre è con una prostituta (la povera Ros) e viene interrotto dal fratello Jaime, che lo richiama all'ordine.

La stessa scena è riproposta pressoché uguale nella première di GoT 8, con Bronn protagonista. L'(ex?) amico e compagno di avventure dei fratelli Lannister è in un bordello ad Approdo del Re con 3 prostitute, quando Qyburn fa il suo ingresso nella stanza. Il Primo Cavaliere della Regina ha per lui un compito che "chiude il cerchio" della sua relazione con Tyrion e Jaime: ucciderli, se sopravvivranno al Night King. 

I progetti di matrimonio

Uno degli eventi più importanti del primo episodio di GoT è la proposta/ordine di Re Robert di consolidare il legame tra Baratheon e Stark con il matrimonio di Joffrey e Sansa.

In Grande Inverno, accade qualcosa di simile. Ser Davos Seaworth invita Varys e Tyrion a riflettere sulla possibilità di combinare una unione regale tra Jon e Daenerys. Per il buon cavaliere delle cipolle sarebbe un'occasione unica per i Sette Regni di avere una re e una regina giusti, equi e magnanimi. Peccato che non abbia idea delle implicazioni...

La Cripta di Grande Inverno

Dalle rivelazioni del pilot mai andato in onda al teaser di Game of Thrones 8, la Cripta di Grande Inverno sembra sempre più cruciale nell'economia della serie HBO. E quella che appare come un'ulteriore conferma arriva dalla scelta di ambientare proprio tra le tombe degli Stark la scena in cui Sam rivela a Jon le sue origini e gli dice che è l'erede legittimo dei Sette Regni.

La Cripta di Grande Invenro in GoT 1x01 e 8x01Lady Amber on Tumblr
Robert e Ned e Sam e Ned nella Cripta di Grande Inverno

Oltre alle molteplici implicazioni con Lyanna Stark (la cui statua si vede alle spalle dei due amici mentre parlano), la sequenza è un omaggio alla scena di L'inverno sta arrivando in cui Robert chiede/impone a Ned di diventare il suo Primo Cavaliere. In quel caso, il Lord Protettore del Nord non vuole l'incarico, così come in questo Jon non vuole essere il Re dei Sette Regni.

Inoltre, viene riproposto il tema dei legami, con la coppia di "fratelli di fatto" (e forse non solo) formata da Sam e Jon che prende il posto di quella formata da Robert e Ned.

Il messaggio del Night King

Il messaggio degli EstraneiHDHBO
Il "gelido" messaggio degli Estranei nei boschi del Nord

Il pilot di Game of Thrones si apre con un macabro messaggio del Night King e la première della stagione 8 ne propone un altro negli ultimi minuti.

In entrambi i casi, gli Estranei compongono una sorta di spirale con parti di corpi umani. Ma è interessante notare che in L'inverno sta arrivando il simbolo era nel ghiaccio (nella neve). Invece, in Grande Inverno, è nel fuoco.

Il messaggio macabro del Night KingHDHBO
Il macabro messaggio lasciato dal Night King a Ultimo Focolare

Ned Umber non-morto

Esiste un parallelismo tra il primo episodio della stagione 1 e quello della stagione 8 di Game of Thrones anche nella scelta di rendere un bambino il protagonista della mattanza dei White Walkers.

Nel pilot, il Guardiano della Notte che poi sopravvive trova una ragazzina impalata contro un albero (la stessa, in seguito, diventa una non-morta con gli occhi azzurri). Nella première di GoT 8, gli Estranei impalano al muro della sala di comando di Ultimo Focolare il piccolo Ned Umber e anche il bambino torna in vita (più o meno), prima di essere ucciso definitivamente da Beric Dondarrion con la sua spada infuocata.

L'arrivo di Jaime

Quando Jaime arriva a Grande Inverno per la prima volta in L'inverno sta arrivando, al seguito di Robert Baratheon, è l'affascinante e sprezzante Kingslayer, oltre che uno dei migliori spadaccini di tutti i Sette Regni. Tutt'altro uomo rispetto a quello che rimette piede a Winterfell nel primo episodio di GoT 8.

Jaime a Grande Inverno in GoT 1x01 e 8x01Lady Amber on Tumblr
L'arrivo di Jaime a Grande Inverno

Jaime è invecchiato, malmesso e malconcio. I suoi capelli d'oro sono ingrigiti e non indossa più la sua armatura, ma un povero mantello. Non ultimo, non è più il guerriero il cui solo nome incuteva timore. Ma nonostante questo, è molto di più della persona che è arrivata a Grande Inverno molto tempo fa. È un uomo che ha ritrovato l'onore perduto. E forse - finalmente - sé stesso.

L'incontro tra Jaime e Bran

L'incontro tra Jaime e Bran è il cliffhanger che chiude il primo episodio di Game of Thrones 8 e lo sguardo tra i due ricalca a ruoli invertiti quello che si scambiano un attimo prima che il Kingslayer spinga giù dalla torre di Grande Inverno il futuro Corvo a Tre Occhi.

Jaime LannisterHBO

Allora era Bran ad avere paura di Jaime. Adesso è Jaime ad avere paura di Bran...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.