FOX

DCeased: Batman contro gli zombie in una nuova miniserie

di - | aggiornato

Batman affronterà un'apocalisse zombie nella nuova miniserie di sei numeri targata DC Comics e intitolata DCeased.

Primo piano di Batman in versione zombie DC Comics

491 condivisioni 0 commenti

Condividi

Annunciata da IGN.com, l'1 maggio prossimo arriverà sugli scaffali delle fumetterie americane una nuova miniserie dedicata a Batman, fuori dalla continuity seriale del personaggio, intitolata DCeased. Sarà scritta dallo sceneggiatore Tom Taylor e disegnata da Trevor Hairsine, Stefan Gaudiano, James Harren e Rain Beredo. Taylor si è già fatto un nome con la serie blockbuster Injustice, perciò è facile evincere che in DCeased i protagonisti non se la caveranno bene.

La miniserie è ambientata appunto in una versione alternativa del DC Universe, trasformato in un deserto infestato da zombie dopo che il supercattivo Darkseid ha infettato circa 600 milioni di persone grazie a un'epidemia causata da un virus tecnologico iniettato nelle reti informatiche. Proprio perché la trama prende vita al di fuori della normale continuity DC, Taylor ha avuto carta bianca nel portare la storia ovunque desiderasse e questo è risultato in un numero di vittime più grande di quanto i lettori siano abituati a leggere.

Disegno tratto da DCeased #1, in esclusiva per IGNHDDC Comcis/IGN
Darkseid e la Justice League nell'universo alternativo di DCeased

Taylor ha voluto anche esplorare il lato vulnerabile di Batman, ovvero la ragione per la quale il virus comincia ad avere effetto molto lentamente sulla mente dell'eroe, mentre questi tenta di riportare il mondo alla normalità. Pare che Batman sarà talmente impegnato a combattere contro gli zombie e a tentare di mantenere intatta la sua sanità mentale, che non avrà mai neanche il tempo di togliersi l'uniforme. Racconta Taylor sulle pagine di IGN:

L'idea è nata insieme all'editor Ben Abernathy. Lui aveva in mente da tempo di scrivere una storia horror e di zombie per DC Comics, mi ha colpito quando mi ha chiesto se volessi essere coinvolto. A quel tempo ero abbastanza impegnato, ma dopo alcuni giorni dall'incontro con Abernathy, la mia fantasia ha cominciato a correre. Non riuscivo a smettere di pensare ai vari modi terribili per torturare i miei eroi preferiti in maniera che Injustice sembrasse poca cosa al confronto.

Taylor continua:

Mentre i personaggi sono sono ben conosciuti da il lettore, la posta in gioco è molto alta. Finalmente possiamo raccontare una storia senza trattenerci, nessuno di coloro che amate è al sicuro e anche le icone possono cadere.

DCeased uscirà con una cover standard e due variant cover diverse delle quali una è un palese omaggio al romanzo IT di Stephen King, in quanto la miniserie si addentra in territori dell'horror e del fantastico congeniali al geniale scrittore del Maine. Quest'ultima, disegnata da Yasmine Putri, mostra il Joker con l'iconico palloncino rosso al posto del terrificante clown Pennywise, e Robin con il suo mantello giallo invece del piccolo Georgie con il classico impermeabile giallo ormai entrato nell'immaginario popolare.

Robin, di spalle, guarda il Joker in penombra che gli offre un pallocino rosso, nella variant cover disegnata da Yasmine PutriDC Comics/IGN
La variant cover omaggio a IT di Stephen King, disegnata da Yasmine Putri

Questa qui sotto, invece, è la variant cover già mostrata in apertura e disegnata dal torinese Francesco Mattina:

Primo piano di Batman diventato uno zombie, nella variant cover di DCeased disegnata da Francesco MattinaDC Comics/IGN
Un terrificante Batman diventato zombie, nella variant cover di DCeased disegnata da Francesco Mattina

Mentre la copertina standard della miniserie è disegnata da Greg Capullo:

Batman in cima a un capannello di zombie, nella cover disegnata da Greg CapulloDC Comics/IGN
Greg Capullo, nella cover standard di DCeased, ritrae Batman in una lotta disperata contro gli zombie

Il virus tecnologico inoculato da Darkseid infetta le vittime e queste, nel tentativo inutile di rimuoverlo, si grattano la pelle e la carne fino a strapparsela via. Ma una volta che il virus ne prende totalmente il controllo, diventano essenzialmente degli zombie rabbiosi. Ovviamente, i lettori sanno che Batman ha un piano d'emergenza virtualmente per ogni disastro che si possa immaginare, ma questa pandemia potrebbe essere molto più di quanto il Cavaliere Oscuro riesca ad affrontare.

Tom Taylor tiene ancora i lettori sulle spine:

Siamo abituati a vedere Batman pronto ad affrontare qualsiasi cosa e nel caso di questa miniserie non è diverso. Ma il più grande patrimonio di Batman, dopo gli amici e la famiglia, è la sua mente. Senza rivelare troppo della trama, il virus tecnologico colpisce proprio la mente. Le domande da porsi sono: l'uomo pipistrello potrà combattere qualcosa che è parte di sé stesso? Oppure il Bat-dio si rivelerà mortale come il resto di noi?

Per ora non ci sono notizie certe se DCeased sarà pubblicata a breve in Italia ma di sicuro le domande poste da Taylor troveranno una risposta a partire dal primo maggio negli USA.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.