FOX  

Diventare un agente della S.W.A.T.: un video ci porta dietro le quinte

di - | aggiornato

La sicurezza è la priorità: sul set di una serie come S.W.A.T. tutti, dal protagonista all'ultima delle comparse, devono saper maneggiare le armi e muoversi nel modo corretto. Un video ci spiega come.

299 condivisioni 0 commenti

Condividi

Sicurezza. Ci si pensa raramente, visto che si tratta di fiction, ma le regole di sicurezza sul set di una serie come S.W.A.T. sono fondamentali. Come possiamo vedere in questo speciale ed esaustivo dietro le quinte, sono moltissime le armi che servono per girare gli episodi della serie che ha debuttato su FOX il 13 marzo.

Shemar Moore, Jay Harrington, Kenny Johnson, Alex Russell, Lina Esco e tutti gli altri membri del cast hanno dovuto sottoporsi non solo ad un allenamento fisico molto duro - Shemar Moore ci ha raccontato di aver dovuto mettere su alcuni chili per interprertare il personaggio di Hondo - ma anche a un vero e proprio addestramento professionale.

Tutti hanno dovuto imparare a muoversi, ma soprattutto a maneggiare le armi, come veri poliziotti.

Sui set di film e serie TV, nel corso degli anni, sono stati numerosi gli incidenti a seguito di un utilizzo non corretto delle armi di scena. Accade continuamente. Molto spesso - fortunatamente - nessuno rimane ferito. Ma ci vuole la massima attenzione: ecco perché gli attori seguono dei corsi preparatori di settimane o addirittura mesi con esperti del settore.

Cura per il dettaglio

Ogni singola scena va provata e riprovata. Gli attori devono imparare anche a camminare nel modo corretto, a guardare nel posto giusto, a muoversi come se stessero affrontando un pericolo reale. Qualsiasi incertezza potrebbe non solo compromettere la riuscita della scena, ma anche la sicurezza del set.

Gli esperti ripetono le loro istruzioni fino allo sfinimento, in modo che tutti siano sicuri di ciò che fanno. Dal protagonista all'ultima delle comparse.

Il video qui sopra mette in evidenza come anche solo muoversi in gruppo correttamente richieda più e più prove, prima di girare la scena. Ecco presto spiegato perché l'episodio pilota di S.W.A.T. ha richiesto la bellezza di 16 giorni di riprese: i tempi tecnici, fra prove e girato fino a trovare la ripresa perfetta, fanno volare le giornate.

E per arrivare a un montaggio di circa 40 minuti, servono settimane di lavoro, soprattutto quando si parte da zero. Man mano che gli episodi proseguono, per tutti diventa più facile, pur restando molto impegnativo.

S.W.A.T.: Shemar Moore MiddKid Productions
S.W.A.T.: Shemar Moore è Hondo, a capo della squadra

Tecnica ed equipaggiamento

Oltre alle armi, fondamentali, il cast deve anche prendere confidenza con tutto l'equipaggiamento e con le tecniche per muoversi in gruppo e comunicare senza parlare.

Il tocco che indica "sei l'ultimo della fila" serve a far sì che gli agenti si muovano consapevoli del fatto che sono loro a guardare le spalle alla squadra e che, man mano che avanzano, devono comunicare a chi superano che è rimasto lui a controllare le retrovie.

Seguendo film e serie TV abbiamo imparato a riconoscere i principali segnali di polizia e forze militari che servono per dare istruzioni silenziose: il pugno chiuso, per esempio, indica "fermi" per bloccare l'avanzamento. E la direzione indicata, quando si sta per entrare in una stanza o in un edificio, serve a stabilire chi dovrà controllare a destra e chi a sinistra dell'ingresso. E via dicendo.

Ogni singolo elemento deve risultare credibile, affinché tutto fili liscio ma soprattutto affinché la scena risulti fluida e non pericolosa.

Pensate all'eventualità meno rischiosa: basterebbe che un attore inciampasse, nella sequenza in cui si avanza uno alla volta, per causare il caos. E tutto sarebbe da rifare, ma soprattutto potrebbe comportare incidenti per cast artistico e tecnico.

S.W.A.T: l'evacuazione di una scuola nell'episodio pilotaHD MiddKid Productions
S.W.A.T: l'evacuazione di una scuola nell'episodio pilota

Come una danza

Come succede per gli attori, infatti, anche ai cameraman, ai fotografi e a tutti gli altri operatori è richiesto di muoversi in un certo modo. Utilizzando l'equipaggiamento corretto e coordinandosi con i colleghi, per evitare incidenti o intralci che comprometterebbero la riuscita della scena.

Attori e operatori sono come un corpo di ballo: tutti devono muoversi in modo perfettamente coordinato, occupando ciascuno il suo spazio senza invadere quello altrui. La concentrazione dev'essere sempre altissima e le tempistiche vanno rispettate. Spesso si conta, per capire quando è il momento di muoversi - naturalmente facendolo a mente per non renderlo visibile.

In altre occasioni, è necessario adeguare i propri movimenti a eventuali sbavature di chi ci precede, per ristabilire l'ordine necessario.

Le riprese di S.W.A.T. sono come una coreografia: ciascuno deve fare la propria parte nel modo e nei tempi prestabiliti. Diversamente, si corrono dei rischi.

Ora che abbiamo visto quanto lavoro c'è dietro, possiamo rivedere gli episodi prendendo in considerazione la fatica e l'impegno del cast.  E possiamo continuare a seguire la serie, prestando attenzione ai dettagli, ogni mercoledì in prima serata su FOX.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.