FoxCrime

George R.R. Martin non ha letto i copioni di GoT 8: il finale del libro sarà diverso

di - | aggiornato

Il padre di GoT si è finalmente messo d'impegno a scrivere, tanto che non ha nemmeno letto i copioni dell'ultima stagione. Il finale dei libri, in ogni caso, sarà sicuramente diverso!

370 condivisioni 0 commenti

Condividi

È ufficiale: i finali di Game of Thrones della serie TV e dei libri de Il trono di spade saranno diversi.

L'ultimo romanzo pubblicato da George R.R. Martin è stato A Dance with Dragons nel 2011 e pare - finalmente - che manchi relativamente poco all'uscita di The Winds of Winter, sesto e attesissimo capitolo della saga de Il Trono di Spade. L'autore, noto per la sua lentezza nel procedere con la scrittura, si è finalmente messo d'impegno, forse anche in seguito all'insistenza dei fan: ha persino rifiutato di fare un cameo nell'ultima stagione di GoT perché viaggiare dal New Mexico (dove vive) all'Irlanda del Nord (dove si sono tenute alcune delle riprese) avrebbe rubato troppo tempo alla stesura del libro.

Dunque, forse, ci siamo. Per non perdere tempo Martin non solo non è mai stato sul set, ma non ha nemmeno letto i copioni della stagione 8 di Game of Thrones. L'ha ammesso lui stesso in un'intervista che ha rilasciato a Entertainment Weekly, aggiungendo che potrebbero esserci parecchie discrepanze tra il libro e la serie. Quest'ultima sta infatti proseguendo da anni senza nuovi libri di Martin, quindi le differenze (che hanno già iniziato a palesarsi) saranno inevitabili anche per quanto riguarda l'epilogo.

George R.R. Martin con il Golden GlobeHDGetty Images

Se non ci sarà nessun libro a "rovinare" il finale della serie ai fan di GoT, ora è proprio la serie che rischia di anticipare il finale del prossimo libro (che non sarà nemmeno l'ultimo della saga), quando uscirà. Per questo motivo, Martin ha assicurato di aver preso accordi con David Benioff e D.B. Weiss, gli showrunner di Game of Thrones, al fine di non rivelare al pubblico nessuna delle differenze tra futuri romanzi e serie, per garantire un'esperienza di lettura originale.

L'autore nutre sentimenti contrastanti riguardo al finale di stagione di GoT e ha detto a Entertainment Weekly che gli sarebbe piaciuto terminare i libri prima del finale della serie, pensiero condiviso da molti fan:

Ovviamente, speravo di finire questi libri prima, così che lo show non mi superasse. Non mi ero mai aspettato che succedesse davvero.

Come è stato confermato da Benioff e Weiss, anch'essi intervistati dalla rivista statunitense, non si sa da dove Martin tragga le idee per le storie che scrive. Molte cose poi le scopre durante la scrittura: varie sfumature prendono forma e diventano nuove ispirazioni. Perciò i lettori della saga non hanno nulla da temere: la lettura sarà sicuramente diversa rispetto alla serie TV.

George R.R. Martin sul Trono di Spade con il castHDGetty Images

L'unico elemento che i lettori troveranno per certo anche in The Winds of Winter è la verità sull'origine del nome di Hodor. Oltre a questo, il libro di Martin potrebbe focalizzarsi su qualsiasi altra cosa, anche su qualche storyline apparentemente conclusa nella serie.

Magari nel libro, per esempio, scopriremo che Stannis è ancora vivo... o lo ritroveremo anche nell'ultima stagione di GoT? Manca poco per saperlo: l'ultima stagione uscirà infatti il 14 aprile negli USA e il giorno dopo arriverà in Italia su Sky!

Via Entertainment Weekly e AV Club

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.