FOX

Joshua Orpin sarà Superboy in Titans

di - | aggiornato

La seconda stagione di Titans, serie di punta del canale tematico in streaming DC Universe, ha il suo Superboy: Joshua Orpin.

Primo piano di Joshua Orpin Umbrella Entertainment

5 condivisioni 0 commenti

Condividi

Titans è la serie TV di punta del canale tematico in streaming DC Universe (in Italia trasmessa su Netflix). La prima stagione si è chiusa con un finale al cardiopalma introducendo nella puntata alcuni personaggi molto importanti nell'economia della trama: in una lunga scena post credits viene fatto vedere un enigmatico "Subject 13" che fugge dai laboratori Cadmus insieme a un cane al quale nella penombra brillano gli occhi di luce rossa. Ovviamente, dal tatuaggio che s'intravede sul petto del fuggitivo, il personaggio è Superboy e il cane non può essere che il suo Krypto, anch'esso di fama storica nei fumetti dell'uomo d'acciaio.

Chi conosce la storia dei fumetti DC Comics sa bene che il Subject 13 in questione è il clone apparso durante la saga Reign of the Supermen, dopo la famosa morte di Superman per mano del mostro alieno chiamato Doomsday nel #75 dell'omonima collana pubblicato nel 1992 e che ebbe tanta risonanza mediatica mondiale a causa della portata tragica dell'evento. 

Mezzbusto di Superboy in una vignetta disegnataHDDC Comics
Conner Kent/Kon-El è Superboy nei fumetti DC Comics. Lo sarà anche in Titans grazie a Joshua Orpin

Con il nuovo casting per la seconda stagione di Titans, finalmente le carte vengono scoperte e viene rivelato chi interpreterà ufficialmente proprio Superboy. A indossare i panni e a interpretare le gesta del ragazzo d'acciaio sarà il giovane Joshua Orpin (The Neon Spectrum) e la storia del Subject 13 molto probabilmente ricalcherà quella dei comic book, ovvero quella del clone creato in laboratorio dalla società segreta chiamata Cadmus. 

La storia delle origini di Superboy sembra comunque essere molto simile a quella vista nella serie animata Young Justice, che ha cominciato a essere trasmessa su Dc Universe subito dopo Titans. In accordo con quanto ha dichiarato Warner Bros. Television, Superboy o meglio conosciuto come Conner Kent è un rabbioso teenager d'acciaio alla ricerca del significato e della verità riguardanti il suo passato.

Mentre è alla ricerca di risposte, si imbatte nel gruppo dei Titans presso il quale trova un'improbabile casa e un surrogato di quella che potrebbe essere per lui una famiglia. Insieme a loro, però, arrivano anche altre rivelazioni che portano più complicazioni di quante ne possa sopportare.

Il gruppo dei Titans a immagine intera sullo sfondo di un muro di mattoni e un lampioneDC Universe/Warner Bros. Television
I Titans sono pronti ad accogliere Superboy come nuovo membro del gruppo?

L'emozionante trama riguardante la ricerca delle origini di Superboy si allinea perfettamente con quello che il pubblico ha visto sullo schermo durante la scena post credits, nel finale della prima stagione appunto. All'inizio della scena stessa, infatti, compare un titolo che dice "Da qualche parte a Metropolis" (Somewhere in Metropolis) e dopo forti rumori di vetri infranti, l'inquadratura si sposta su un grande contenitore cilindrico di vetro, distrutto, con un'enorme scritta "Cadmus Labs" sulla parete. Nell'aria risuona un allarme e su un monitor lampeggia una scritta rossa: "Il Soggetto 13 è compromesso" (Subject 13 is compromised).

Un corpo nudo, avvolto nella penombra, cammina in una stanza con molti cadaveri al suolo e si avvicina a uno scienziato ancora vivo che tenta di strisciare via. La figura misteriosa lo prende alla gola in una morsa d'acciaio, appunto, e questi implora per la sua vita. Però, piuttosto che continuare con lo scienziato, la figura preferisce liberare un cane bianco da quella che sembra una prigione di metallo avvolta in un bagliore verde. A questo punto, al cane brillano gli occhi di luce rossa come se avesse una specie di vista calorifica, già vista nelle pellicole e nelle serie TV che hanno protagonisti personaggi provenienti dal pianeta Krypton.

Tutto questo è stato un ovvio preludio all'introduzione di un personaggio importante, in Titans. Il Superboy, chiamato poi Conner Kent e Kon-El, è stato di peso negli archi narrativi delle testate dedicate all'uomo d'acciaio durante tutti gli anni '90. Ha avuto una albo interamente dedicato a lui e poi ha contribuito alle vventure dei Teen Titans, ovvero i Giovani Titani qui in Italia. Staremo a vedere come si inserirà questo Superboy televisivo, lontano anni luce da quello di Smallville, in una serie come Titans, rivelatasi avere un approccio molto crudo e decostruttivo.

Le riprese della seconda stagione di Titans cominceranno questo mese per terminare in autunno. Intanto la prima stagione è già interamente disponibile su Netflix.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.