FOX

In The Outer Worlds la longevità dipenderà dall'approccio del giocatore

di -

Il nuovo gioco degli autori di Fallout potrà durare dalle 15 alle 40 ore, in base a come deciderete di vivere i suoi mondi da esplorare e da come combatterete.

Un'immagine da The Outer Worlds, nuovo videogioco di Obsidian Obsidian Entertainment

31 condivisioni 0 commenti

Condividi

Lo scorso dicembre, nel corso dei The Game Awards, Obsidian Entertainment aveva annunciato The Outer Worlds, nuovo videogioco che somiglia all'idea di un Fallout nello spazio – serie di cui gli sviluppatori di questo progetto sono autori originali.

La rivista specializzata Game Informer dedicherà gli approfondimenti del suo numero di marzo proprio a The Outer Worlds e stanno già arrivando i primi dettagli, come quelli relativi alla longevità – che sarà legata all'approccio scelto dal giocatore per procedere nella sua avventura.

The Outer Worlds non durerà centinaia di ore

Il fatto che The Outer Worlds stia venendo sviluppato dagli autori di Fallout ha lasciato supporre ad alcuni fan in attesa che potrebbe proporre una durata di centinaia di ore, proprio come la serie post-apocalittica di Bethesda. Obsidian si è affrettata a precisare che non sarà così. Come dichiarato da Tim Cain, co-direttore del gioco:

Le persone si aspettano che potrebbero esserci centinaia di ore di gameplay e beh, no, non sarà così.

Le proporzioni del gioco, più che simili a quelle di un episodio di Fallout, potrebbero avvicinarsi a quelle di Star Wars: Knights of the Old Republic 2, o magari essere "lievemente più contenute" rispetto al titolo dedicato a Guerre Stellari.

The Outer Worlds in un'immagine di giocoHDObsidian Entertainment
The Outer Worlds si giocherà in soggettiva, proprio come Fallout

Difficile dire in assoluto, invece, quanto il gioco potrebbe durare, poiché molto dipenderà dall'approccio scelto dal giocatore: secondo Cain e secondo il co-direttore Leonard Boyarsky, si potrà andare dalle 15 alle 40 ore complessive. A influenzare questo fattore potrebbe essere, ad esempio, la decisione di affrontare i combattimenti furtivamente – il che richiederebbe più tempo di un approccio diretto, che sarebbe invece più sbrigativo.

Più che su una mole di contenuti sconfinati, gli autori hanno voluto porre l'accento sulla rigiocabilità, ossia sulla possibilità di vivere l'avventura più di una sola volta per apprezzarne le diverse possibilità. Secondo Boyarsky:

Abbiamo deciso di concentrare principalmente i nostri sforzi sulla possibilità di rigiocabilità e sulla reattività. Per via delle dimensioni del nostro team di sviluppo e del budget a nostra disposizione, riteniamo che questi aspetti avessero bisogno di un gioco più piccolo nelle dimensioni, più controllato, rispetto a un open world sandbox gigantesco in cui il giocatore può correre ovunque.

Un nemico attacca il protagonista di The Outer WorldsHDObsidian Entertainment
Durante i vostri viaggi in The Outer Worlds, gli ostili non mancheranno

Alla scoperta di mondi e personaggi

Ambientato in un futuro distopico, The Outer Worlds ci porta in un universo in cui delle mega-corporazioni hanno cominciato a terraformare i pianeti alieni per renderli ospitali per l'umanità. Il nostro protagonista, che potrà essere personalizzato dal giocatore, si risveglierà su una nave i cui altri occupanti sono ibernati, partendo così alla scoperta dei nuovi mondi di questa epoca a lui ignota.

Nel corso dei viaggi, nei panni del protagonista incontreremo numerosi personaggi non giocanti (NPC), dai quali potremo farci affiancare: ognuno sarà dotato di abilità e caratteristiche uniche e potrà comporre una squadra formata da un massimo di tre elementi – in una meccanica di formazione del party che ricorda un po' quella di Mass Effect. Gli alleati reclutati diventeranno il nostro punto di forza e il giocatore potrà in ogni momento tornare sulla nave, che non si potrà pilotare ma che farà da hub per il viaggio rapido tra i diversi scenari.

Gli sviluppatori hanno anticipato che il giocatore potrà combattere in modo diretto, oppure evitare lo scontro con la furtività o servendosi delle sue abilità oratorie di persuasione, se precedentemente sviluppate. Strutturato come un gioco di ruolo, The Outer Worlds consentirà di personalizzare le armi, accumulare punti esperienza e specializzarsi con nuove abilità. Inoltre, offrirà ai giocatori dialoghi a risposta multipla che influenzeranno l'andamento e le diramazioni delle vicende.

The Outer Worlds è atteso per il 2019 su PCPlayStation 4 Xbox One. È uno dei giochi che vi incuriosiscono maggiormente?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.