FOX

The Legend of Zelda: Link's Awakening torna con un remake su Switch

di -

Ventisei anni dopo la sua uscita originale su Nintendo Game Boy, The Legend of Zelda: Link's Awakening è pronto a fare il suo ritorno con una nuova veste grafica, su Nintendo Switch.

23 condivisioni 0 commenti

Condividi

The Legend of Zelda è, da diversi decenni, sinonimo di Nintendo. Non stupisce allora che, nel corso del Nintendo Direct di poche ore fa, la compagnia di Kyoto abbia svelato di avere in piano una sorpresa per tutti i fan dell'adorato franchise, che ha visto nell'uscita del più recente The Legend of Zelda: Breath of the Wild una nuova pietra miliare.

Nel corso del 2019, gli amanti delle avventure di Link e della principessa Zelda potranno mettere le mani su The Legend of Zelda: Link's Awakening per Nintendo Switch, remake del gioco originale uscito nel 1993 su Nintendo Game Boy.

Un'immagine di gioco dal remake di Link's Awakening per Nintendo SwitchHDNintendo
Lo stile grafico scelto per The Legend of Zelda: Link's Awakening ricorda quello proposto con A Link Between Worlds

Da Game Boy a Nintendo Switch

Questa rivisitazione di Link's Awakening proporrà esattamente gli stessi contenuti del gioco originale, ma con un comparto grafico più attuale, che ricorda da vicino lo stile utilizzato da Nintendo di recente anche per The Legend of Zelda: A Link Between Worlds.

La casa di Kyoto non ha purtroppo rivelato molti dettagli in seguito all'annuncio, facendo sapere solo che il remake sarà una "reinterpretazione in chiave moderna" del grande classico e che prevede di pubblicarlo solo su Nintendo Switch (niente 3DS, quindi) nel corso del 2019.

C'era una volta Link's Awakening

All'epoca della sua uscita, Link's Awakening fu il quarto episodio della serie The Legend of Zelda. Come nei precedenti, il giocatore vestiva i panni dell'eroe Link, mentre esplorava le terre dell'isola di Koholint alla ricerca di otto strumenti musicali che, se suonati, avrebbero svegliato la divinità nota come Wind Fish e gli avrebbero consentito di tornare a Hyrule.

Un'immagine da un dungeon di The Legend of Zelda: Link's Awakening per Nintendo SwitchHDNintendo
Non sarebbe The Legend of Zelda senza letali dungeon da affrontare!

Come da copione per la serie, il viaggio era minato da combattimenti con creature ostili, puzzle e dungeon tutti da esplorare, che nella versione originale del gioco furono proposti con una grafica priva di colori – a causa dei limiti tecnici di Game Boy.

Nel 1998, Nintendo pubblicò The Legend of Zelda: Link's Awakening DX, che aggiungeva i colori al medesimo gioco, destinandolo alla console Game Boy Color. Proprio questa versione di Link's Awakening, senza ulteriori modifiche, nel 2010 venne pubblicata su Virtual Console per Nintendo 3DS, consentendo così agli utenti possessori della console portatile di ultima generazione di scaricare e rivivere il grande classico.

The Legend of Zelda: Link's Awakening in uno screenshot di giocoHDNintendo
Il viaggio di Link sarà come sempre minato da insidie

Non ci rimane che attendere ulteriori notizie da Nintendo sull'effettiva data d'uscita di Link's Awakening su Nintendo Switch. Siete felici di questo nuovo Zelda che si affianca a Breath of the Wild nella libreria di titoli per la più giovane console della grande N?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.