FOX  

The Walking Dead 9 ha reso omaggio al grande George A. Romero

di - | aggiornato

Greg Nicotero, regista del prossimo episodio inedito di The Walking Dead, racconta dell’omaggio che ha reso a George Romero, indiscusso maestro del genere… E anche dello stesso Nicotero.

314 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il finale di metà stagione di The Walking Dead ci ha sprofondati in atmosfere terrificanti. E gli episodi a venire, da lunedì 11 febbraio su FOX, faranno altrettanto.

Parola di Greg Nicotero. 

Il mago degli effetti speciali, regista e produttore ha anticipato che la seconda parte della stagione 9 tornerà alle radici horror del genere a cui appartiene.

La serie non è stata realmente spaventosa per un po’. Voglio dire, non era necessariamente nel suo DNA. Nelle ultime stagioni c’era molto più dramma per la guerra fra Rick e Negan, il Santuario e i nostri bravi ragazzi, per così dire.

Ero davvero entusiasta di presentare questi nuovi cattivi e questa nuova minaccia. Sentite: quando ho girato (si riferisce all’episodio 9x09), abbiamo girato l’inizio del mio montaggio inizialmente previsto. Ho amato l’inizio con la scena del cimitero. Ho pensato che fosse così spaventosa, e qualcosa di veramente molto, molto diverso ed entusiasmante.

Ed è a questo punto, sull’onda del suo grande entusiasmo, che Nicotero ha voluto inserire nei primi minuti dell’episodio che vedremo lunedì un omaggio al grande, indiscusso maestro del genere zombie: George A. Romero.

Sono entrati e hanno fatto delle riprese aggiuntive nel cimitero per la fine dell’episodio otto, perché penso si siano accorti che avevamo grandi opportunità in questo cimitero. Voglio dire, continuavo a ripetere: “È La notte dei morti viventi!”. Non abbiamo mai girato con gli zombie in un cimitero, prima, perciò questa era l’occasione più valida per rendere omaggio a George Romero, che significa proprio avere degli zombie in un cimitero. Molte delle riprese che ho fatto avevano lo scopo di evocare l’horror classico, e l’immaginario classico degli zombie in un cimitero.

La notte dei morti viventi, come ricorderete, si apre infatti con la visita di Barbra (Judith O’Dea) e suo fratello Johnny (Russel Steiner) al cimitero in cui è sepolto il padre, in una zona rurale della Pennsylvania. È lì, nel cimitero, che i morti iniziano a uscire dalle loro tombe e a dare la caccia ai vivi. Ed è sempre lì, in un cimitero, che moltissime altre opere a tema zombie hanno girato scene in cui i morti escono dalle tombe.

Ma tutto è iniziato con Romero, il “papà” dello zombie movie moderno e l’uomo che ha scritto le regole del genere.

Ed è a lui, e sempre a lui, che Greg Nicotero - che ha imparato il mestiere da Tom Savini, sul set dei film di Romero - rivolge un omaggio ogni volta che può. 

Come dargli torto?

Non perdetevi il prossimo episodio di The Walking Dead 9, lunedì su FOX!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.