FoxComedy

Fluffy è salva: la gatta trovata ricoperta di neve è stata scongelata

di -

Una gatta del Montana trovata congelata in un cumulo di neve è salva per miracolo: per fortuna i gatti hanno 7 vite! Ecco la sua storia.

La gatta Fluffy congelata e dal veterinatio Animal Clinic of Kalispell / Facebook

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

La gatta Fluffy è stata trovata dai suoi proprietari il 31 gennaio in condizioni terribili: era nei dintorni di casa, completamente ricoperta di neve. Quasi tutte le parti del suo corpo ne erano rivestite: il pelo era compattato dal ghiaccio e lei non dava segni di vita. I suoi proprietari non si erano accorti subito delle sue condizioni perché erano stati fuori casa, e siccome Fluffy stava sempre all'aperto non si erano preoccupati a lasciarla sola per un po'. Invece, stando alle parole dei veterinari, deve essere successo qualche incidente, visibile da alcune ferite sul corpo della gatta, che deve averle impedito di tornare nel punto più caldo nelle vicinanze.

Fluffy è stata portata tempestivamente alla clinica veterinaria di Kalispell, Montana. La sua temperatura era bassissima, tanto che il termometro del veterinario non riusciva a registrarla. La gatta era immobile, la sua vita era in pericolo. I medici hanno usato ogni metodo possibile per scaldarla, a rotazione: bagno caldo, phon per capelli, tappetini termici. Per fortuna dopo alcune ore la gatta ha ripreso a muoversi. È stata quindi portata al pronto soccorso veterinario, dato che la sua temperatura era ancora drasticamente bassa. Dopo altre ore di trattamenti Fluffy era per fortuna in via di ripresa, ma prima di tornare a casa ha trascorso la notte al pronto soccorso, in una cuccia riscaldata.

Dopo questo salvataggio miracoloso, ecco le parole del Dottor Jevon Clark, colui che ha ridato la vita alla bella Fluffy.

Non ho mai visto una cosa del genere. Faccio questo lavoro da quasi 24 anni e lei era letteralmente incrostata nel ghiaccio, c'erano palle di ghiaccio compattate sul suo pelo tutt'intorno, a 360 gradi. La sua temperatura era così bassa che il nostro termometro non riusciva a registrarla, quindi sappiamo per certo che era al di sotto dei 90 gradi [32 gradi Celsius, n.d.R.].

Questo lieto fine - per un soffio - ha fatto in fretta il giro del mondo e gli amanti del mondo felino sperano possa essere d'aiuto anche agli altri gatti, sensibilizzando chi possiede animali domestici. Sono infatti troppi gli animali vittime delle temperature invernali, ed è giusto che venga loro garantito un riparo

Anche i proprietari della protagonista di questa brutta avventura hanno finalmente deciso di tenerla in casa. Il suo meraviglioso manto bianco e grigio è tornato asciutto e soffice... come dice il suo nome: Fluffy!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.