FOX

Microsoft vuole portare Xbox Live su altre piattaforme, compresa Nintendo Switch

di -

Il gigante di Redmond ha in piano una grande espansione per i suoi servizi online Xbox One: l'intenzione è quella di farli arrivare anche su smartphone, tablet e Nintendo Switch.

Il logo dei servizi Xbox Live per le piattaforme Microsoft Microsoft

18 condivisioni 0 commenti

Condividi

Microsoft guarda sempre di più alla confluenza tra le diverse piattaforme per i videogiochi: dopo aver reso Xbox e Windows un sistema unico con l'idea Xbox Play Anywhere e dopo essersi aperta al cross-play con le altre console in giochi come Minecraft e Fortnite, la compagnia di Redmond punta ora su Xbox Live.

Xbox Live su smartphone e Nintendo Switch

L'idea della compagnia statunitense è stata svelata anzitempo dal sito ufficiale della Game Developers Conference, dove Microsoft avrà un suo intervento dedicato proprio all'argomento Xbox Live. La descrizione sul sito – poi rimossa una volta notata la gaffe – parlava esplicitamente dell'intenzione di far arrivare i servizi online delle console Xbox e dedicati a Windows anche su ulteriori dispositivi. Tra questi ultimi, figurano ad esempio gli smartphone, i tablet e la console ibrida Nintendo Switch.

Phil Spencer sul palco di Xbox durante l'E3HDGetty Images
Phil Spencer, a capo della divisione Xbox di Microsoft

Aprire i confini di Xbox Live, slegandola dal solo marchio Xbox, consentirebbe ai videogiocatori di vivere in una community di gioco più coesa e sempre meno divisa in base alla piattaforma che l'utente ha deciso di portare a casa in sede di acquisto. Come già accade per Minecraft su Nintendo Switch, ad esempio, sarebbe possibile accedere ai giochi facendo login sul servizio Xbox Live, portando con sé anche i propri punteggi (come gli Obiettivi) e la propria lista amici.

Inoltre, in materia di gioco online, gli utenti potrebbero essere semplicemente riuniti sotto la voce "Xbox Live", anziché sotto "Xbox One" o "Nintendo Switch", assottigliando ulteriormente le barriere di cui già la maggior diffusione del cross-play, lo scorso anno, ha favorito l'abbattimento.

Minecraft su Nintendo SwitchHDNintendo/Microsoft
Minecraft su Nintendo Switch utilizza già l'accesso al gioco attraverso Xbox Live

Da 400 milioni a 2 miliardi di dispositivi

I numeri che venivano citati da Microsoft nell'anticipazione del suo intervento alla GDC del prossimo mese parlavano chiaro: la casa di Redmond si aspetta, estendendo i confini di Xbox Live, di portare i suoi servizi online da 400 milioni a ben 2 miliardi di dispositivi. Per riuscirci, metterà a disposizione degli sviluppatori un nuovo SDK (software development kit) che renderà più semplice creare per piattaforme differenti.

Va anche ricordato che Microsoft è attualmente al lavoro sulla tecnologia Project xCloud: quest'ultima vuole portare, grazie alla potenza di calcolo del cloud e allo streaming, i videogiochi normalmente destinati a Xbox e PC su qualsiasi dispositivo, compresi tablet e smartphone.

Servizi Xbox Live più accessibili e aperti anche a questi device non farebbero che favorire ulteriormente questa futura tecnologia, consentendo ai giocatori di portare con sé il loro profilo su qualsiasi dispositivo siano soliti divertirsi.

Per saperne di più, non ci rimane che attendere l'intervento di Microsoft nel corso della prossima GDC: le date dell'appuntamento per gli sviluppatori di videogiochi vanno dal 18 al 22 marzo, con le conferenze che si svolgeranno presso il Moscone Convention Center di San Francisco.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.