FOX

Gli autori di Project CARS lavorano a una nuova console solo per la VR

di - | aggiornato

Slightly Mad Studios, il team autore delle simulazioni di guida Project CARS, ha annunciato a sorpresa di essere al lavoro su una nuova console dedicata alla sola realtà virtuale.

Concept della possibile console Mad Box Slightly Mad Studios

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nel futuro dei videogiochi potrebbero non esserci solo le tanto chiacchierate PlayStation 5 e Xbox Scarlett, ma anche una nuova console pensata appositamente per la realtà virtuale. Il progetto è firmato da Slightly Mad Studios, software house celebre per la serie di simulazione di guida Project CARS, che ha appena annunciato la sua Mad Box.

Una console per la VR

Come spiegato da Ian Bell, fondatore del team di sviluppo, l'idea è quella di dare vita a una console che concentri i suoi hardware interamente su un'esperienza in VR. Secondo l'autore, si tratterà della console più potente di sempre, che sarà in grado di offrire una grafica next-gen mantenendo contemporaneamente un frame rate di 60 fps su ogni occhio, per un totale di 120 fps costanti.

I lavori sono al momento ancora in corso e, secondo Bell, si potrà vedere concretamente la nuova console nel giro di tre anni, quando sarà lanciata a un prezzo che, promette, sarà allineato a quello delle altre piattaforme in arrivo.

La prima volta di Slightly Mad Studios

L'annuncio è stato accolto con reazioni divise da parte della critica, che ha notato che Slightly Mad Studios, sebbene abbia curato l'adattamento in VR delle sue produzioni, non ha mai partecipato alla produzione di hardware o di console per videogiochi.

Render concept della console per la VR, Mad BoxHDSlightly Mad Studios
Un possibile design della console Mad Box

La sfida, comunque, non spaventa Bell che, intervistato da Ars Technica, ha dichiarato che al momento il team sta portando avanti trattative con oltre venti compagnie che producono hardware, che forniranno il loro aiuto nella realizzazione di Mad Box.

Bell ha anche dichiarato che l'engine che consentirà di sviluppare giochi per la console sarà disponibile gratuitamente e ha voluto sottolineare, come garanzia della sua competenza, che il suo primo lavoro nell'industria dei videogiochi risale a ben ventotto anni fa, quando si dedicò all'assemblaggio di PC.

Che questa sua esperienza con gli hardware possa tornare utile per la progettazione di questa ambiziosa console? Attendiamo con impazienza di scoprirlo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.