FOX

Brindille #1, la recensione: lo show, don't tell fantasy che sa di bosco

di - | aggiornato

Brindille di Frédéric Brrémaud e Federico Bertolucci è una graphic novel in due volumi che ci porta dritti nell'azione (senza spiegare molto). A metà fra Trilli e il Signore degli Anelli, una storia "boscosa" tutta da scoprire.

vignetta di Brindille #1 Cacciatori di ombre saldaPress

115 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo Love, la premiata ditta Brrémaud-Bertolucci torna in fumetteria con una piccola perla, intitolata Brindille. Il primo volume, primo di due, edito da saldaPress è un tuffo in una realtà fantastica e fiabesca in cui lo sceneggiatore non spiega quasi nulla.
Il lettore, "vittima" inconsapevole di uno show,don't tell da manuale, non può fare altro che seguire la piccola protagonista in un viaggio verso... qualcosa.

Sì, perché si fatica davvero a comprendere dove Brrémaud intende andare a parare, fra momenti da favola, intermezzi divertenti - ben evidenziati da una variazione del tratto di Bertolucci - e attimi che ricordano l'adattamento cinematografico de Il Signore degli Anelli. L'Orda è un omaggio piuttosto evidente all'esercito di orchi di Saruman.

Brindille, la nostra eroina-protagonista- nasce nuda e in fuga da un misterioso incendio. Sopra al suo capo un'aura di piccole luci colorate, da cui il nomignolo che mescola "brillare" e "scintille".

Brindille #1, l'inizioHDsaldaPress

Dapprima la ragazzina, che ricorda secondo molti punti di vista Trilli di Peter Pan, sbarca in un villaggio di piccoli esseri misteriosi: gnomi? Elfi? Spiriti del bosco? Non si sa.
La Strega del villaggio, però, capisce subito che sulle tracce di Brindille ci sono i temuti Cacciatori di Ombre. Per questo, tutta la comunità di esserini scompare e lascia il villaggio, abbandonando anche la ragazza dall'aura luccicante.

Volente o nolente, Brindille dovrà intraprendere un percorso di discesa verso sé, scoprendo forse la sua vera identità. Il "forse" è d'obbligo, visto che non so davvero come si svilupperà l'arco narrativo orchestrato da Brrémaud.

Per ora la piccola fata (lo è?) si trova in compagnia del Lupo, un cicerone che potrebbe tranquillamente essere una trasposizione di Gandalf (Il Bianco) in versione animale della foresta.

Vignette di Brindille 1HDsaldaPress

Ma cosa vogliono i Cacciatori di Ombre? E l'Orda? E chi è Brindille? Non ci è dato saperlo, per ora. Quello che si capisce chiaramente è che Brrémaud ha un'idea ben precisa. Non vado oltre, perché si tratterebbe di pure illazioni.

Questo primo volume della graphic novel ci restituisce un'atmosfera particolare, molto legata a un mondo dove la natura è straripante e, alternativamente, ricopre il ruolo di rifugio e di minaccia. Come detto, la storia può essere letta da un pubblico molto eterogeneo: i più piccoli potranno seguire un avventuroso fumetto fantasy, mentre i più grandi si troveranno davanti a un arco narrativo di "coming of age" profondamente allegorico.
Forse troppo.

Vignetta di Brindille #1HDsaldaPress

Le matite e i colori di Bertolucci sono magistrali nell'adattarsi a ogni momento, ben sottolineato dalla scelta cromatica che scandisce attimi più bucolici e scatta in un attimo nella frenesia della battaglia. Il verde del fogliame, il marrone della terra, il fuoco della minaccia, il grigio dell'incertezza sono dominanti in tutto il volume, fortemente permeato di aspetti elementali.

Brindille stessa potrebbe essere uno spiritello, una fata, una classica creatura da sottobosco favolistico. Deliziosa ma portatrice di tremendi pericoli.

Cover del numero 1 di BrindillesaldaPress

Brindille #1, I cacciatori di ombre (104 pagine a colori, cartonato) è in vendita in libreria, fumetteria e sullo shop online di saldaPress al prezzo di 19,90 euro.

Voto7,5/10

Il primo volume di Brindille sorprende con una storia ancora in divenire, fra momenti favolistici e più squisitamente fantasy: è un prodotto che potrebbe piacere a un pubblico molto eterogeneo.

Andrea Sala

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.