FOX  

American Horror Story Apocalypse: i legami con Murder House e Coven

di - | aggiornato

L'ottava stagione della popolare serie tv in onda su FOX sta volgendo al termine e presenta numerosi collegamenti con due precedenti stagioni, dai protagonisti alle ambientazioni.

427 condivisioni 0 commenti

Condividi

La vita sulla Terra sta per finire. Ognuno cerca di salvarsi, ma una pioggia di missili nucleari spazza via tutte le più grandi città del pianeta. Vengono risparmiate solo poche persone, grazie alla loro ricchezza o al loro DNA perfetto. Questo è l'inizio di American Horror Story Apocalypse, l'ultima stagione della popolare serie tv in onda su FOX, collegata alle precedenti Murder House e Coven.

Io so soltanto che Ben non è suo padre, e neanche Tate. È nato dal male che alberga in questa casa. La fonte dell'oscurità è il suo vero padre.

Il fantasma di Vivien Harmon

Il filo conduttore principale tra le tre stagioni è proprio Michael Langdon, il figlio di Vivien Harmon e del fantasma di Tate in Murder House. Figlio della casa stregata che ha agito tramite Tate, creando una sorta di anticristo: il figlio proibito, ossia l'unione tra un vivente e uno spirito.

American Horror Story Apocalypse - Michael LangdonFX
Michael Langdon

American Horror Story Apocalypse: Michael è cresciuto

Murder House finiva con il presentare il piccolo Michael, che con un innocente viso angelico sgozzava la baby sitter e veniva scoperto dalla sua orgogliosa nonna Constance, che essendo l'unica rimasta in vita era colei che lo stava crescendo. Ora Michael è cresciuto - da bambino ad adulto nel giro di una notte, come racconta il fantasma di Constance - ed è l'incarnazione del male.

Michael (interpretato dal giovane Cody Fern) è ora uno stregone potente, il più potente, è il figlio di Satana. Ed è qui che entrano in gioco anche i collegamenti con Coven: con i suoi enormi poteri potrebbe diventare il nuovo Supremo dopo Cordelia. Ma le streghe della congrega cominciano a percepire la sua malvagità.

Anche le streghe di Coven sono tornate

Anche il collegio privato delle streghe di New Orleans ritorna in American Horror Story Apocalypse, facendo da sfondo ai racconti delle streghe di Coven che collegano il passato al presente della serie. Ricompare anche Papa Legba, lo spirito intermediario tra i mondi evocato dalle streghe voodoo. L'ottava stagione mostra anche la scuola degli stregoni che, per mano della Cooperativa di cui Michael è a capo, è stata convertita in uno dei pochi bunker antiatomici “per il nuovo inizio”.

Grazie ad alcuni flashback si scopre che anche due nuove protagoniste della serie erano state giovani allieve di Cordelia, nei nuovi anni d'oro della scuola, dopo la morte di Fiona. Ed altre streghe di Coven ritornano, come Madison, Queenie e Misty che vengono riportate in vita dagli inferi grazie ai poteri di Michael. Una scena suggestiva di Coven che ritorna identica in Apocalypse è quella dell'inferno della pacifista Misty, in cui si ritrova costretta a sezionare una rana viva all'infinito.

La colonna sonora

Un altro tema che collega American Horror Story Apocalypse alle stagioni precedenti è quello musicale: durante i momenti che collegano gli eventi passati al presente sono presenti i due leitmotiv delle stagioni precedenti: “LaLa LaLa” di James S. Levine, sigla finale di Coven, introduce le scene relative alla storia del collegio; e “Tonight You Belong To Me” delle Patience and Prudence, canzone che presenta le oscurità di Murder House, ora apre l'ascesa dell'apocalittico Michael.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.