FOX

I Cavalieri dello Zodiaco: Ivo De Palma dice la sua sul remake, dal doppiaggio italiano alla scelta su Shun

di - | aggiornato

Ivo De Palma, lo storico doppiatore italiano di Pegasus, dice la sua riguardo il remake in 3D della saga in arrivo l'anno prossimo e già al centro delle polemiche.

Seiya di Pegasus nella versione in grafica 3D Toei Animation/Netflix

247 condivisioni 0 commenti

Condividi

La notizia del remake della storica serie I Cavalieri dello Zodiaco ha attirato l'attenzione dei fan e degli addetti ai lavori in tutto il mondo, soprattutto per alcune controversie nate per via degli adattamenti operati dal team creativo di Netflix.

Non è andata giù infatti la scelta di rendere Shun di Andromeda una donna in questa nuova versione realizzata completamente in 3D (altro aspetto che a molti non è piaciuto); tante sono state infatti le polemiche a riguardo che sono, anzi, aumentate dopo la spiegazione riguardo il cambio di sesso da parte dello sceneggiatore del nuovo progetto Eugene Son.

Anche nel nostro paese il trailer mostrato da Netflix per I Cavalieri dello Zodiaco: Saint Seiya, che ricordiamo dovrebbe arrivare la prossima estate, ha generato tantissime discussioni fra gli appassionati. Non poteva dunque restare fuori da questa discussione una persona che nel nostro paese ha fatto la storia dei Cavalieri, ossia Ivo De Palma, storica voce di Pegasus in tutte le versioni in cui è arrivato in Italia. Il doppiatore ha infatti realizzato un video, poi caricato sul suo canale Youtube, in cui commenta l'adattamento di Netflix e in cui dice la sua su diverse questioni, tra cui la nuova versione femminile di Andromeda.

Sulla questione Andromeda, Ivo De Palma ha infatti detto che può comprendere i motivi attuali per cui questa scelta sia stata fatta (sia per avvicinare un nuovo pubblico femminile, sia per i problemi legati all'essere politically correct), ma ha anche aggiunto che è una scelta discutibile rendere proprio Shun di Andromeda donna. Il doppiatore aggiunge che se si voleva fare una scelta davvero coraggiosa sarebbe allora stato meglio cambiare il sesso a un altro personaggio, e non proprio a Shun.

Sui problemi legati all'ipotesi che si arrivi fino alla saga di Hades, in cui il dio degli Inferi si reincarnerà proprio nel corpo di Andromeda, Ivo non ha visto questo grosso problema riguardo al progredire della storia. Il doppiatore ha infatti ricordato di come anche in un film dei Cavalieri (I Cavalieri dello zodiaco: L'ultima battaglia) Lucifero era rappresentato da una voce parecchio ambigua.

Tra le altre cose Ivo De Palma ha voluto far sapere a Netflix che, se mai volessero doppiare i 12 episodi previsti di questa prima serie, lui sarebbe prontissimo a ritornare nel ruolo di Seiya di Pegasus, e lo dimostrato apertamente nella parte finale del video, in cui ci da prova della sua  voce sempre in forma.

Pegasus e Andromeda 3DHDToei Animation/Netflix

La prima stagione della serie Netflix arriverà durante l'estate 2019 e sarà divisa in 12 puntate. Questa prima serie dovrebbe ripercorrere gli eventi che vanno dal torneo galattico fino allo scontro con i Cavalieri d'Argento.

Cosa ne pensate delle opinioni di Ivo De Palma, lo vorreste rivedere come voce di Pegasus?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.