FOX

Il Pinocchio di Guillermo del Toro 'non sarà per tutta la famiglia'

di -

Guillermo del Toro rivela che il suo Pinocchio sarà ambientato durante l'ascesa del fascismo. Il regista messicano sta infatti lavorando ad un lungometraggio in stop motion liberamente ispirato alla narrativa di Collodi.

Guillermo del Toro con in mano l'Oscar vinto per La forma dell'acqua - The Shape of Water Getty Images

372 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo il successo del pluri-premiato La forma dell'acqua - The Shape of Water, Guillermo del Toro sta lavorando ad un già annunciato adattamento di Pinocchio, un musical in stop motion incentrato naturalmente sul burattino di legno nato dalla penna di Carlo Collodi. Si tratta di un progetto che aveva nel cassetto da un bel po' e che stentava a decollare, ma ora il film sembra prossimo alla realizzazione.

Recentemente il regista premio Oscar è inoltre tornato a raccontarci la sua visione di Pinocchio durante un'intervista rilasciata a The Hollywood Reporter.

"Non sarà un Pinocchio per tutta la famiglia", ha esordito del Toro. A quel punto gli è stato chiesto se dovremmo quindi aspettarci un film a sfondo politico.

Certo. Pinocchio [sarà ambientato, n.d.r.] durante l'ascesa di Mussolini, fate voi. Sarà un burattino durante la salita al potere del fascismo.

Poche ma semplici parole, quelle del regista, che riassumono un'idea davvero innovativa e interessante.

Piano americano del regista premio Oscar Guillermo del ToroHDGetty Images

Il film sarà quindi ambientato in Italia negli anni '30, un momento storico particolarmente intenso e un'epoca in cui il fascismo era in ascesa e Benito Mussolini stava consolidando il suo controllo sul Paese. Ma perché la scelta di questo sfondo politico?

Non c'è favola senza politica. Nella vita reale raramente puoi aprire una discussione costruttiva in un momento come questo, c'è un clima così teso. È molto più facile per te ascoltarmi se comincio con 'C'era una volta...'.

La sceneggiatura di Pinocchio prevederà un lavoro a più mani. Alla scrittura parteciperanno infatti Patrick McHale e Mark Gustafson, il quale figurerà anche come co-regista accanto a del Toro.

Per quanto riguarda la invece la produzione, il regista messicano collaborerà con Lisa Henson di Jim Henson Company (Pupazzi senza gloria), Alex Bulkley dello studio d'animazione ShadowMachine, Corey Campodonico e Gary Ungar di Exile Entertainment. 

Il progetto è ancora in fase di definizione e per il momento non ci sono altre notizie, ma seguiremo eventuali futuri aggiornamenti.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.