FOX

Come Bryan Cranston in Breaking Bad: pensionato di Bergamo diventa spacciatore

di -

Un pensionato di Bergamo si è trasformato in Walter White di Breaking Bad ed è diventato uno spacciatore: i carabinieri lo hanno trovato con 7 dosi di cocaina.

Bryan Cranston Getty Images

1k condivisioni 0 commenti

Condividi

Walter White fa proseliti anche in Italia. Un pensionato 61enne di Bergamo è diventato un emulo del personaggio interpretato da Bryan Cranston nella serie TV Breaking Bad. A spingere l’uomo a diventare un pusher sarebbe stato un male che non era affatto sicuro di poter sconfiggere.

L’uomo è stato processato per direttissima dal Tribunale di Bergamo dopo essere stato arrestato dai carabinieri di Clusone. Il 61enne è incensurato ed è stato fermato mentre era a bordo della sua vettura. I carabinieri hanno rinvenuto cinque dosi di cocaina nel cruscotto dell’auto e due dosi addosso al pensionato, che ha confessato di essere in possesso di 255 euro ricavati dalla vendita della droga.

Non solo, il pensionato aveva un panetto da 6 grammi e 1600 euro nascosti nella legnaia esterna alla sua abitazione. Il novello Walter White ha confessato tutto prima ai carabinieri e poi al giudice, sostenendo di essere vittima di una malattia grave e di aver intrapreso la carriera di spacciatore per racimolare qualche soldo da lasciare in eredità ai suoi familiari. Pare che il pensionato si sia giustificato asserendo che i soldi sarebbero stati necessari anche per il pagamento del suo funerale.

Al momento il Tribunale di Bergamo lo ha rimesso in liberà in attesa della prossima udienza e l’uomo dovrà stare molto attento, dato che i carabinieri sono arrivati fino a lui dietro segnalazione. Insomma, il Walter White italiano non brilla certo per scaltrezza criminale.

E secondo quanto riportato da alcuni giornali, non sarebbe neppure in fin di vita. Insomma, la malattia di cui soffre sarebbe curabile. Questo significa che il nostro pensionato potrebbe essere presente alla prossima udienza che deciderà il suo destino. Il Tribunale di Bergamo l'ha fissata per la metà di gennaio del 2019!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.