FOX

No, il prequel di Game of Thrones non si intitolerà The Long Night

di -

Fermi tutti, George R. R. Martin scherzava. Forse. Dopo avere annunciato che il prequel di Game of Thrones si intitolerà The Long Night, lo scrittore ha fatto marcia indietro. Più o meno.

George R. R. Martin a un evento ufficiale Getty Images

48 condivisioni 0 commenti

Condividi

L'ossessione di HBO per la segretezza è cosa nota. Il network combatte da tempo contro gli spoiler, in particolare quelli relativi al suo fiore all'occhiello, Game of Thrones. Ma questa volta, il "tradimento" è arrivato da un insospettabile.

Nei giorni scorsi, in un post sul suo blog, George R. R. Martin ha salutato con entusiasmo l'ingresso di Naomi Watts nel cast dell'annunciato prequel della serie madre, scrivendo a chiare lettere (in tutti i sensi, dal momento che ha utilizzato lo stampatello maiuscolo) e senza alcuna remora di riservatezza il (presunto) titolo, ovvero The Long Night.

E a quanto pare, ha fatto la classica "frittata". HBO sembra non avere gradito la rivelazione dell'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco e Martin ha dovuto rettificare la sua dichiarazione.

Ancora una volta, lo scrittore ha utilizzato il suo blog e in nuovo post ha fatto marcia indietro... anche se non del tutto:

HBO mi ha informato che l'episodio pilota di Jane Goldman non è (ancora) intitolato The Long Night. Per quanto mi riguarda, questo è certamente il titolo che preferisco. Ma al momento, il pilot è ancora ufficialmente 'untitled'. Quindi... mea culpa, mea culpa, mea culpa.

Ma dopo la (sofferta) smentita, Martin non è riuscito a trattenersi dal condividere alcune informazioni sul cast e sugli altri spin-off di GoT:

Per il resto, il prequel sta procedendo bene e il casting sta prendendo forma con successo. Potrei dirvi di più, ma non posso. C'è anche un altro paio di spettacoli in fase di sviluppo, ma non posso parlarvi neppure di quelli. Scusate.

Game of Thrones: The Night KingHDHBO
HBO ha smentito che il prequel di GoT si intitolerà The Long Night, anche se racconterà "l'ora più buia" di Westeros

Insomma, bocche cucite... più o meno. Prima di essere (probabilmente) redarguito da HBO, nel suo precedente post, lo scrittore aveva fatto in tempo a informare i fan sullo stato dei lavori del prequel:

Proprio adesso, [Jane Goldman, n.d.r.] e il suo team sono nel pieno delle attività a Londra, immersi fino al collo nel casting. Mi aspetto l'annuncio di altri nomi da un giorno all'altro.

E i risultati ci sono, con i nomi degli interpreti che trapelano alla spicciolata. Dopo l'annuncio del casting di Naomi Watts in un ruolo principale, Deadline ha rivelato che Josh Whitehouse avrà "una parte da protagonista" nel pilot della serie spin-off. 

Il giovane attore, classe 1990, ha recitato nel film Northern Soul (2014), è uno degli interpreti della serie Poldark e recentemente è apparso nel cortometraggio diretto da Steve McQueen per la nuova fragranza maschile di Burberry, Mr. Burberry. Inoltre, sarà il protagonista di The Happy Worker, il film diretto dal protégé di David Lynch, Duwayne Dunham.

Del resto, i tempi sono maturi. Stando alle informazioni raccolte da The Geeks WorldWide, le riprese della nuova serie dovrebbero prendere il via a febbraio 2019 (dopo che, inizialmente, si era vociferato di ottobre 2018) nei Paint Hall/Titanic Studios di Belfast, in Irlanda del Nord. E la messa in onda sarebbe prevista per il 2020.

Una programmazione che non può che fare felici i fan di Game of Thrones, che dopo la fine della serie madre non resteranno a lungo "orfani" del mondo di Westeros.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.