FOX  

American Horror Story, le storyline da ricordare per seguire Apocalypse

di -

In occasione dell'arrivo di American Horror Story: Apocalypse, facciamo un ripasso di tutte le stagioni e le storyline da ricordare per comprendere la storia.

452 condivisioni 0 commenti

Condividi

American Horror Story: Apocalypse vedrà il tanto atteso crossover tra due delle stagioni più amate della serie: Murder House e Coven. Le storyline che si intrecceranno, tuttavia, non sono solo quelle della casa degli omicidi e delle streghe di New Orleans. Prima che inizino i nuovi episodi, dunque, abbiamo pensato di creare una guida alle stagioni e alle storyline da ripassar. Prendete appunti.

Le stagioni e le storyline da ricordare

Molte delle stagioni di American Horror Story sono collegate attraverso personaggi e mitologia. Per comprendere pienamente la storia di Apocalypse bisogna sicuramente ripassare le storie di Murder House (la prima stagione), di Coven (la terza stagione) e di Hotel (la quinta stagione).

La mitologia della casa degli omicidi

Le persone morte all'interno del perimetro della Murder House restano intrappolate lì per sempre. La casa è abitata da vari fantasmi che possono scegliere se farsi vedere o meno (questo sarà un dettaglio importante da ricordare).

La famiglia Harmon

Le dinamiche tra la famiglia Harmon torneranno a giocare un ruolo chiave. Il matrimonio tra Vivien e Ben sarà al centro di un episodio interamente ambientato nella Murder House. Rivedremo anche Violet e Tate. Li avevamo lasciati ad un punto critico della loro storia: Violet era ovviamente arrabbiata con Tate per ciò che il ragazzo aveva fatto a sua madre.

Michael

Michael Langdon è il figlio di Tate e di Vivien. Tate - nei panni del Rubber Man - aveva violentato Vivien e aveva intenzione di donare il bambino a Nora Montgomery, un altro fantasma della Murder House.

Vivien resta incinta di due gemelli, ma solo uno dei due sopravvive alla nascita. Michael si dimostra da subito un essere sinistro, anche nella pancia della madre. Un'ecografia, infatti, spaventa a morte una povera infermiera, mentre Vivien ha un vivido sogno di un essere mostruoso che abita dentro di lei.

Dopo la morte degli Harmon, Costance decide di prendersi cura di Michael. Alla fine della prima stagione scopriamo che il bambino non è sicuramente come gli altri. In una scena macabra, lo vediamo ricoperto di sangue, poco dopo aver ucciso la sua tata.

Michael sarà un personaggio chiave dell'ottava stagione.

Constance

Constance (Jessica Lange) è la madre di Tate e la nonna di Michael. L'ultima volta che l'abbiamo vista, guardava suo nipote in modo fiero dopo aver assistito alla conseguenze della sua ultima "malefatta". La sua nemica numero uno è Moira, la domestica che trovò a letto con il marito (uccise entrambi).

L'arrivo dell'apocalisse

Secondo Billie Dean Howard (Sarah Paulson), un personaggio che rivedremo in Apocalypse, un bambino nato da un fantasma e da un essere umano, un abominio dunque, avrebbe portato la fine dei giorni.

La mitologia di Coven

Un'immagine da American Horror Story: CovenHDFX
Un'immagine promozionale da American Horror Story: Coven

Bisogna sicuramente avere una chiara idea della mitologia introdotta nella terza stagione di American Horror Story. In particolare, bisogna ripassare tre punti chiave:

- Essere e diventare La Suprema

Essere una strega suprema vuol dire essere la strega più potente di una generazione. Il riconoscimento più alto che ci sia nel mondo della magia. Una strega ordinaria nasce con determinate capacità, mentre La Suprema ha più doni ed è, soprattutto, in grado di passare il test delle sette meraviglie.

L'attuale Suprema è Cordelia Goode. Per ora il titolo è sempre spettato alle donne.

- Le Sette Meraviglie

Le sette meraviglie sono le principali prove di abilità che una strega deve superare per essere proclamata Suprema. Sono nell'ordine: telecinesi (l'abilità di spostare gli oggetti - e qualsiasi altra cosa - con la mente), concilium (l'abilità di controllare la mente), trasmutazione (trasportare il proprio corpo da un punto ad un altro), pirocinesi (l'abilità di creare e controllare le fiamme), descensum (l'abilità di entrare nel proprio inferno personale), vitalum vitalis (la capacità di restituire la vita) e la divinazione (l'abilità di acquisire una conoscenza indiretta).

- Gli Inferni Personali

Ogni strega ha il suo inferno personale. Misty Day, ad esempio, era finita nella sua aula di biologia, dove i compagni la prendevano in giro perché strana. Qui è costretta a resuscitare in continuazione una rana.

Tra le streghe morte di Coven da tenere in considerazione, per ora, ci sono: Madison, Misty Day e Queenie (che rientreranno in gioco in Apocalypse).

La mitologia di Hotel

Evan Peters in American Horror Story: HotelHDFX
Un'immagine promozionale da American Horror Story: Hotel

È da tenere a mente per l'arrivo di Apocalypse anche la mitologia di American Horror Story: Hotel. L'Hotel Cortez, proprio come la Murder House, ha delle qualità sovrannaturali. Le persone che muoiono all'interno del perimetro dell'hotel restano lì come fantasmi. Queenie, ad esempio, una strega della congrega di Cordelia, è intrappolata proprio lì. Portare via un fantasma da uno di questi luoghi (l'Hotel e Murder House) è particolarmente difficile... se non impossibile.

Ora avete tutte le informazioni necessarie e siete pronti per seguire la stagione crossover.

American Horror Story: Apocalypse vi aspetta tutti i mercoledì alle 21.50 su FOX.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.