FOX  

I momenti epici di The Walking Dead: il ritorno di Amy

di -

Nella prima stagione di The Walking Dead Andrea è protagonista di una sequenza commovente e altamente drammatica: l'addio alla sorella Amy, attaccata da uno zombie e destinata inesorabilmente a trasformarsi...

111 condivisioni 0 commenti

Condividi

La prima stagione di The Walking Dead, in questo quinto episodio, ci regala una sequenza commovente e terrificante al tempo stesso. Dopo il devastante attacco al campo, che costa la vita a diversi sopravvissuti, Andrea veglia il corpo di sua sorella Amy. Non permette a nessuno di avvicinarsi, minacciando con la pistola chiunque ci provi.

La scena numero 43 della nostra classifica dei momenti epici di TWD è costruita in modo da contrapporsi a quella che abbiamo già analizzato e che ci mostrerà l'aspetto scientifico della trasformazione nel finale di stagione (TS-19).

I primi movimenti di Amy, al contrario di ciò che vedremo accadere in molti altri casi, sono delicati. Sembra quasi che la ragazza si risvegli da un sonno profondo e per un istante, nonostante il velo sui suoi occhi, ci lascia sperare che in quella creatura ci sia ancora lei, la sorellina di Andrea. Che possa riconoscerla, che abbia modo di comprendere le sue parole.

Ma l'illusione dura solo un istante: quella che Andrea accoglie al suo risveglio non è più sua sorella. Siamo di fronte all'unico momento in cui un essere umano s'illude che lo zombie che ha di fronte possa capire ciò che dice, per chiedergli perdono. Da questo momento in poi, ogni personaggio che dovrà fare i conti con la trasformazione di qualcuno che ama, da Carl a Daryl, da Rick a Sasha, non vivrà più il sogno-illusione di Andrea.

Il risveglio di Amy, commovente e drammatico, ha uno scopo preciso: porre lo spettatore di fronte al dolore della morte, del lutto famigliare, dello shock che i protagonisti hanno dovuto e dovranno affrontare più e più volte.

Quando qualcuno che amiamo muore improvvisamente, la cosa più difficile è rendersene conto davvero. Accettare che un solo attimo abbia cambiato per sempre le nostre vite. Superare quello stato di shock in cui, a volte, si resta per giorni. Fare i conti con una realtà che rifiutiamo.

Andrea attende il ritorno di Amy per due ragioni, ed entrambe riguardano la stessa Andrea.

Innanzitutto si sincera che non ci sia via di scampo: chiunque venga morso da uno zombie - o semplicemente muoia, scopriremo in seguito - è destinato a trasformarsi. Non ci sono eccezioni.

E poi, Andrea si alleggerisce la coscienza: sente di non aver protetto la sua sorellina, le chiede scusa per gli errori che ha commesso con lei nel mondo di prima, espia le proprie colpe con quelle lacrime, quelle parole e quel colpo di pistola che dona ad Amy l'eterno riposo.

Chiede scusa ad Amy per perdonare se stessa. In un mondo in cui, senza perdonarsi, non avrebbe la forza di continuare a lottare per vivere.

I morti di The Walking Dead: chi ti manca di più?

Vota

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.