FOX

Chi è Grindelwald? Tutto sull'antagonista della saga di Animali Fantastici

di -

Abile, persuasivo e misterioso. Gellert Grindelwald è uno dei personaggi più affascinanti della saga di Harry Potter e di Animali Fantastici. E di lui c'è ancora tutto da scoprire.

Johnny Depp è Gellert Grindelwald in Animali Fantastici 2 Warner Bros. Pictures

1k condivisioni 1 commento

Condividi

Degli iconici personaggi creati dalla penna di J.K. Rowling sappiamo tante cose. Che si tratti di Harry Potter e i suoi amici, oppure di Silente e il suo passato. Eppure, nonostante siano personaggi così vividi nella nostra mente, ognuno di loro nasconde numerosi segreti e misteri.

Nella saga di Harry Potter, con il tempo, abbiamo conosciuto tutto del grande villain, Lord Voldemort. Ma quando si tratta di Animali Fantastici, i personaggi assumono un fascino tutto dettato dal mistero.

Gellert Grindelwald, su tutti, ha sempre incuriosito i fan di J.K. Rowling per la sua storia e la sua discesa agli inferi. Il suo rapporto con Silente, poi, è al centro di teorie e speculazioni di ogni tipo.

Prima di colui-che-non-deve-essere-nominato c’era Grindelwald, simile e allo stesso tempo molto diverso da Tom Riddle.

Grindelwald in Animali Fantastici: I Crimini di GrindelwaldHDWarner Bros. Pictures
Jonny Depp è Gellert Grindelwald in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald

Le origini di Grindelwald

La prima volta che sentiamo parlare di Gellert Grindelwald è in Harry Potter e la Pietra Filosofale. Di lui sappiamo che è stato un folle mago Oscuro sconfitto da Albus Silente quand’era giovane. Ma qual è la sua storia?

Non è chiaro se Grindelwald fosse un purosangue o un mezzosangue. Ciò che è certo è che ha frequentato l’Istituto di Durmstrang e che è stato espulso dalla Scuola di Magia a soli 16 anni, dopo aver condotto alcuni esperimenti “oscuri e inquietanti” e attaccato dei colleghi. Sin da quegli anni da studente Grindelwald era ossessionato da idee di potere. I Doni della Morte sono sempre stati il suo più grande tormento – a tal punto da averne disegnato il simbolo sulla parete della sua stanza.

La Bacchetta di Sambuco. La Pietra della Resurrezione. Il Mantello dell'Invisibilità. Chiunque riuscirà a riunire questi tre doni, sarà padrone della morte stessa. Dunque immortale. 

Johnny Depp in Animali FantasticiHDWarner Bros. Pictures
Chi è Gellert Grindelwald?

L’espulsione da Durmstrang non ha fermato le manie di grandezza di Grindelwald: il ragazzo si trasferì a Godric’s Hollow, un piccolo villaggio inglese dove abitava sua zia Bathilda Bagshot. In quel posto di campagna magico e pieno di misteri, viveva anche la famiglia di Albus Silente. E proprio lì, tra Grindelwald e Silente, è nato il legame profondo e pericoloso tra due dei maghi più potenti della storia della magia.

Il legame tra Grindelwald e Silente

A Godric’s Hollow, Silente tornò nell’estate dopo aver ottenuto il diploma. Il giovane non poteva essere completamente felice a causa di una serie di tragedie familiari, tra cui la morte di sua madre, che lo costrinsero a farsi carico di diverse responsabilità.

Non sorprende, quindi, che nell’altezzoso e affascinante Gellert Grindelwald, Silente abbia visto qualcosa. Una via di fuga, forse. Un riflesso dei suoi desideri e delle sue ambizioni.

I due divennero ben presto inseparabili, accomunati dalla morbosa curiosità per i Doni della Morte. Anche quando Grindelwald confessò all’amico del suo piano per dominare il mondo dei Babbani – ovvero il mondo non magico, delle persone comuni – attraverso un ordine superiore, Albus non si allontanò. Era come una falena attratta dalla luce.

Silente e Grindelwald da giovaniWarner Bros. Pictures
I giovani Silente e Grindelwald in Harry Potter e i Doni della Morte - Parte I

Questo legame era impossibile da non notare: le persone intorno a Silente intuirono il pericolo di quella relazione. Ma la situazione era destinata solo a peggiorare: quando Aberforth, fratello di Albus, si ritrovò a scontrarsi contro Grindelwald e Albus stesso, la sorella minore Ariana venne tragicamente uccisa nel bel mezzo del duello.

La prima crepa tra Grindelwald e Silente nacque in quel momento.

“Per un bene superiore” Grindelwald continuò la sua ricerca di seguaci in giro per l’Europa.

Animali Fantastici: I Crimini di GrindelwaldHDWarner Bros. Pictures
Silente vede Grindelwald nello specchio delle brame

La filosofia di Grindelwald

La sete di potere di Grindelwald, il suo cammino come oscuro villain, è caratterizzata da alcuni tratti contorti quanto affascinanti.

Il mago è stato spesso definito come carismatico e incredibilmente persuasivo. La sua capacità di incantare la folla lo ha reso più simile ad un dittatore piuttosto che a Voldemort.

Il produttore della saga, David Heyman, ha recentemente descritto Grindelwald come una sorta di nazista, nonché più temibile dello stesso Voldemort. Quel bisogno e quell’ossessione di dominare su una razza inferiore, i Babbani o non-magici, lo ha divorato, ha allontanato ogni affetto possibile – quello di Silente su tutti.

Animali Fantastici: I Crimini di GrindelwaldHDWarner Bros. Pictures
Grindelwald nel secondo capitolo di Animali Fantastici

“Per un bene superiore” è il suo motto. La ricerca di un potere più grande, capace di regnare sugli altri, è un discorso che Grindelwald porta avanti con logica e grande persuasione.

Assolutismo e fondamentalismo sono i veri pericoli della filosofia di Gellert Grindelwald, disposto a tutto per provare le sue teorie su una specie superiore e in grado di controllare – nonché distruggere – il mondo.

Le capacità di Grindelwald

È indubbio che il terribile e temuto mago oscuro abbia lasciato un segno nella storia della magia anche grazie alle sue incredibili doti e abilità. Quello che sappiamo finora, tra commenti di J.K. Rowling e rivelazioni del personaggio in Animali Fantastici, ci lasciano credere che le capacità di Grindelwald siano più profonde di quanto sembri. Certo, è un abile oratore, ma i poteri di sicuro lo hanno aiutato nel suo folle piano.

Come dimenticare la scena finale del primo capitolo di Animali Fantastici:

Una legge che ci tiene rintanati come topi di fogna! Una legge che soffoca la nostra vera natura! Una legge che costringe a vivere nella paura, a farsi piccoli per non rischiare di essere scoperti! Le chiedo, Madama Presidente... lo chiedo a tutti voi... questa legge che protegge? Noi? O loro? Mi rifiuto di inchinarmi oltre.

Sappiamo, ad esempio, che Grindelwald è capace di gestire senza problemi l’Occlumanzia, ovvero l’abilità di proteggere i propri pensieri. Questo è stato rivelato dall’autrice della saga quando un fan le ha chiesto come fosse possibile che, in Animali Fantastici, Queenie Goldstein non avesse letto i pensieri di Percival Graves e scoperto che in realtà, sotto le spoglie del mago a capo della Sicurezza Magica di New York, si celava in realtà Grindelwald.

Queenie, ovvero una delle streghe Goldstein che abbiamo conosciuto in Animali Fantastici, è infatti una lettrice del pensiero. Durante Animali Fantastici e Dove Trovarli, però, non è riuscita a scrutare la mente di Grindelwald e capire la verità.

L’Occlumanzia è stata la risposta di J.K. Rowling. E la rivelazione non sorprende, visto che la personalità del mago Oscuro è predisposta perfettamente alla protezione di sé, che si tratti di pensieri o sentimenti.

Inoltre, Grindelwald è un veggente. Quest’ultima teoria è stata confermata sempre dalla Rowling per spiegare le parole del mago durante il finale di Animali Fantastici e Dove Trovarli. Grindelwald ha avuto, senza dubbio, una visione su Credence, il misterioso e introverso ragazzo inconsapevole dei suoi grandi poteri magici. Credence è solo una delle persone che Grindelwald ha manipolato con le sue convinzioni, sfruttandone la fragilità.

Ma chissà quante altre abilità nascoste scopriremo nel secondo atteso capitolo della saga.

Grindelwald vs. Voldemort

Prima di Harry Potter, prima di Tom Riddle e Voldemort stesso, c’era Gellert Grindelwald. Abbiamo già evidenziato le differenze tra i due maghi Oscuri, ma qual è la loro storia? È certo che sono molto diversi, ma non per questo l’uno meno potente dell’altro.

Quando Voldemort era alla ricerca dei Doni della Morte (e più precisamente, della Bacchetta di Sambuco), fece visita a Grindelwald nella prigione di Nurmengard. Ma pare che il mago Oscuro avesse cominciato a pentirsi del suo percorso e quindi a deridere il folle piano di Voldemort. Per questo, Colui-che-non-deve-essere-nominato lo torturò ripetutamente – cercò di leggergli il pensiero, ma Grindelwald è sempre stato abile nel proteggere la sua mente – fin quando scoprì che la Bacchetta non era più sua ma di Silente. In un duello che ha scritto la storia della magia, a metà del '900, Silente sconfisse Grindelwald, disarmandolo e divenendo l'unico possessore della bacchetta. È proprio questa scena ad essere tra le più attese dai fan nella saga di Animali Fantastici.

Scoperta questa verità e resa inutile la sua presenza, Voldemort uccise Grindelwald nella prigione di Nurmengard.

Se dovessimo tirare le somme sui due maghi, potremmo dire per certo che, nonostante quello che hanno rappresentato, Grindelwald e Voldemort non potrebbero essere più lontani l’uno dall’altro: Voldemort nasconde in sé un sadismo e una follia senza precedenti, laddove Grindelwald è lucido nel seguire i suoi assurdi ideali. Il primo è più travolto dalle proprie emozioni – se vogliamo definire così quello che prova – mentre l’altro è più freddo e distaccato.

Gli attori che hanno interpretato Grindelwald

Tre attori: Jamie Campbell Bower, Michael Byrne e Johnny Depp. Tutti accomunati da un ruolo, quello di Gellert Grindelwald al cinema.

Il giovane Jamie Campbell Bower e Michael Byrne hanno indossato i panni del mago Oscuro in Harry Potter e i Doni della Morte. Il primo ritraendo Grindelwald da giovane, il secondo da anziano – negli ultimi giorni della sua vita.

Gellert Grindelwald in Harry Potter e Animali FantasticiHDWarner Bros. Pictures
Gli attori di Grindelwald: Johnny Depp, Jamie Campbell Bower e Michael Byrne

Con la saga di Animali Fantastici, però, Grindelwald ha conquistato uno spazio tutto suo, con il ruolo di villain ufficiale. E se dobbiamo contarli proprio tutti, noi vogliamo aggiungere anche Colin Farrell nella lista degli attori che hanno interpretato Grindelwald. Dopotutto, Percival Graves era solo una copertura.

Come abbiamo già potuto notare dal finale del primo capitolo e dal trailer dell'atteso I Crimini di Grindelwald, il mago Oscuro interpretato da Johnny Depp ci riserverà sicuramente più di una sorpresa. 
I suoi occhi che riflettono l'anima perduta, l'andatura sicura e la dialettica inarrestabile. 

Grindelwald vuole raccogliere un'armata di seguaci che lo aiutino a sconfiggere una razza inferiore, i Babbani. Volerà a Parigi e in giro per l'Europa, dopo aver tentato di portare dalla sua parte il giovane Credence sotto le mentite spoglie di Percival Graves. Quali saranno i suoi veri obiettivi? E quando lo vedremo finalmente faccia a faccia con Silente?

Lo scopriremo il 15 novembre, quando Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald uscirà nelle sale italiane.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.